Rivisitare Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo

Questo articolo viene da Den of Geek UK .

Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo festeggiano il suo decimo compleanno questa settimana. Ecco uno sguardo indietro al film che abbiamo girato sul film, con spoiler in vista...

Tempo fa su questo sito, ho scritto un paio di pezzi esplorando il rewatching Indiana Jones e il tempio maledetto e Indiana Jones e l'ultima crociata con mio figlio di dieci anni. Stava chiedendo di guardare Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo , e per uno o due motivi, ero stato un po' riluttante. Ma ho puntualmente morso il proiettile.



Ora, un paio di cose. In primo luogo, la mia posizione sul film è che l'ho visto due volte. L'ho visto quando è uscito al cinema e avevo quella che chiamo la sindrome della minaccia fantasma. È qui che la pura novità di vedere un franchise a lungo dormiente a cui tieni sul grande schermo è stata sufficiente per farti passare la prima visione del film. È solo alla seconda visione che diventi molto, molto consapevole delle cose che sono andate male.

Quindi, carte in tavola, mi sono divertito abbastanza Teschio di Cristallo la prima volta, almeno fino agli ultimi 20 minuti. La seconda volta? È stato doloroso. Davvero doloroso. Non sono sicuro se dica di più su di me o sul film che mi sono reso conto di quanto fosse enormemente problematico il film la seconda volta piuttosto che la prima, ma in ogni caso, l'elenco delle cose che erano andate storte non era piccolo.

Mio figlio mi aveva chiesto in anticipo cosa pensavo del film e io avevo ammesso, usando un linguaggio scelto con cura, che non ero un fan. Tuttavia, ho sempre cercato di imprimergli l'idea che se gli piace qualcosa, non dovrebbe permettere a nessun altro di convincerlo del contrario. Che dipende da lui ciò che gli piace, non da un burbero uomo calvo che si prende il controllo del telecomando. Questo è stato testato alcune volte - Batman per sempre per esempio, ma ora tiene duro quando vede qualcosa che gli piace.

Quindi ci siamo seduti a guardare Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo su quella base. Ero riluttante a farlo, per inciso, perché Internet non è certo a corto di articoli abbattuti Indy 4 , e sono ben consapevole che a molti piace molto. Ma ho pensato che provare a vedere il film attraverso i suoi occhi tanto quanto i miei sarebbe stato un esercizio utile.

E così comincia…

Mettendo da parte il bizzarro gopher CG all'inizio, che sembra ancora falso e computerizzato ( Caddyshack la creatura sembra ancora molto più realistica), siamo stati rapidamente nella sequenza di apertura. E avevo dimenticato quanto fosse silenziosamente impressionante. Quel regista Steven Spielberg si apre con una strada deserta, uno splendido scenario e della musica degli anni '50 per creare l'atmosfera. Funziona anche. È meno divertente dell'apertura degli altri film, ma fin dall'inizio c'è la sensazione che almeno siano sulla strada giusta.

C'è un riconoscimento molto ovvio, e scherzoso, che Indy è stato fuori dallo schermo per così tanto tempo nella rivelazione del personaggio (anche se non è l'ideale che fondamentalmente lo tirino fuori dal bagagliaio dell'auto in cui è stato tenuto prigioniero ), e quando la sua ombra precede la sua apparizione, mio ​​figlio è quasi saltato fuori dalla sedia per l'eccitazione. Riserva solo quel tipo di gioia per Batman che spunterà dentro Il film LEGO , e vedere che il personaggio contava così tanto per lui è stato davvero adorabile.

Anche la sequenza che ne è seguita è stata divertente. Legando indietro alla fine di Predatori dell'arca perduta e l'archiviazione dell'Arca dell'Alleanza in un enorme magazzino, arriviamo a detto luogo: Hangar 51. Qui incontriamo l'antagonista di Cate Blanchett e il conteggio doppio/triplo/perso di Ray Winstone che attraversa Mac. Segue un'efficace sequenza d'azione (una che riesce a capire che Indy è un uomo più anziano questa volta senza che questo diventi un problema), e mentre ero seduto lì a pensare a quanto fossero selettive le leggi del magnetismo, mio ​​figlio era chiaramente divertito.

Tempo di armi nucleari!

Poi è successo il frigorifero.

Mio figlio ha dieci anni e ha una visione del mondo molto positiva e non cinica. Gli ci è voluto fino all'età di otto anni per trovare un film che non gli piaceva... Fatina dei denti , nel caso ve lo stiate chiedendo - ed è raro che si metta contro qualcosa. Guardare un film rimane per lui una vera delizia. Ma quando Indy è entrato nel frigo e la bomba è esplosa? Una domanda pertinente: 'non è un po' sciocco, papà?'.

Sì, figliolo. Sì.

Nonostante il problema dei frigoriferi rivestiti di piombo nel mezzo di enormi esplosioni nucleari, la sopravvivenza di Indy richiede anche che non si muova in quel frigorifero poiché viene lanciato per molte miglia in aria (che puoi quasi comprare), ma anche che il anche gli organi nel suo corpo rimangono statici, piuttosto che essere sbattuti intorno alle sue viscere (cosa che non puoi). Mentre Indy esce dal frigo, Teschio di Cristallo inizia la sua discesa – che ogni tanto arresta – ma comincia anche a perdere l'amore di mio figlio. Un momento triste.

In sua difesa però, anche dopo il frigo, ci sono momenti in cui il film si sforza davvero di farsi amare. Ci sono due solide sequenze di inseguimento che tengono in mano un ramoscello d'ulivo per cominciare, e anche se nessuno dei due, riflettendoci, si sente come Spielberg nella sua migliore regia d'azione (la migliore sequenza d'azione che ha diretto da molto tempo, direi, è in il suo Tintin film), è qui che il film si sente molto Indy.

Inoltre, la pausa di riflessione mentre vediamo le foto di Marcus e Henry Jones Sr sulla scrivania di Indy è un bel tocco, anche se un promemoria di quanto sia stato più divertente l'ultimo film. L'assenza di Sean Connery toglie un sacco di mordente comico, questo Teschio di Cristallo non prova nemmeno a sostituire.

E poi ci sono momenti come quando Indy incontra Mutt per la prima volta al bar.

Questo, per me, è un momento peggiore del frigorifero, per un paio di motivi. In primo luogo, c'è il dump dell'esposizione e non è molto ben fatto. In secondo luogo, è la parte più debole della performance di Shia LaBeouf, in un film a cui comunque fa pochi favori. Apprezzando che al momento sembra essere uno sport su Internet battere LaBeouf (e non sono cieco - in realtà non aiuta se stesso) c'è poco da sfuggire al fatto che la sua inclusione in Teschio di Cristallo è una mancata accensione.

C'è un po' in quella scena originale del caffè in cui deve alzarsi in piedi con uno sbuffo che si distingue ancora. Eppure lo fa in un modo che sembra appena uscito dalla recita scolastica. 'Stai zitto, stai parlando di mia madre' dice con finta rabbia, alzandosi in piedi come se stesse cercando di battere il record mondiale per averlo fatto. La scena, purtroppo, non funziona. Sembra forzato. Dovrebbe essere seminare i semi per il padre/figlio rivelato più avanti nel film, ma invece ti lascia chiedendoti chi sia il idiota con la giacca di pelle.

LaBeouf ha avuto dei bei momenti davanti alla telecamera. Era solido in senza legge , e il film Disturbia non funzionerebbe affatto se non fosse in grado di fornire una prestazione decente. Ma qui, il suo personaggio non funziona. Se Harrison Ford gli avesse davvero permesso di finire il film con il famigerato cappello in testa, allora sarebbe stato un calcio ai testicoli metaforici come il cinema aveva mai generato.

Tutto questo è andato oltre la testa di mio figlio. Come il momento in cui Ford ha pronunciato la frase 'bravo ragazzo, ma penso che tu abbia appena comprato un coltello per uno scontro a fuoco'. È un po' giovane per gli intoccabili , anche se. Aspetteremo fino a quando avrà almeno 12 anni per quello, come parte del prossimo corso Costner 101 che ho pianificato per lui.

Mentre il film va avanti comunque, così fa l'esposizione. Indy ha sempre raccontato una discreta quantità di storie attraverso i dialoghi, ma con i film precedenti potevo chiedere a mio figlio cosa pensava stesse succedendo e lui me lo diceva. L'equilibrio tra mostrare e raccontare era praticamente sui soldi.

Tuttavia, qui è molto fuori luogo, con molte conversazioni man mano che le cose vengono spiegate. Di conseguenza ha perso la storia, occasionalmente incoraggiato da accenni che avremmo visto le misteriose città d'oro (abbiamo fatto la serie TV, ovviamente). E mentre i film precedenti lo hanno fatto sobbalzare sulla sedia, è rimasto piuttosto immobile per la maggior parte di questo. Perplesso, a volte.

C'erano delle eccezioni. Il punto in cui Indy e Mutt si trovano sotto attacco da parte di persone che agitano dardi avvelenati lo interessa, e questa è una delle poche sequenze del film che assomiglia molto al lavoro di Steven Spielberg. Non è un segreto che i film di Indiana Jones siano un'unione di Spielberg e George Lucas, che richiede la firma di entrambi. Spielberg ha detto in passato di cedere a Lucas, che ha ideato il personaggio, ma ci sono momenti chiari in Teschio di Cristallo che si sentono di proprietà di Spielberg. E questo è uno su di loro.

Ci sono momenti chiari che sembrano di proprietà di Lucas, e sai dove sta andando tutto questo. Quindi, facciamo il finale.

Gli alieni erano già stati discussi come una possibilità per Indy e, anche se questa non è una visione popolare, non c'è motivo in teoria che non possano funzionare in un indiana Jones film. La condizione chiave è che non sono una merda.

Predatori dell'arca perduta , dopotutto, finisce con elementi soprannaturali, e non lo mettiamo in dubbio. Sembra logico, sembra parte del mondo, e quindi quando il film ti chiede di seguirlo, non stona affatto. Lo stesso anche per il finale di Indiana Jones e l'ultima crociata , che è probabilmente tanto inverosimile per alcuni quanto l'intero alieno che finisce qui.

Dove Teschio di Cristallo sbaglio sta nel non incollare in modo convincente i suoi alieni a qualcosa in cui hai qualche possibilità di credere. Le briciole che hanno portato al momento in cui il film praticamente crolla sono state posate con più attenzione, allora? Indiana Jones e il teschio di cristallo avrebbe potuto farla franca con i suoi esseri interdimensionali. Ma questa volta, è un atto di fede che semplicemente non funziona e, invece, si sente completamente, completamente ridicolo. Mio figlio si è rivolto a me e mi ha chiesto cosa stesse succedendo, e non ero in grado di dargli una risposta con cui poteva fare qualsiasi cosa. Invece gli ho appena regalato un altro Capri Sun.

Riflettendoci, il personaggio di John Hurt, Ox, dovrebbe venderci l'idea di questi alieni. Ma arriva abbastanza tardi, gli vengono date sciocchezze borbottate da dire, e non c'è molto che il grande attore possa fare. Al contrario, le tre prove alla fine del Indiana Jones e l'ultima crociata ci sono stati venduti da Sean Connery e dal suo diario del Graal, ambientati sullo sfondo della sua vita in pericolo. Significava che anche se non stavi comprando il salto della fede, potevi capire perché Indy lo era: voleva salvare suo padre. Non otteniamo nulla di relativamente vicino a questo qui.

Anche in quella prima visione di Teschio di Cristallo , quando la novità e la nostalgia circolavano come adrenalina cinematografica, il finale si è distinto come disperatamente brutto. Il tempo non è stato gentile con esso. Questa volta, mio ​​figlio mi ha guardato, deluso. È stato quasi straziante da vedere.

Per me, però, c'è qualcosa di peggio del finale, anche se questo non è qualcosa che mio figlio ha colto: quando Marion Ravenswood è diventata così bidimensionale? Quand'è che questa donna forte e tridimensionale è diventata qualcuno che avrebbe lasciato tutto quando un uomo che l'aveva lasciata alle spalle ha deciso di tornare nella sua vita? Se n'è andata dalla festa di predoni alla damigella in pericolo qui, e sia Marion che l'attrice Karen Allen meritano molto, molto di meglio.

Detto questo, ci sono altre cose che mi sono dispiaciute e che mio figlio non ha fatto. Il vorace creep di CG in una serie che era stata definita da così tanto lavoro pratico di acrobazie ed effetti e la mancanza di un buon antagonista (scusa Cate) non erano cose su cui ha battuto ciglio. Al contrario, quando ho riso quando, a metà di un inseguimento in moto, Indy si è fermato a dispensare alcuni consigli tutorial a uno dei suoi studenti, lui non l'ha fatto. Siamo stati più o meno uniti sulle cose che ci piacevano e non ci piacevano dei film precedenti. Non tanto qui.

Delusione

Quando i crediti alla fine sono andati avanti Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo , ho chiesto a mio figlio cosa ne pensasse, e mi è sembrato che non sapesse bene come esprimere il suo disappunto generale. Dopo essersi seduto e aver pensato per un minuto o due, si è semplicemente girato e ha detto 'non è buono come gli altri tre, vero?'.

E anche se questo articolo in realtà non è stato inteso come un calcio al cadavere di Indy 4 (e spero che non lo sia stato), la delusione di un bambino di 10 anni sembra un luogo stranamente appropriato per lasciarlo. Perché, in definitiva, come puoi discuterne?