Recensione della premiere della seconda stagione di Rick e Morty: A Rickle in Time

È passato più di un anno dall'ultima volta che ci siamo visti Rick e Morty ed è finalmente tornato... con una prima puntata un po' noiosa.

Senti, non mi sento così male per non amare questo. Gli stessi creatori hanno già detto che pensano che potrebbe benissimo essere il il peggior episodio della stagione . Dan Harmon ha riconosciuto che è 'troppo complicato' e ammesso , “Non credo che la difficoltà nello scriverlo e nel produrlo si traduca in soddisfazione del cliente.”

Sono completamente d'accordo con questo, ma ti prego di capire che non penso che sia un brutto episodio. In effetti, lo ammiro parecchio, ma più nel concetto che nell'esecuzione.



L'idea che 'A Rickle in Time' riprenda proprio da dove si è interrotta la prima stagione con il tempo ancora congelato è affascinante e intelligente. Anche intelligente è il concetto centrale che si evolve da questo: Rick, Morty e Summer non sono ancora al passo con il resto del flusso temporale dell'universo e qualsiasi decisione incerta che prendono si traduce nella creazione di più linee temporali sull'orlo del collasso.

Fa anche alcune strane cose audiovisive. Una parte significativa di questo episodio è raccontata con lo schermo diviso a metà, mostrandoci due linee temporali contemporaneamente, con piccole differenze nelle azioni dei personaggi in ciascuna. Ciò significa anche che senti ogni personaggio in ogni timeline parlare contemporaneamente, creando un effetto di riverbero. A volte, i personaggi nelle varie linee temporali non dicono le stesse cose: uno Morty dice qualcosa di imbarazzato mentre l'altro fa un'osservazione conflittuale, il che significa (deliberatamente) che senti solo un miscuglio di dialoghi incoerenti. Tutto questo viene amplificato quando lo schermo si divide di nuovo in seguito, in quattro, poi si divide di nuovo, e ancora, e ancora.

E ancora, ammiro tutto. Questa è una cosa bizzarra e coraggiosa da mettere in televisione, specialmente per la premiere di una stagione. Si parla a Rick e Morty ha sempre un tono fiducioso e ambizioso che inizia una stagione con una premessa che sembra progettata per sopraffare uditivamente e visivamente (in termini di trama, non penso che sia troppo difficile da seguire).

Il problema con 'A Rickle in Time' è che è così pesante per i concetti che non ha molto spazio per la commedia. Voglio dire, come ho detto, ci sono parti, a meno che non ti concentri davvero, in cui non riesci nemmeno a capire cosa stanno dicendo i personaggi, il che significa che l'unica battuta che ottieni è 'non puoi capire cosa stanno dicendo i personaggi ” (e questa battuta si ripete più volte). Inoltre, la già complicata visuale dell'espediente dello schermo diviso significa che non ci sono molti tagli. Probabilmente l'immagine divisa era già abbastanza disorientante, quindi l'angolo cambia raramente in modo da poter seguire l'azione. Questo potrebbe non sembrare un grosso problema, ma molte commedie televisive, in particolare le commedie animate, atterrano solo a causa di come, beh, è ​​animato. Quando sei bloccato su un'immagine statica di persone che parlano per un lungo periodo, è evidente e un po' noioso.

In termini di scrittura e concetto, ci sono echi delle linee temporali multiple Comunità episodio 'Remedial Chaos Theory', ampiamente considerato come una delle migliori altre sitcom di Harmon mai prodotte. Ma in esecuzione, 'A Rickle in Time' è in realtà più simile a Comunità 's 'Pianificazione patrimoniale digitale'. Quell'episodio assunse l'aspetto di un videogioco a 16 bit, il che, anche lì, significava molte inquadrature piatte e statiche a scapito della commedia. Ed è un altro episodio televisivo in cui Harmon ammette che il concetto gli è sfuggito e, alla fine, non è riuscito a creare una mezz'ora coesa e divertente.

Tuttavia, la trama incerta delle linee temporali A in 'Rickle' è almeno nuova. La trama B è una sciocchezza su Jerry e Beth che cercano di salvare un cervo morente dopo che Jerry lo ha colpito accidentalmente mentre guidava. Sembra davvero un riempitivo, come se la trama delle molteplici linee temporali avesse preso così tanto dagli scrittori che hanno appena lasciato Jerry e Beth che facevano qualsiasi cosa vecchia. Le uniche battute davvero buone arrivano alla fine con le assurde battute di Cold Stone Creamery ('queste luci sono progettate per il lavoro di base del gelato').

Davvero, tutte le cose migliori si presentano alla fine. Posso dire che l'immortale signore del tempo dei testicoli dovrebbe scuotere le cose e reiniettare il divertente nell'episodio, ma le sue corde di volgarità ('yo dumbass assin' ass ass') sono piuttosto molli e non raggiungono mai i livelli di stupidità di qualcosa come I ripetuti usi di 'cagna' da parte di Scary Terry. Ma il modo in cui è stato sconfitto è una buona ricompensa per le cose della timeline e dopo c'è il momento straordinariamente commovente che Rick (quasi) si sacrifica per Morty. Poi maledice molto Dio, che è uno dei migliori momenti comici dell'intero episodio. Inoltre, va su una nota alta con la sua battuta più divertente, l'etichetta su Albert Einstein che risolve, 'Farò casino con il tempo!'

'A Rickle in Time' è ammirevole a livello concettuale, ma rimane impantanato nella sua stessa alta concettualità (sfortunati paralleli con l'opinione di Rick di inizio incombe costantemente su di esso). Posso apprezzare l'ambizione e lo strano assalto ai sensi che il concetto di timeline multipla raggiunge, ma si dimentica di essere divertente. Anche il complotto dell'intervento chirurgico sui cervi di Jerry e Beth è morto all'arrivo. Ma le cose si fanno molto più divertenti dopo questo episodio e Jerry e Beth dovrebbero essere più coinvolti nella fantascienza, quindi non sono troppo preoccupato. Ed è ancora bello, dopo una pausa così lunga, vedere Rick e Morty indietro e deliberatamente sovraestesi fuori dal cancello.