Mob Antipasta: le migliori scene di cibo di film di gangster

Tutti conoscono l'importanza del cibo nei film di mafia. La diffusione in cui sono disposti Il Padrino da solo è sufficiente per far venire l'acquolina in bocca. Sarah Vowell ha scritto un intero libro deliziosamente intitolato Prendi i Cannoli e non ha nemmeno una vocale alla fine del suo nome. In TV, HBO I Soprano ho messo così tanto impegno nel semplice atto di versare il vino che il solo suono mi ha fatto raggiungere il rosso contadino.

Queste storie escono dalla vita reale. Capi mafiosi e capitani in realtà cucinavano e davano da mangiare non solo ai loro uomini, ma anche ai poliziotti che sorvegliavano fuori. Non tutti, ma abbastanza. Mi è capitato di leggere molti libri sul vero crimine, in particolare sulla mafia, e lo scenario si presenta invariabilmente. Persino il padre di Crazy Joe Gallo mandava delle vongole fritte in salsa rossa alle task force longanime che sorvegliavano le sue domeniche.

Clemenza, un capo della famiglia Corleone in T lui padrino fa la salsa. Paulie, interpretata da Paul Sorvino in Martin Scorsese's bravi ragazzi , un capo della famiglia Lucchese, rende sopportabile la vita in carcere con la sua salsa di aglio e aglio in padella. Era una cosa che i capi facevano con orgoglio. Si fa un soffritto veloce della carne, giusto per tenerla insieme, si scaldano le cipolle e l'aglio, si versano i pomodori (la mamma di Scorsese dice di usare scatolette di pomodori Redcap, io preferisco Pope o Tutto Rosa delle marche commerciali ), buttate la carne, un po' di vino, un po' di zucchero… e questo è il segreto. Ricorda che un giorno potresti dover cucinare per quaranta ladri, Ali Baba.



leggi di più: La vera storia di Quei bravi ragazzi

Il vino o lo zucchero dovrebbero addolcire l'acidità della salsa. Puoi anche aggiungere bucce d'arancia o un po' di cannella. Inoltre, nessuno di questi ingredienti è sufficiente, mescolarli può sbilanciare. Richard Castellano, che interpretava Clemenza, negli anni settanta dirigeva un'impresa di costruzioni. Mio padre, un altro muratore da una vita che amava cucinare, aveva un contratto generale nello stesso cantiere e chiese a Castellano dello zucchero. Castellano ha detto al mio vecchio che non aveva mai sentito parlare di zucchero fino a quando non ha girato il film, ma ora faceva parte del suo repertorio impertinente.

Per quanto riguarda la cucina in cella, Henry Hill lo racconta meglio: “In prigione, la cena era sempre una cosa importante. Abbiamo fatto un corso di pasta e poi abbiamo mangiato una carne o un pesce. Paulie ha fatto il lavoro di preparazione. Stava facendo un anno per disprezzo e aveva questo meraviglioso sistema per tagliare a cubetti l'aglio: usava un rasoio. Lo affettava così sottile che si sarebbe liquefatto in padella con solo un filo d'olio. È un ottimo sistema'.

La tradizione degli spaghetti ha una lunga storia nei film di gangster. Nel I ruggenti anni Venti , James Cagney e Humphrey Bogart non possono negoziare con il rivale Nick Brown finché non finisce i suoi spaghetti. Impero del lungomare ha avuto un episodio chiamato 'Spaghetti and Coffee' che è stato influenzato dall'ordine di Edward G. Robinson in la scena di apertura di Piccolo Cesare . Gli spaghetti sono accompagnati da polpette di carne, proprio come faceva la mamma. Nel Il Padrino Parte II , c'è una scena in cui DeNiro e Bruno Kirby blaterano in italiano sull'essere stati scossi, mentre la moglie di Corleone serve tre scodelle piene di spaghetti io. Robert De Niro quasi si fa tritare le noci con i suoi spaghetti a tavola in La banda che non poteva sparare dritto .

Non importa quale sia il tuo crimine, puoi sempre contare su un pasto cucinato in casa. Joe Pesci, Robert De Niro e Ray Liotta recitano una grande scena con la madre di Martin Scorsese mentre discutono di zoccoli o zampe sugli spaghetti in bravi ragazzi .

Non solo pasti fatti in casa. I film mafiosi fanno sembrare buoni i take away. James Cagney fa sembrare il pollo fritto molto gustoso mentre spara fori di ventilazione nel bagagliaio della sua macchina per la fuga in Calore bianco . Volevo ordinare il pastrami quando Donnie Brasco entrò nel Katz's Deli. Le mie bacchette erano già fuori quando la squadra di Tessio ha fatto irruzione nei contenitori di cartone di Chinatown Il Padrino .

leggi di più: La vera storia del Padrino

Libro di gangster dopo libro di gangster dice che questo era accurato. Molte persone disapprovano l'idea che i gangster italiani mangino cibo cinese, ma Little Italy era a pochi isolati da Chinatown. Quando Lucky Luciano fu deportato a Napoli, disse che una delle cose che gli mancava di più era la gastronomia ebraica. Proprio come nella vita reale, nel classico film di gangster più moderno Billy Bathgate , l'olandese Schultz di Dustin Hoffman, è stato ucciso in una scuderia cinese del New Jersey.

A proposito, in Cina, il cibo cinese è chiamato cibo, proprio come il voto popolare è solitamente chiamato voto.

Ma sto andando un po' più avanti di me stesso. Il pasto più importante della giornata è la colazione, come ha ricordato Paulie Walnuts a Christopher Moltisanti mentre erano diretti ai Pine Barrens del Jersey. La colazione con Cagney non è un gioco da ragazzi. Soprattutto se vai per il pompelmo, come ha fatto Mae Clark in Nemico pubblico . Walter White, l'insegnante di chimica si fa gangster Breaking Bad , festeggia il suo compleanno con una colazione annuale a base di uova e pancetta.

I mafiosi non sono realmente conosciuti come tipi di brunch, ma pranzano.

Il cibo è bonhomie e qualsiasi bancone del pranzo è un ottimo modo per introdurre i personaggi. Il modo in cui le persone mangiano e parlano offre una visione approfondita di ciò che le fa funzionare. Guarda la scena della cena di apertura in Le Iene , impariamo così tanto su quella troupe che non ci saremmo mai imbattuti in un'immagine del crimine diretta. Possono scherzare e sentirsi a proprio agio l'uno con l'altro. Si minacciano scherzosamente di morte e senza mance.

James Cagney dà da mangiare ai bambini del vicolo cieco in Angeli con le facce sporche è probabilmente la scena più divertente del film. Il barattolo di sottaceti perfettamente gettato e catturato e i fagioli, saponosi ma buoni, mi fanno schifo in modo così coerente, come direbbe Fat Tony su I Simpson , su. È una grande panoramica dei personaggi in un ambiente fuori strada.

Anche l'ora di pranzo sui moli controllati dalla folla è un ottimo posto per scherzare, ma il cibo da asporto è migliore. Nel Sul lungomare , Johnny Friendly urla a un giovane Herman Munster: 'Smettila di respirare quella salsa di vongole su di me'.

Il cibo nei film di mafia può essere pericoloso o almeno predire cose brutte a venire. Ogni volta che uno dei personaggi sta per essere minacciato in Il Padrino , vediamo le arance. Tony Carmonte di Paul Muni sembra più incazzato che la sua cena sia rovinata che perché ha un proiettile in lui quando viene colpito da Boris Karloff nell'originale Scarface .

Supperus interrutpus, è un antico termine latino dell'Impero Romano che probabilmente citava Salvatore Maranzano, affligge i film di gangster. Otteniamo un primo campionamento di questo nella scena del ristorante in Il Padrino quando Michael si vendica. Il cameriere versa un bel vino rosso pieno, che aggiunge non solo sapore, ma suspense. Lo sguardo che McClusky. il duro poliziotto irlandese Sterling Hayden suona, dà a Michael prima che il secondo colpo dica che era nel bel mezzo della migliore forchettata della notte. Prova il vitello, dovrebbe essere il migliore.

leggi di più: Perché il padrino quasi non è successo?

Una buona cucina è importante quanto una bella dama quanto la statura di un gangster. Come spiega Owney Madden durante un variegato buffet della fiera più succulenta in Cotton Club Cotton , “Questo è il motivo per cui lavoriamo così duramente. Vivere come re.'

Ma la ciliegina è la torta. Nel A qualcuno piace caldo il mitragliere che elimina i vertici del crimine, incluso George Raft, alla loro festa d'addio esce da una torta glassata bianca che è puramente divina. Impariamo a non sgranocchiare pasticcini all'opera in Il padrino parte III . La schiuma nella parte superiore dell'espresso nella scena dell'esecuzione in Il Papa del Greenwich Village sembra così bello, a chi importa se c'è della liscivia?

La mia scena preferita in quella di Sergio Leone C'era una volta in America è la scena della pasticceria. Uno dei ragazzi, quello che da grande è William Forsythe credo, compra una torta così può avere qualcosa di dolce in cambio dalla crostata del vicinato. Il bambino dà una rapida occhiata alla merce quando la madre di George Costanza da Seinfeld apre la porta quel tanto che basta per fargli vedere la ragazza che si insapona nella vasca del soggiorno. Si siede fuori dal suo appartamento aspettando il suo turno, ogni tanto bevendo un dito di crema. Quindi riordina la torta in modo che non sembri che l'abbia toccata. Poi prende solo un po' di più. Dopo un po', il fascino della pasticceria supera qualsiasi ormone infuriato e si infila l'intera torta in bocca. È una scena molto toccante.

Anche il cibo è un'offerta di pace, Carmela Soprano, interpretata dalla sempre magnifica Edie Falco, cerca di corrompere i rettori del college tirando su una torta di ricotta ai vicini.

Tony Soprano finiva quasi tutte le sere con una coppetta di gelato infilata sotto il mento. I Soprano finì in un ristorante di famiglia, sgranocchiando anelli di cipolla per la tavola.

Il redattore culturale Tony Sokol è un fanatico della vecchia scuola che si è fatto le ossa con le agenzie di stampa e ha anche scritto e prodottoTeatro dei vampirie l'opera rockAssassiNation: abbiamo ucciso JFK. Leggi di più sul suo lavoro qui o trovalo su Twitter @tsokol .