One-Punch Man: una nuova serie anime all'altezza del suo clamore

Gli anime potrebbero aver sviluppato un seguito leale e febbrile al di fuori del Giappone sin dagli albori di Internet ad alta velocità, ma in realtà, i fan probabilmente dovranno sempre fare i conti con sguardi di giudizio perplesso e tranquillo quando i loro nonni chiedono perché stanno guardando 'quelli divertenti Ancora cartoni asiatici”.

Di tanto in tanto, tuttavia, arriverà una serie con un fascino crossover e mainstream che si infiltra nella cultura pop occidentale e introduce una nuova generazione di spettatori nel mondo degli anime e dei manga. Dragonball Z , Sailor Moon e Pokemon tutti hanno trovato casa sui canali TV internazionali, e anche gli spettatori casuali della televisione probabilmente hanno familiarità con almeno uno di quei franchise, se non altro per il 'sono oltre 9000!' meme. Allo stesso modo, non è un caso che Hollywood sia attualmente in procinto di sfornare versioni live-action di Death Note e Fantasma nella conchiglia mentre le voci di un ambizioso Akira progetto continua a vorticare. Più recentemente, Attacco su Titano è riuscito ad attrarre sia i neofiti che gli intenditori di anime con il suo marchio di sequenze d'azione incentrate sul gore, misteri intriganti e colonna sonora da pugno.

E ora un altro titolo è in lizza per essere aggiunto a quel gruppo d'élite: Un pugno uomo .



Come per molte produzioni di anime, Un pugno uomo è basato su una serie manga. Disegnata da Yusuke Murata e scritta da una persona conosciuta semplicemente come 'One', la pubblicazione è nata come webcomic, diventando un successo virale da un giorno all'altro ed è stata presto portata a un pubblico più ampio dalla società Shonen Jump responsabile di molte delle più grandi serie manga giapponesi. . Naturalmente, l'adattamento anime è presto seguito, in onda per la prima volta in Giappone alla fine del 2015 e, come con il suo materiale originale, ha trovato popolarità praticamente istantanea.

La storia racconta le avventure di Saitama, un venticinquenne calvo e dall'aspetto poco appariscente che, dopo aver lottato per trovare un lavoro regolare, decide di realizzare la sua ambizione d'infanzia e diventare un supereroe. Come fai tu. Dopo tre anni di allenamento non proprio così intenso, Saitama scopre di essere diventato scandalosamente forte, in grado di sconfiggere qualsiasi nemico con un solo pugno e quando la serie inizia, troviamo Saitama estremamente annoiato dalla mancanza di sfida che i suoi nemici pongono.

L'esistenza frustrata del nostro protagonista è presto rinvigorita dall'arrivo di Genos, un cyborg in cerca di vendetta che è testimone della forza travolgente di Saitama e cerca di diventare il suo studente leale e diligente, con grande sgomento del nostro eroe. Sebbene la serie inizialmente assuma un formato in stile mostro della settimana, non ci vuole molto prima che un mondo di organizzazioni losche, pazzi supereroi professionisti e mostri alieni maniacali si riveli e crei davvero il mondo di Un pugno uomo spalancata.

Data una tale descrizione, è difficile capire come Un pugno uomo si distinguerebbe in un settore così saturato. In effetti, con il protagonista forte e moralmente consapevole, una processione di criminali su nastro trasportatore da combattere e un'organizzazione intrinsecamente inaffidabile nell'autorità, saresti perdonato per aver inizialmente scritto la serie come un anime di combattimento generico costruito usando uno stampo centinaia di altri hanno precedentemente utilizzato.

Forse vale la pena ricordare a questo punto allora, che Un pugno uomo è tanto una commedia satirica quanto d'azione.

In effetti, forse la più grande forza della serie è che crea una premessa generica di eroe contro mostri e poi prova grande gioia nel manipolare e imitare allegramente ogni stereotipo e convenzione. Lo spettacolo fa un meraviglioso lavoro di satira sia del genere action-anime che di quello dei supereroi e ha un senso dell'umorismo incisivo, imprevedibile e consapevole di sé che trascende qualsiasi lingua o barriera culturale, capovolgendo completamente una premessa apparentemente non originale. Questo ibrido unico ma assolutamente efficace è perfettamente incapsulato sulla copertina del primo volume stampato del manga: un Saitama cupo e drammatico, con una bestia sconfitta che si contorce per il dolore dietro di lui, un pugno che emette fumo come risultato di un recente pugno e l'altro pugno … stringendo una borsa della spesa piena di generi alimentari.

In effetti, molto di Un pugno uomo la commedia deriva dal suo personaggio principale sempre umile e eccessivamente rilassato, così come dalle interpretazioni dell'artista Yusuke Murata delle sue espressioni facciali esilaranti. Ad esempio, quando il cattivo Lord Boros pronuncia un tipico 'Sto entrando nella mia forma finale!!' discorso, più o meno ogni casella di stereotipo anime è spuntata. Ma la risposta impassibile e indifferente di Saitama è semplicemente 'Ok'. è Un pugno uomo al suo meglio di cliché, prendendo un tropo di genere classico e mostrando un protagonista che risponde con la stessa apatia e cinismo come farebbero molti spettatori veterani di anime.

Lungi dall'essere uno spettacolo personale, tuttavia, il cast di supporto è vario, colorato e folle come chiunque potrebbe sperare. C'è il coraggioso ma debole Rider senza licenza, un eroe di basso rango che combatte il crimine con la sua fidata bicicletta permanentemente al seguito e all'altra estremità dello spettro, il preferito dai fan Tornado of Terror, un potente sensitivo con l'aspetto di un bambino piccolo e una lingua abbastanza affilata da mandare l'ego di chiunque a schiantarsi sul pavimento. Con ciascuno del cast principale che ha avuto momenti sia di ilarità che di cattiveria, Un pugno uomo è un raro esempio di uno spettacolo in cui non importa su quali personaggi un episodio sceglie di concentrarsi, sai che sei pronto per una sorpresa.

A parte l'umorismo geniale e l'eccellente capacità di evitare le convenzioni, tuttavia, Un pugno uomo offre ancora nei dipartimenti di azione e dramma. Nonostante sia disseminato di grandi gag, il suddetto incontro con Lord Boros può resistere con orgoglio a qualsiasi scontro da Dragonball Z o Candeggiare in termini di combattimento pulsante e mosse speciali spettacolari. C'è anche una sottile, ma commovente, profondità emotiva a volte, come quando un certo personaggio preferito dai fan si rifiuta di fare marcia indietro mentre subisce un duro pestaggio o quando gli sforzi di Saitama per salvare il mondo non ricevono l'apprezzamento che meritano.

In termini di attrarre nuovi spettatori che non hanno familiarità con il mondo degli anime, tuttavia, spesso c'è molto di più da considerare oltre a contenuti sorprendenti e un appeal internazionale. La lunga serie Un pezzo , ad esempio, è generalmente considerata dai fan giapponesi come una delle migliori serie anime di tutti i tempi, e la sua popolarità ha portato all'introduzione di interi negozi dedicati alla vendita del merchandise dello show. Allora perché in Occidente lo spettacolo è in ritardo di popolarità? Bene, una ragione probabile è che sin dal suo inizio nel 1999, il potenziale Un pezzo i fan avrebbero più di settecento episodi da recuperare.

Un altro problema sono i famigerati episodi di riempimento che sfortunatamente sono parte integrante dell'anime serializzato. Per chi ha meno familiarità con il concetto, gli episodi di riempimento sono archi narrativi non inclusi nel manga originale o scritti dal creatore della serie. Hanno lo scopo di riempire una serie, sia per giocare per tempo mentre viene prodotto più materiale sorgente o, in alcuni casi, per guadagnare più soldi dalla fedele base di fan. Naturalmente, dal momento che questi episodi non possono avere alcun impatto sull'arco della storia principale, sono spesso raccolte insignificanti e senza senso di totale guff. Alcune serie come la suddetta Un pezzo farla franca con questa pratica in gran parte facendolo solo quando è assolutamente necessario, tuttavia ad altri piace naruto e Candeggiare hanno entrambi sofferto enormemente a causa dell'effetto dannoso di grossi pezzi di riempitivo. Particolarmente colpevole di questo è naruto ; lo spettacolo è attualmente nella sua fase finale della storia principale, tuttavia è ripetutamente calzato in una varietà di flashback, storie secondarie e pura assurdità per allungarsi ora che la sua fine è in vista e di conseguenza non c'è stato un episodio 'corretto' in questa serie settimanale per alcuni mesi giusti. È qualcosa che semplicemente non volerebbe con un pubblico occidentale; immagina di essere a una settimana dal finale di stagione di Il morto che cammina quando all'improvviso AMC annuncia altri dieci episodi in anticipo, esaminando il retroscena della barba rossa di Abraham.

Fortunatamente, Un pugno uomo riesce ad evitare entrambe queste insidie ​​e si rende immediatamente accessibile agli spettatori occasionali in un modo che non diluisce l'integrità della serie. La prima stagione dello show è composta da dodici episodi vivaci, ognuno dei quali arriva a poco meno di 25 minuti. Più significativamente, ciascuno di quegli episodi contiene solo materiale canonico con praticamente zero riempitivi che ne sollevano la brutta testa. La corsa è snella ed economica, segue il manga quasi scena per scena e impiega un tempo minimo per l'impostazione e il retroscena, optando invece per immergerci direttamente nel cuore dell'azione. Questo approccio consente agli spettatori di decidere molto rapidamente se continuare a guardare poiché, semplicemente, se non ti piace l'episodio uno, non otterrai molto da nessuno degli altri.

Tuttavia, coloro che acquistano il marchio unico di azione e umorismo visivo dello show, saranno sollevati nell'apprendere che una seconda stagione è già in arrivo e che dovrebbe uscire entro la fine dell'anno. Questo sarà un sollievo particolare per i fan di Attacco su Titano , un enorme successo crossover sia in Giappone che in Occidente. Nonostante la prima stagione di quella serie si sia conclusa nel 2013, non rimane alcuna data di uscita confermata per la seconda uscita ancora in produzione, con i fan che invece devono accontentarsi di uno stuolo di spin-off per lo più spazzatura e i suoni lontani di un vacca da mungere accuratamente munta. Di conseguenza, gran parte dello slancio del franchise è andato perso negli ultimi tre anni, un vero peccato considerando quante anime vergini lo spettacolo stava attirando durante il suo picco.

Chiunque abbia letto in anticipo nel Un pugno uomo il manga saprà che c'è un sacco di buon materiale da coprire per la seconda stagione e se lo spettacolo continua il suo approccio accessibile e trasversale che si rifiuta di prendersi troppo sul serio, il pubblico occidentale potrebbe presto sentire molto di più su Saitama, l'uomo che è solo un eroe per hobby.