Orange Is The New Black: i 10 migliori episodi

Questo articolo contiene spoiler. Proviene da Den of Geek UK.

Ci sono pochi programmi in televisione che coprono tanti toni e scene di colpi di frusta diversi come L'arancione è il nuovo nero . Ufficialmente classificato come un 'dramma-commedia', lo spettacolo abbraccia di tutto, dalla commedia ampia e leggermente surreale - il famoso discorso di pollo di Kate Mulgrew nella prima stagione è un ottimo esempio - al dramma serio che affronta questioni di vita e di morte dal mondo reale. Uzo Aduba ha persino vinto un Emmy nelle categorie Commedia e Drammatico per aver interpretato Suzanne Warren.

Nessun episodio di L'arancione è il nuovo nero è completamente privo di umorismo, ma alcuni si appoggiano più pesantemente alla commedia di altri e molti hanno prodotto un dramma potente. Quegli episodi che danno davvero un pugno lo fanno, non nonostante gli elementi comici dello spettacolo, ma grazie a loro. Sintonizzati su una puntata di Il racconto dell'ancella , e sai che probabilmente vedrai qualcosa di cupo e spiacevole. Sintonizzati su una puntata di L'arancione è il nuovo nero , e non sai se vedrai una storia esilarante sulla finzione erotica di viaggi nel tempo, un pastiche da film horror o un drammatico pugno allo stomaco che ti lascia un relitto emotivo.



Qui, celebriamo 10 volte che lo spettacolo ha prodotto un dramma davvero potente che è rimasto con noi molto tempo dopo la fine dell'episodio:

Chi lo sa meglio di me (Stagione 6, Episodio 1)

Perché è quello in cui... Suzanne fa fatica a farcela senza le sue medicine all'indomani della rivolta. Con il cast ridotto alla metà delle sue dimensioni precedenti, scopriamo il nuovo mondo della prigione di massima sicurezza attraverso gli occhi di Suzanne e lo spettacolo utilizza sequenze allucinatorie surreali per reintrodurre i nostri personaggi principali. Il vantaggio di questo metodo è che ci costringe a concentrarci sullo stato emotivo dei personaggi. Il brutale pestaggio di Daya da parte delle guardie diventa una moderna sequenza di danza, sottolineando la sua impotenza e la ripetizione delle percosse, mentre il tentativo di suicidio di Frieda appare come un trucco magico surreale, che consente allo spettatore di concentrarsi sulla sua espressione facciale di disperazione piuttosto che su sangue e sangue. .

Ulteriori letture: Orange Is the New Black Stagione 7 Recensione Season

E anche: La confusione di Suzanne è aggravata dal fatto che Cindy l'ha convinta a coprire il fatto che hanno sentito la squadra SWAT spostare il corpo di Piscatella per attribuire la sua morte ai detenuti, il che significa che almeno una di queste donne sarà accusata di un crimine che non ha commesso. Ci viene anche presentata la cultura di Max più in generale, incluso il gioco delle guardie di Fantasy Inmate, che li vede mettere i detenuti l'uno contro l'altro per vincere punti per se stessi. Come tutti gli episodi di apertura della stagione, questo episodio riguarda principalmente l'impostazione delle trame per la stagione, ma le trame di questa stagione sono potenti anche nella configurazione.

Flaming Hot Cheetos, letteralmente (Stagione 5, Episodio 6)

Perché è quello in cui... Taystee, che è diventata uno dei personaggi più importanti dello show, mette in luce un po' di più il suo retroscena e Samira Wiley fa la sua ultima apparizione come Poussey Washington (nei flashback). Conosciamo già gli elementi essenziali dell'educazione di Taystee nel sistema dai suoi flashback della seconda stagione, incentrati sulla sua relazione con Vee, ma vedere le speranze del suo giovane io per una relazione con la madre naturale deluse è straziante. E per di più, ci viene ricordato con forza ciò per cui Taystee sta combattendo – giustizia per la sua amica assassinata – attraverso alcuni bellissimi flashback della sua amicizia con Poussey. La stagione 5, la stagione delle rivolte, ha lottato in alcuni punti con la giocoleria L'arancione è il nuovo nero il marchio cambia di tono, dal momento che l'argomento generale della stagione era così serio: gli elementi più forti della stagione erano di gran lunga quelli che riguardavano la lotta di Taystee per la giustizia per Poussey.

E anche: Boo difende Pennsatucky davanti agli altri detenuti, basando la sua difesa su Salvato dalla campanella e Lorna si rende conto di essere incinta. L'introduzione di una gravidanza aggiunge un altro livello di pericolo alla rivolta, e mentre il finto processo di Pennsatucky è un po' artificioso, offre una buona opportunità per mostrare la sua amicizia con Boo, uno dei più sorprendenti e toccanti dello show.

Festa della mamma (stagione 3, episodio 1)

Perché è quello in cui... Un altro inizio di stagione, 'La festa della mamma' introduce la stagione più calda e leggera di L'arancione è il nuovo nero – ma le storie sull'amore e le emozioni gioiose o agrodolci possono essere altrettanto potenti delle storie sulla tragedia o sulla crudeltà. I tentativi di Caputo di addolcire la vita in prigione, inclusa la possibilità di visite familiari speciali per la festa della mamma, consentono allo spettacolo di esplorare un'ampia varietà di relazioni madre-figlio, tra cui Sophia che trova nuovi modi per legare con suo figlio ora che è madre piuttosto che padre , Boo che aiuta Pennsatucky a superare i suoi sentimenti per non aver scelto la maternità e, naturalmente, Daya e Aleida alle prese con i loro problemi in corso e come questi si collegano alla gravidanza di Daya.

E anche: Uno dei punti di forza di questo episodio è che mette insieme più storie (con più flashback) che coinvolgono diversi detenuti relativi allo stesso tema. Tutte le storie di questo episodio riguardano in qualche modo le madri e la maternità, con l'eccezione tecnica di quella di Bennett, che riguarda la paternità in assenza di madri.

Fool Me Once (Stagione 1, Episodio 12)

Perché è quello in cui... Taystee viola deliberatamente la sua libertà vigilata perché la vita in prigione è meglio della sua vita all'esterno. La sua conversazione con Poussey riassume perfettamente la sua triste situazione e conferma quanto siano importanti l'uno per l'altra nel sopravvivere alla vita in prigione. Questo episodio è anche l'ultima volta che vediamo Miss Claudette, che, schiacciata dopo che il suo appello è stato negato, attacca Fischer, che stava cercando di affermare la sua autorità. La storia di Miss Claudette è una delle più cupe della serie, e tanto più commovente per essere contenuta nella prima stagione, una breve storia di abusi e scelte limitate.

Ulteriori letture: What the Orange Is the New Black Book aggiunge allo spettacolo

E anche: Scopriamo il tragico errore che ha portato Yoga Jones in prigione: sparare e uccidere un ragazzo che ha scambiato per un cervo. Impariamo anche il retroscena di Pennsatucky, e mentre alcune delle sue azioni sono riprovevoli (sparare a una donna per averle mancato di rispetto), è chiaro che la sua vita è stata dura e difficile in molti modi.

Sii libero (Stagione 6, Episodio 13)

Perché è quello in cui... L'arancione è il nuovo nero è accuratamente strutturato in modo che ogni stagione porti a una serie climatica di eventi, il che significa che gli episodi più potenti sono spesso i finali di stagione. Nel caso della sesta stagione, è ancora una volta la trama di Taystee che colpisce più duramente, poiché viene giudicata colpevole di un omicidio che sappiamo non ha commesso. Come una giovane donna di colore con precedenti condanne per droga, nessuna connessione oltre Caputo, e le sue amiche che testimoniano contro di lei per proteggersi, potremmo vederlo arrivare, ma questo non lo rende più facile da guardare, e la performance di Danielle Brooks è fenomenale . Nel frattempo, Blanca pensa di essere stata liberata, ma viene invece spinta in un furgone ICE mentre il suo ragazzo Diablo aspetta invano fuori.

E anche: Il finale della stagione 6 soffre di alcuni scomodi cambiamenti tonali: la trasformazione del gioco del kickball da una battaglia campale in una partita amichevole è sorprendente, e Piper vedere il cambiamento che è riuscita a portare è piuttosto commovente, ma sembra che appartenga a una storia più leggera e morbida come quella della terza stagione – è difficile preoccuparsi quando Taystee sta affrontando la vita in prigione. Tuttavia, la rivelazione di cosa sia Fantasy Inmate (prevenire una rivolta, in sostanza) è interessante, e il matrimonio in prigione di Piper e Alex prima che Piper venga rilasciato è un momento felice che sembra più guadagnato e soddisfacente.

Abbiamo buone maniere. Siamo educati. (Stagione 2, Episodio 13)

Perché è quello in cui... Miss Rosa esce in un tripudio di gloria e porta Vee con sé. Vee era così orribile che vederla falciata (per maleducazione) è estremamente soddisfacente. Nel frattempo, il finale agrodolce di Miss Rosa si adatta perfettamente al personaggio. Rosa ha fatto cose terribili in gioventù e sta scontando l'ergastolo per rapina a mano armata, ma è in prigione da molto tempo ed è a malapena la stessa persona - ed è impossibile non provare sentimenti per il suo lento declino causato dal suo cancro (che la prigione non pagherà per curare chirurgicamente), lasciandola senza alcuna prospettiva di uscire mai dalla prigione. vedendola allontanarsi, Thelma e Louise stile (e in seguito apprendiamo che ha incontrato una fine simile, schiantandosi contro una cava) è un momento di euforia per il pubblico.

E anche: Piper e Caputo riescono a costringere Figueroa a dimettersi, e Healy e Luschek riescono a proteggere Suzanne quando lei non può proteggersi, il che è sorprendentemente positivo da parte loro.

Suonava meglio nella mia testa (Stagione 4, Episodio 7)

Perché è quello in cui... Vediamo il retroscena di Lolly. È già chiaro che Lolly ha seri problemi psichiatrici e che essere in prigione non la aiuta, poiché ha bisogno di cure mediche. Il suo retroscena non aggiunge del tutto nulla a quella storia, ma è tragico vederla cadere nella senzatetto e poi in prigione perché la sua malattia mentale (molto probabilmente la schizofrenia) non viene curata.

Ulteriori letture: 30 programmi TV da guardare ora che Game of Thrones è finito

E anche: Piper è diventata sempre più esasperante nel corso delle stagioni 3 e 4 come prima il capo compiaciuto di un'attività di contrabbando di mutandine e poi il capo accidentale di un gruppo di potere bianco. È, tuttavia, essenzialmente ben intenzionata, e quindi arriva come un brutto shock quando Maria guida un gruppo di detenuti ispanici a marchiare una svastica sul suo braccio.

Bora Bora Bora (Stagione 1, Episodio 10)

Perché è quello in cui... Questo episodio è la storia di Tricia, poiché vediamo la sua vita nei flashback e la sua morte in prigione. Il primo personaggio ad essere ucciso nello spettacolo, la morte di Tricia è stato un momento scioccante radicato nelle crudeltà del sistema carcerario. Tricia era una brava persona che ha vissuto una vita terribile, compresi abusi sessuali da bambina, senzatetto e tossicodipendenza, e che si è suicidata quando non riusciva più a vedere una via d'uscita per essere manipolata dalla guardia Mendez, il cui potere su di lei era quasi totale. Storie come quelle di Tricia sono le storie che la serie è stata creata per raccontare.

E anche: Questo episodio presenta anche un gruppo di adolescenti a rischio portati per il programma Scared Straight. È qui che abbiamo visto per la prima volta le profondità nascoste di Suzanne, che cita Shakespeare con gusto, e dove Piper è riuscita a spaventare una ragazza con una citazione che riassume il suo personaggio nel suo insieme: 'Ho paura di non essere me stessa in qui, e ho paura di esserlo.'

Trust No Bitch (Stagione 3, Episodio 13)

Perché è quello in cui... Sebbene accadano molte cose brutte nella stagione 3 (la stagione in cui la prigione viene rilevata dalla MCC) nel complesso è la stagione più morbida e leggera dello spettacolo - è l'unica stagione in cui nessuno muore dentro o appena fuori dalla prigione . Il finale è potente in modo gioioso, piuttosto che tragico, poiché i detenuti di Litchfield scivolano fuori per godersi un po' di tempo vicino a un lago vicino, per lo più senza alcuna aspettativa di fuga, e Cindy è in grado di completare la sua conversione all'ebraismo. La scena è resa agrodolce, tuttavia, dall'arrivo di dozzine di nuovi detenuti mentre l'MCC aumenta le misure di risparmio sui costi, a scapito delle condizioni di vita dei detenuti.

E anche: Sebbene tecnicamente nessuno muoia in prigione nella terza stagione, Alex conclude la stagione in pericolo di vita nella serra – e la quarta stagione si apre rapidamente con la morte dell'uomo che Kubra ha inviato per ucciderla. Nel frattempo, Piper fa inviare Stella a Max, il che è piuttosto soddisfacente per chiunque non sia un fan di Stella, ma piuttosto freddo da parte di Piper.

Gli animali/toast non possono mai più essere pane (stagione 4, episodi 12 e 13)

Perché è quello in cui... Questi due episodi sono legati insieme dallo sviluppo della trama più tragico e scioccante nella storia dello spettacolo: l'uccisione di Poussey Washington da parte della guardia Bayley. Poussey, uno dei personaggi più simpatici della serie, è stata inevitabilmente la vittima prescelta quando la serie ha deciso di annuire al movimento Black Lives Matter, e non c'è dubbio che non abbia fatto nulla per meritare la morte, cercando solo di aiutare Suzanne. Allo stesso tempo, lo spettacolo complica la sua morte facendola uccidere non da Piscatella o Humphrey, entrambi noti per essere guardie feroci e abusive, ma da Bayley, che, attraverso una combinazione di panico, scarso addestramento e forse subconscio razzismo, finisce per farsi assassino. Il dolore di Danielle Brooks quando Taystee si rende conto che Poussey è morto è straziante, ma la cosa più orribile è che il suo corpo giace intatto sul pavimento della mensa per ore e ore mentre il caos esplode tutt'intorno.

Ulteriori letture: cosa c'è di nuovo su Netflix questo mese?

E anche: Questi due episodi si sommano alla rivolta di Litchfield, e vediamo come i prigionieri compiano ogni tentativo di protesta pacifica prima di ricorrere alla violenza solo dopo la morte di uno di loro. Sulla scia della morte di Poussey, è impossibile non simpatizzare con Taystee mentre fomenta la rivolta, o con Daya mentre si ritrova a puntare una pistola contro una delle guardie più sgradevoli. L'immagine che risuona di più dal finale di stagione, tuttavia, è il bellissimo scatto di una Poussey sorridente che guarda direttamente nella telecamera da un flashback che è completamente straziante su più livelli, perché non solo la mostra mentre si gode una gioiosa serata di libertà prima di la sua incarcerazione – le droghe di cui sta cercando di sbarazzarsi e la sua scelta di rimanere a New York la porteranno al carcere e, infine, alla sua morte. Non vediamo troppi sorrisi su L'arancione è il nuovo nero , ma questo resterà con te.

L'arancione è il nuovo nero la stagione 7 arriva su Netflix il 26 luglio.

Leggi e scarica il Den of Geek SDCC 2019 Special Edition Magazine giusto qui!