Recensione del remake di Shadow of the Colossus

Data di rilascio: 6 febbraio 2018 Piattaforma: PS4 Sviluppatore: Bluepoint Games, YOU Japan Studio Editore: Sony Interactive Entertainment Genere: Azione avventura

Ho sentito spesso parlare di persone L'ombra del colosso come “Reperto A” nei giochi come dibattito artistico. Non è mai stato difficile capire perché.

quando L'ombra del colosso è stato originariamente rilasciato nel 2005, ha lasciato un impatto simile a quello che i giganteschi colossi del gioco impartiscono ad ogni loro passo. Il successore spirituale del Team Ico del fenomenale – ma un po' trascurato – titolo del 2001, ico , lancia i giocatori come un vagabondo che sta cercando di resuscitare una giovane ragazza uccidendo i grandi colossi che vagano per la terra.



Può sembrare una storia semplice e stanca, ma è solo perché in un certo senso lo è. Se prendi semplicemente il retro della descrizione della scatola del gioco come la storia completa, però, ti manca completamente il punto.

L'ombra del colosso si distingue da una legione di titoli simili a quelli fantasy che sono venuti prima in virtù della sua dipendenza dal minimalismo. Non sappiamo davvero molto della ricerca del vagabondo basata esclusivamente su ciò che il gioco ci dice apertamente. I dettagli della trama vengono rivelati lentamente durante il gioco, ma non ti senti mai come se il gioco avesse fretta per assicurarti di capire esattamente cosa sta succedendo.

La ragione per cui questo approccio funziona bene è che ci sono ancora elementi tradizionalmente epici del gioco che ti lasciano con l'impressione persistente che ci sia davvero molto da fare nonostante la mancanza di una narrazione tradizionale. In nessun luogo è più evidente di quando incontri uno dei colossi erranti del gioco.

Ottieni una prova gratuita di GameFly su di noi!

Molte persone che hanno giocato L'ombra del colosso quando è stato rilasciato vi dirà che la loro prima battaglia con un colosso è tra i loro momenti preferiti nella storia dei videogiochi. Ciò è dovuto in parte alla vastità delle creature - hai davvero l'impressione di essere solo una formica per loro - ma ha più a che fare con le implicazioni morali di queste battaglie.

Vedete, nessuna delle battaglie contro i colossi del gioco coinvolge le creature che iniziano il combattimento in modo aggressivo. Invece, spesso devi innescare il combattimento usando l'arco e la freccia o la spada. Quel piccolo dettaglio alla fine porta alla realizzazione che queste creature apparentemente terrificanti sono davvero meraviglie maestose che probabilmente hanno vagato pacificamente per questo mondo per generazioni.

Questa realizzazione è il punto cruciale della notevole presenza emotiva del gioco. L'ombra del colosso ti fa sentire un vero cattivo in un modo che i giochi che ti vedono apertamente come un cattivo fanno fatica a fare. Poiché non sai molto del tuo eroe o delle sue motivazioni, a volte sei lasciato per presumere che la loro ricerca sia giusta. Se è così, allora perché ti senti come se stessi privando il mondo di qualcosa di bello per ragioni in gran parte egoistiche?

L'ambiguità morale di L'ombra del colosso La ricerca centrale è stata analizzata da quasi tutti coloro che ci hanno giocato, ma non abbiamo davvero raggiunto un vero consenso riguardo al messaggio generale del gioco. È una storia sull'ambientalismo? Una narrazione sui pericoli di quello che consideriamo il vero amore? Un viaggio epico che critica la volontà di una generazione di abbandonare i vecchi modi per ragioni in gran parte egoistiche? Questo persistente argomento è una testimonianza del brillante uso del minimalismo da parte del gioco sia come tela bianca per diverse idee sia come capolavoro completamente realizzato.

Tuttavia, L'ombra del colosso il coronamento del successo potrebbe essere solo la sua grafica minimalista e il design del suono.

È qui che entrano in gioco i miglioramenti del remake per PlayStation 4. L'originale L'ombra del colosso è stato annunciato come probabilmente il gioco più bello della sua epoca - è ancora un titolo dall'aspetto incredibile - ma è stato chiaramente ostacolato dai limiti tecnici di quell'epoca. Le sue animazioni erano rivoluzionarie, ma le loro innovazioni rendevano molto più evidenti alcuni difetti fotogramma per fotogramma. Lo stile slavato del gioco originale sembrava appropriato, ma ti sentivi ancora come se fosse stato utilizzato solo perché non c'erano alternative praticabili.

Questo remake per PlayStation 4 risolve tutti questi problemi. L'animazione presente in questo remake è senza dubbio impeccabile. La grafica è stata ripulita in modo da poter vedere chiaramente ogni dettaglio vibrante della parola del gioco. Nel frattempo, la scala ambiziosa del titolo originale è stata lasciata inalterata, tranne quando potrebbe essere migliorata. In poche parole, questo remake per PlayStation 4 è probabilmente il gioco più bello di questa generazione moderna. È sicuramente l'unico titolo a cui ti consigliamo di rivolgerti quando stai cercando di mostrare la tua nuova configurazione 4K.

La musica e il suono del gioco sono ancora migliori. Mentre molto di Ombra si svolge in relativo silenzio, le tracce sparse del gioco sono tra le migliori nella storia dei giochi. La musica è epica in senso tradizionale, ma riesce a esaltare in modo impressionante quel senso di solitudine travolgente nonostante i suoi toni trionfali. Anche in questo caso, il remake fa un ottimo lavoro nel migliorare ciò che è successo prima invece di rovinare qualcosa che già funziona. In quanto tale, questo è il modo definitivo per vivere la colonna sonora di Shadow of the Colossus al di fuori, forse, dell'eccellente uscita in vinile.

Cosa abbiamo nella PS4 L'ombra del colosso remake, quindi, è una masterclass in design visivo, audio e narrativo che può convincerti da solo che il tanto diffamato business dei remake di videogiochi è del tutto giustificato. Questa è la versione definitiva di uno dei più grandi trionfi artistici del gioco. Tuttavia, mentre stavo giocando L'ombra del colosso , non ho potuto fare a meno di pensare che le persone che hanno a lungo sostenuto che questo gioco è il più grande esempio di giochi come arte hanno sbagliato tutto. Invece è più esatto dire che L'ombra del colosso è il più grande esempio di arte tradizionale come gioco che abbiamo mai visto.

Non è necessariamente un complimento. Potresti aver notato che fino a questo punto non abbiamo davvero parlato di come L'ombra del colosso gioca come un videogioco. Per la maggior parte, la tua esperienza interattiva con questo gioco consiste nel vagare per paesaggi sontuosi alla ricerca del prossimo colosso, combattendo contro detto colosso e occasionalmente impegnandosi in un po' di caccia al tesoro tramite le modalità opzionali del gioco.

Non c'è dubbio, tuttavia, che il gameplay di Shadow sia tutto incentrato sulle battaglie con i boss. Il livello di creatività impiegato nell'immaginare come i giocatori dovranno abbattere queste fantastiche bestie non può essere sopravvalutato. In sostanza, ogni boss è un puzzle. Tuttavia, riescono ancora a evocare quella semplice, ma classica, sensazione di combattimento con i boss di combattere un grande cattivo che occupa ¾ dello schermo televisivo e richiede il meglio assoluto da te. Questi sono incontri mozzafiato che devono ancora essere veramente superati in termini di battaglie contro i boss che ti fanno sentire come se stessi combattendo contro veri dei come un semplice mortale.

Sfortunatamente, il mio tempo con questo remake ha confermato una critica in cui coloro che hanno avuto il coraggio di trovare un difetto L'ombra del colosso alla sua uscita erano noti per invocare: semplicemente non c'è molto gioco reale qui. puoi battere L'ombra del colosso in 6-8 ore la prima volta. Non è intrinsecamente una cosa negativa, ma se lo riduci al tempo trascorso a combattere i colossi - di gran lunga il momento clou del gameplay - stai parlando di un gioco di 2-3 ore.

Il resto del tuo tempo è per lo più speso a navigare da una battaglia contro un capo all'altra, affrontando occasionalmente gli strani problemi di ricerca del percorso del gioco. Il tuo cavallo rimarrà bloccato nel bosco senza una ragione apparente. L'uso del sistema di presa e trazione non è mai stato così piacevole quando si scalano scogliere come quando si scala un colosso. Sono stati apportati miglioramenti su tutta la linea: nuotare è molto più semplice, saltare è più accurato e mirare è molto meglio di quanto non fosse nella versione originale del gioco, ma questi miglioramenti non risolvono le carenze persistenti nell'esperienza principale.

Per anni, i fan di questo gioco hanno sostenuto che questi difetti sono un sottoprodotto delle cose che il gioco sta cercando di enfatizzare. Dicono che se il gameplay momento per momento fosse più avvincente, allora la narrazione potrebbe non sembrare così solitaria e inquietante.

Era un argomento alquanto ragionevole, ma a differenza di molti elementi di L'ombra del colosso , non è uno che ha resistito alla prova del tempo. Negli anni da quando L'ombra del colosso ' versione originale, abbiamo visto giochi come The Witcher 3 popolare un mondo aperto con più narrativa di quanto chiunque pensasse fosse mai possibile. Abbiamo visto Respiro del selvaggio trasformare grandi paesaggi in parchi giochi organici. Abbiamo visto Anime scure sposare una narrazione minimalista e un gameplay avvincente in modi rivoluzionari.

L'ombra del colosso è un'opera d'arte in forma di videogioco. Ciò che non è, tuttavia, è 'Reperto A' nei giochi come dibattito artistico. Non più. Ha perso quel titolo quando è arrivata una nuova generazione di giochi e ha mostrato come il gameplay può essere utilizzato come veicolo per un tipo di arte esclusiva dei giochi.

Comunque, dovresti assolutamente suonare il L'ombra del colosso Remake per PS4 se sei un fan dell'originale o qualcuno che ha sentito parlare del gioco solo attraverso l'elogio di coloro che lo considerano un'esperienza mitica. Anche i suoi difetti ci ricordano che siamo arrivati ​​abbastanza lontano nell'arte del game design soprattutto perché giochi come L'ombra del colosso ci ha costretto a riconsiderare le possibilità dell'intero mezzo.

Matthew Byrd è uno scrittore personale.