Recensione del film Saga of Tanya the Evil

'Giriamo la scacchiera e cambiamo le regole del gioco!'

Saga di Tanya il Male è uno stufato creativo di an anime serie che mescola un serio dramma di guerra tattico sul dominio del mondo con elementi fantastici come poteri magici ed entità divine che serbano rancore. E questo per non parlare del fatto che il personaggio principale, una giovane leader militare, ha in realtà lo spirito di un uomo adulto proveniente da una futura realtà alternativa ospitato dentro di lei come una sorta di punizione cosmica.

Questo anime è stata una delle serie più singolari uscite nel 2017 ed è perché Saga di Tanya il Male è un mix così insolito di sensibilità eclettica che in primo luogo ha giustificato un film sequel. Saga di Tanya the Evil: il film è un forte seguito della serie di 12 episodi che esplora con successo ciò che ha reso l'anime originale così interessante ed è in grado di spingere tutto ciò all'estremo nel modo in cui speri che lo faccia un sequel di un film. Il film sembra un'aggiunta importante al canone rispetto a un tentativo a buon mercato di incassare il successo della serie.



È il 1926 UC, sulla scia del maggiore Tanya Degurechaff e della vittoria del 203° Battaglione Maghi dell'Aria dell'Esercito Imperiale sui nemici dell'Impero nel finale della serie anime. Questo film non concede al maggiore Degurechaff e ai suoi compagni tempi di inattività per festeggiare e li getta immediatamente in acque più pericolose contro minacce rafforzate. Tanya e l'Impero lottano per stare al passo con i nuovi nemici della Repubblica e il loro aiuto aiutato dal Regno Alleato e dalla Federazione Russy, ma ciò che è altrettanto grande di un pericolo è la spinta Mary Sue, un altro residuo della fine della serie anime.

Ulteriori letture: i migliori anime da trasmettere in streaming su Netflix

Gli ultimi episodi hanno visto Tanya eliminare il colonnello Anson Sue, l'allora ospite di Being X, l'onnipotente spina nel fianco di Tanya. Essere X è stato trasferito alla figlia del colonnello, Mary Sue, che ha fame di vendicarsi di Tanya per aver ucciso suo padre. L'episodio finale dell'anime mostra Mary Sue entrare nel gioco e il film mostra quanto sia formidabile un nemico per Tanya. Queste molte minacce disparate si intrecciano tutte insieme in un combattimento glorioso e appassionato e creano uno sfondo molto forte ed emotivo.

È interessante vedere come il film interpreta la storia di Mary Sue parallelamente a quella di Tanya e tratta quasi Mary come la protagonista e l'eroe del film di Tanya. Nella serie, il colonnello Sue dice a Tanya che le istruzioni di Essere X erano di uccidere il diavolo, che il 'diavolo' era Tanya. Essere la manipolazione di X su di lei è un affare grezzo, ma è completamente giustificata nel voler vendicarsi di Tanya e di tutto ciò che lei e le sue forze rappresentano. Tuttavia, anche senza la morte di suo padre, Mary Sue crede ancora di avere una missione divina per eliminare il diavolo. E onestamente, Tanya è divertente per cui tifare, ma il suo comportamento non la dipinge davvero come i personaggi più simpatici. La guerra deforma entrambe queste donne in modi complessi ed è avvincente come il film mostri la natura fluida della loro crescita e regressione.

Sembra che il nuovo alleato di Essere X possa effettivamente sconfiggere Tanya. Questa sensazione sarebbe forse meno forte nella serie anime, ma la natura finita di questo film conferisce all'intraprendente Tanya un certo livello di vulnerabilità. Il conflitto alla pari tra questi due sembra abbastanza grande per questo film e Mary Sue è un perfetto complemento.

Ulteriori letture: Megazone 23 ha affrontato la realtà simulata prima di Matrix

Non aiuta che Tanya stia perdendo la presa sui suoi stessi uomini. C'è una dinamica complicata e mutevole tra le forze dell'Impero e questo film non rifugge dalla natura ingannevole e incerta della guerra. Il volto ultra-espressivo di Tanya ha molto a cui reagire durante queste battaglie.

Una delle cose più divertenti di questo film è il suo ritmo incessante. Tanya sembra finire in un disastro dopo l'altro, e anche se il film dura poco più di un'ora e mezza, vola via a causa del fatto che a Tanya non viene mai concesso un momento di riposo. Ci sono momenti più tranquilli di spionaggio e diplomazia internazionale che completano le sequenze d'azione più roboanti, ma anche loro sono intrecciati con un senso di terrore. Non solo la storia progredisce a un ritmo eccitante e salutare, ma anche i profitti arrivano meravigliosamente. Questo è facilmente il pericolo più grande che Tanya abbia sperimentato, e nonostante quanto sia accentuato il climax del film, è anche completamente guadagnato e sembra la progressione naturale di tutta questa guerra soprannaturale di storia alternativa.

Mentre l''eroe' del film rimane in movimento, è molto chiaro che la guerra stessa è il nemico finale. Tanya offre quello che dovrebbe essere un discorso stimolante per le sue truppe all'inizio del primo atto del film. Predica: “Onestamente, odio la guerra. Penso che gli umani che uccidono gli altri siano la parte peggiore della storia umana. Non è altro che uno spreco di materiali e risorse umane', ma alla fine del discorso di Tanya, sta giustificando ragioni per portare la morte al nemico russo. È un sorprendente esempio della ferma capacità di Tanya di razionalizzare qualunque cosa faccia.

Ulteriori letture: 10 migliori episodi di Cowboy Bebop

Le sequenze d'azione sono davvero il principale punto di forza del film. Battaglie sconcertanti traspaiono tra soldati maghi che intrecciano stregoneria e artiglieria e sono posti a migliaia di piedi nell'aria. Il film ha il vantaggio di girare attorno a un grande conflitto che coinvolge più forze con un sacco di carne da cannone, quindi può praticamente gettare tutto ciò che vuole sul campo di battaglia.

È davvero impressionante quanti soldati il ​​film si adatta allo schermo contemporaneamente. Potresti guardare queste tentacolari scene di guerra cinque volte e ancora non cogliere nemmeno la metà di ciò che sta accadendo in esse. Lo scempio non si ferma mai e gli attacchi arrivano da un travolgente 360 ​​gradi. Gli effetti magici risplendono tutti in una gloria color arcobaleno, ma anche senza di essi, questo film sa come dare vita all'intensa e dettagliata portata della guerra. Saga di Tanya il Male si è già distinto per il fatto che non ci sono molti anime di drammi di guerra per cominciare, ma il fatto che questo lo mescoli con la fantasia in modi ambiziosi lo rende ancora più speciale. NUT Studio lo mette seriamente fuori gioco con la presentazione.

Il punteggio offre anche, integrando perfettamente il caos sullo schermo. I sempre affidabili Myth & Roid tornano per fare la sigla del film, 'Remembrance', che è fantastica e probabilmente altrettanto buona della sigla di apertura della serie. Un'altra sequenza evocativa vede Tanya e le sue truppe cantare con orgoglio l'inno nazionale, che accompagna il filmato delle loro conquiste. Il sound design in generale è eccezionale e attinge davvero alla sensazione stratificata e circondata di una guerra totale.

Ulteriori letture: i migliori adattamenti di film anime live-action

Questo film ha molto ragione, ma alcuni elementi sembrano una ricostruzione di ciò che è stato trattato nell'anime, ma non è così frustrante quando il film porta avanti anche la storia. Il film sembra in qualche modo come sarebbero stati gli episodi dal 13 al 15, anche se con un budget maggiore.

Sembra che anche Tanya avrebbe dovuto rappresentare un abbandono del proprio 'destino' e che la ribellione può generare indipendenza, ma è un tema che è spesso oscuro in tutta la serie e passa in secondo piano rispetto alla natura sadica di Tanya. Ciò non cambia esattamente in questo film e quindi, sebbene questo pezzo di accompagnamento non rafforzi il testo a tale riguardo, aiuta a illustrare perché Tanya è un antieroe interessante. In questa nota, sia Tanya che Mary Sue ricevono momenti che li umanizzano, ma sono di gran lunga inferiori in numero dalla natura brutale dei personaggi. Saga di Tanya the Evil: il film probabilmente presuppone che il pubblico sia già d'accordo con questi personaggi, ma ciò non rende il territorio che occupano meno deprimente.

Nonostante alcuni passi falsi, il regista Yutaka Uemura's Saga di Tanya the Evil: il film è un'esperienza innegabilmente divertente e pazzesca. Se ti è piaciuta la serie, adorerai il film. Se stai entrando in questo film alla cieca, non è troppo travolgente che non sarai in grado di dare un senso a questa ridicola sovversione delle storie di guerra. Il film espande il suo materiale originale nei modi giusti e, si spera, susciterà abbastanza interesse per una seconda stagione dell'anime o un film in ardesia in esecuzione.

Saga di Tanya the Evil: il film andrà in onda in alcuni cinema selezionati in tutto il Nord America, solo per una notte, il 16 maggio per gentile concessione di Fathom Events. I biglietti sono disponibili Qui e la serie anime è disponibile per lo streaming tramite Crunchyroll .

Daniel Kurland è uno scrittore, comico e critico pubblicato il cui lavoro può essere letto su Den of Geek, Vulture, Bloody Disgusting e ScreenRant. Daniel sa che i gufi non sono quello che sembrano, che Psycho II è migliore dell'originale, ed è sempre pronto a discutere di Space Dandy. Il suo processo di pensiero perma-nevrotico può essere seguito a @Daniel Kurlansky .