Sherlock serie 2 episodio 1: Uno scandalo a Belgravia recensione

Questa recensione contiene spoiler.

Sod la legge dei rendimenti decrescenti, Uno scandalo a Belgravia dimostra che più Sherlock ci viene dato, meglio è. La prima di tre nuove storie di novanta minuti, l'episodio di stasera è stato uno spettacolo di sbalorditiva e giustificabile fiducia da parte dei creatori dello spettacolo - Steven Moffat e Mark Gatiss - una miscela equilibrata di impertinenza, commedia, cervello e pathos avvolti in un cappotto straordinariamente buono.

L'ultima volta che abbiamo visto Sherlock e Watson (Benedict Cumberbatch e Martin Freeman) erano a metà del Messico in una situazione di stallo con Moriarty di Andrew Scott, e stavano affrontando il problema abbastanza appropriato di rimanere in vita. Di tutte le risoluzioni speculative Sherlock gli spettatori hanno immaginato per quel cliffhanger frustrante che graffia lo schermo, tolgo il mio deerstalker a chiunque abbia visto arrivare i Bee Gees.



L'interruzione della suoneria è stata un modo così sfacciato per uscire dalla situazione di Holmes e Watson che deve aver fatto ridere Steven Moffat come una scolaretta alla tastiera per la sua stessa audacia. Non sarà stato l'unico a ridere. Comporre il tono di quella scena climatica in piscina dall'alta tensione all'ilarità del campo in pochi secondi è la prova di quanto sia agile uno spettacolo Sherlock è.

Mentre siamo in tema di agilità, il passaggio di Andrew Scott da agghiacciante a agitato e di nuovo a psicopatico in poche righe dovrebbe fare molto per placare le paure di chiunque non sia convinto dalla sua apparizione alla fine dell'ultima serie. Scott è una scelta eccellente ed eccitante per Moriarty, anche se è eclissato in questo episodio di apertura da un'altra recente aggiunta al cast, Lara Pulver come il donna: Irene Adler.

L'articolo determinativo è ampiamente meritato nel caso di Pulver, che riesce a far sembrare Adler allo stesso tempo vulnerabile e intoccabile nell'episodio. È una voce di gioco per un cast già molto amato, e come la donna che ha battuto Sherlock Holmes in più di un modo, un aspetto che non sarà dimenticato.

Il turno di Pulver mentre Adler aumenta la quota di rancore dello show e apre la porta ad alcune domande essenziali su Sherlock. Sotto il cappotto, la deduzione e gli zigomi, Sherlock è un animale sessuale? Quello straordinario cervello è sempre l'organo con cui pensa? È capace di amare?

Prima di arrivare a tutto questo, Uno scandalo a Belgravia servito non una piccola quantità di azione. Per un programma in gran parte composto da persone che parlano, l'episodio di stasera è pieno di agenti canaglia della CIA, testate, risse nei vicoli, un bel po' di defenestrazione e molte armi.

La foto del ricatto di Uno scandalo in Boemia , la storia di Conan Doyle da cui l'episodio prende ispirazione, è stata un po' sessuata. Invece di una fotografia del gabinetto completamente vestita, ora è una serie di immagini compromettenti di una dominatrice reale e lesbica memorizzate su uno smartphone.

Il telefono si rivela una fonte di costernazione per Sherlock, incaricato di sbloccare il suo codice mentre svela i segreti del suo imperscrutabile proprietario, la signora Adler. La sua deduzione finale è un a-ha fantastico! momento come c'è stato nella serie, e solo una delle tante parti davvero piacevoli dell'episodio.

La scena al rallentatore ad alta tensione di Sherlock che valuta il danno inflitto alla signora Hudson [la deliziosa Una Stubbs] è stata una vera gioia, aprendo la strada a una linea culminante che ha fatto urlare il pubblico alla prima dell'episodio: “La signora Hudson lascia Baker Strada? L'Inghilterra cadrebbe'.

Grandi linee erano in costante fornitura a tutto tondo, dal preferito personale 'Ti sei mai chiesto se c'è qualcosa che non va in noi?' dai ragazzi di Holmes, al 'brainy is the new sexy' di Adler, a Sherlock che ripulisce il suo appartamento dai visitatori indesiderati per rimediare al fatto che 'c'è troppo stupido nella stanza'.

Moffat ha svolto un lavoro eccellente nel primo episodio e la prossima settimana Gatiss tornerà ai compiti di sceneggiatura per l'interpretazione della coppia. Il mastino dei Baskerville .

Una parola veloce, quindi, sul particolare genio di Moffat e Sherlock di Gatiss. Il loro aggiornamento trova un equilibrio difficile da raggiungere tra la deliziosa irriverenza nei confronti del materiale originale mentre immerge ogni gag, gioco di parole e storia nelle parole di Conan Doyle.

L'esplosione rapida di questo episodio attraverso i recenti titoli dei casi di Sherlock, ad esempio, da The Speckled Blonde a The Geek Interpreter, conteneva una serie di giochi di parole per i lettori delle storie originali. Le battute fanno sentire i fan di Conan Doyle inclusi, mentre l'aggiornamento mette a fuoco gli elementi intriganti di Sherlock lasciati per lo più indisturbati dal creatore del personaggio: le sue relazioni, suo fratello, la sua vita sessuale (se così si può chiamare).

L'umanità di Sherlock – o la sua mancanza – è stata in primo piano durante tutto il mandato di Moffat e Gatiss come interpreti del personaggio di Conan Doyle. Nel Il Grande Gioco , L'estremo pragmatismo di Sherlock sulla morte delle vittime ha lasciato sconcertato Watson [un'espressione facciale che Martin Freeman dovrebbe registrare]. La sua reazione malinconica all'apparente morte di Adler in questo episodio, quindi, è stata ancora più sconcertante per gli esseri umani – Watson, la signora Hudson, la meravigliosamente patetica Molly – che interrogano sul suo comportamento e mirano a proteggerlo.

Moffat e Gatiss non hanno umanizzato Sherlock, ma pongono domande sul suo personaggio che Conan Doyle ha evitato di rispondere. Il risultato è una meravigliosa combinazione di frivolezza e oscurità che raggiunge l'unica cosa che manca a gran parte del brillante lavoro di Conan Doyle: il pathos. È piuttosto il colpo di stato. BAFTA, prendi nota.

Cumberbatch e Freeman rimangono un fantastico doppio atto, con ancora più litigi e gag sul loro status di coppia questa volta. Non può esserci un piacere più grande in televisione al momento che vedere l'espressione di disprezzo sul viso di Cumberbatch dissolversi in risatine da ragazzo con Freeman su un divano a Buckingham Palace o nel retro di un taxi.

Di tutto quello che c'è da godere Uno scandalo a Belgravia , il cast, la scrittura, la musica di Arnold e Price, la gag del deerstalker e – oh Signore – il lenzuolo, la regia di Paul McGuigan merita un vero plauso. Il suo stile visivo fluente si sposa perfettamente con l'agile sceneggiatura di Moffat e Gatiss, e le sorprese che la sua elegante regia offre sono parte integrante di Sherlock successo come il dialogo e l'umorismo della mitragliatrice.

Quindi è così. Potrei aver sgorgato, ma mostrami qualcosa di più degno di sgorgare sulla BBC in questo momento. Un lavoro straordinario da parte di tutti gli interessati, ora avanti I segugi di Baskerville .

Segui Den Of Geek su Twitter proprio qui . e sii nostro amico di Facebook qui .

Autore

Rick Morton Patel è un attivista locale di 34 anni a cui piace guardare i cofanetti, le passeggiate e il teatro. È intelligente e brillante, ma può anche essere molto instabile e un po' impaziente.

Lui è francese. È laureato in filosofia, politica ed economia.

Fisicamente, Rick è in buona forma.