Spider-Man: Homecoming usa la musica perfettamente

Intorno al 1999, ho scoperto di Wes Anderson Rushmore , Legs McNeil e Gillian McCain's Please Kill Me: La storia orale senza censure del punk e il famigerato 'sceneggiatura' di James Cameron per il suo film di Spider-Man. Essendo giovane e con troppo tempo per pensare, ho fatto alcune connessioni che non avevano necessariamente bisogno di essere fatte. Bene, tutti tranne uno, ovvero che qualsiasi film di Spider-Man dovrebbe presentare in primo piano almeno una canzone dei Ramones.

Il trattamento di James Cameron per Spider-Man, nonostante le prime urla di indignazione su Internet che lo accompagnavano, sembrava piuttosto rivoluzionario all'epoca, e non solo perché dovevamo ancora ottenere una versione per il grande schermo di Spidey. Fino ad oggi, il suo tono è un po' più simile a Stan Lee e in particolare alla visione originale e non così piacevole di Steve Ditko per Peter Parker. Torna indietro e leggi i primi anni dei fumetti di Spider-Man e vedrai che Peter non è un ragazzo terribilmente gentile. Non ha incontrato i suoi anni di bullismo con il tipo di atteggiamento bonario 'aw shucks' a cui siamo abituati. Invece, Peter è un coglione meditabondo, spesso risentito, e anche il suo atteggiamento nei confronti delle donne che non hanno molto tempo per lui non è esattamente eccezionale.

Sono sicuro di non essere stato il solo a vedere alcuni dei Peter Parker di Ditko nel Max Fischer esagerato, imbarazzante e spesso inquietante di Rushmore . Ma è stata l'eclettica colonna sonora di quel film, che utilizzava non meno di 25 anni di musica (a parte la colonna sonora di Mark Mothersbaugh), che si è davvero distinta. Le sessioni Internet dial-up a tarda notte erano impostate su quella colonna sonora, così come le band che stavo scoprendo grazie a Per favore uccidimi , vale a dire Television, The Talking Heads e album completi dei Ramones (al contrario delle loro onnipresenti raccolte di successi).



Non mi ci è voluto molto per immaginare un film di Spider-Man con un Rushmore -esque soundtrack, una che utilizzava il punk e la new wave per entrare nella testa del suo eroe idiota allo stesso modo in cui Wes Anderson usava tracce oscure di British Invasion per illustrare le frustrazioni di Max Fischer. Di corso Peter Parker sarebbe un fan dei Ramones, sono tutti un gruppo di disadattati del Queens. Di corso gli piacerebbe Le teste parlanti , perché è un ragazzo intelligente e strano, e c'erano poche band intelligenti o strane come David Byrne e i suoi amici. Le linee di chitarra solista ad incastro di Television suona ancora adeguatamente ragno. Cosa crederesti che Peter ascolti, quella roba o quelle miserabili 'canzoni' del cazzo che ci sono state inflitte nei suoi primi due film da artisti come Dashboard Confessional o un 'supergruppo' dei Nickelback e Saliva?

Non che il gusto musicale di Peter sia mai stato esplorato nei minimi dettagli nei fumetti. Ma vale la pena notare che c'è stato un periodo negli anni '80 in cui è stato stabilito, senza dubbio, che era un grande fan di Elvis Costello. Guarda tu stesso...

Vedere? Peter era sempre un po' in disaccordo con lo zeitgeist musicale.

Potrebbe essere una coincidenza che Elvis Costello assomigli molto a come Steve Ditko ha disegnato Peter Parker. Hanno anche, almeno sulla copertina di il secondo album di Elvis (il mio preferito) , ho una predilezione per le fotocamere.

Comunque sto divagando...

In molti modi, i Ramones erano l'Uomo Ragno delle band rock n' roll. Universalmente conosciuti e generalmente amati, con 14 album in studio, quasi altrettante compilation e un numero dispari di album live al loro nome, sono nomi familiari, ma non potrebbero mai prendersi una pausa. Solo 3 dei loro singoli sono mai entrati in classifica nella Billboard Hot 100, con il più alto ('Rockaway Beach') al 66° posto. Difficile da credere considerando che il catalogo di canzoni della band è un tesoro infinito di ritornelli e melodie perfettamente realizzati, consegnati con precisione rock n' roll. Hanno persino nascosto una versione su di giri dell'iconica sigla animata del 1967 come bonus track nel loro ultimo album in studio, Arrivederci amici ! (quella sigla ha ottenuto il trattamento orchestrale di Michael Giacchino in Spider-Man: Ritorno a casa , pure). Se strizzi un po' gli occhi, potresti anche notare che il co-creatore di Spidey Steve Ditko era un devoto libertario e Johnny Ramone era uno dei pochi repubblicani vocali del rock n' roll.

Quindi, quando 'Blitzkrieg Bop' entra in funzione durante una delle prime sequenze di lancio di ragnatele in Spider-Man: Ritorno a casa , anche quello sembrava un ritorno a casa. “Sono del Queens! Sono di Forest Hills! In realtà vengono dallo stesso posto da cui proviene Peter Parker, il che è fantastico', il regista Jon Watts ha detto Den of Geek nel 2017 . 'E quando ho messo insieme tutto questo, ero tipo, 'Come è mai successo in un film?''

ulteriori letture – Guida completa alle uova di Pasqua Marvel in Spider-Man: Homecoming

L'unica cosa più folle del fatto che ci sono voluti fino al 2002 per ottenere un film di Spider-Man sul grande schermo in primo luogo è il fatto che ci sono voluti altri 15 anni per ottenere una canzone dei Ramones in un film di Spider-Man. Peter Parker viene da Forest Hills, proprio come la formazione originale della band. Puoi andare a Forest Hills oggi, all'angolo tra la 67th Avenue e la 110th Street e trovare Ramones Way, proprio di fronte alla Forest Hills High School. Certo, Peter, il più lunatico di Andrew Garfield, aveva un poster dei Ramones sulla parete della sua camera da letto, ma dammi un conteggio 1-2-3-4 e alcuni accordi di potenza o non preoccuparti.

Ma mentre l'uso dei Ramones in Spider-Man: Ritorno a casa era certamente in ritardo, ci sono molti altri spunti musicali appropriati. La melodia sbarazzina con i clacson che senti nelle prime scene del liceo è appropriatamente intitolata 'The Underdog' di Spoon. Adoro il fatto che 'Can't You Hear Me Knockin'' dei Rolling Stones stia suonando nella tana del Vulture. Gli Stones sono probabilmente la cosa più aggressivamente 'uncool' che ascoltiamo in questa colonna sonora (a parte l'uso di 'Goin' Up The Country' dei Canned Heat), che è altrimenti impilata con pezzi punk, indie o new wave. Intendo solo 'uncool' nel senso che è sicuramente qualcosa che qualcuno dell'età di Toomes ascolterebbe, ed è un altro modo per sottolineare il divario generazionale tra eroe e cattivo. Vai ad ascoltare questa canzone, o l'intera Dita appiccicose album, e ringraziami dopo .

Ma mentre finalmente vedere un po' di azione di Spidey sul grande schermo ambientata su 'Blitzkrieg Bop' è un piacere, non è stata la sorpresa più grande, né è stato il mio momento musicale preferito del film.

Ciò viene dopo, quando la scena 'prepararsi per il grande ballo' è impostata su 'Save it for Later' di The English Beat, da il loro album del 1982, Servizio speciale beat Beat . Per inciso, questa è una delle mie canzoni preferite di tutti i tempi. E quando Peter arriva davvero al ballo, stai sentendo 'Space Age Love Song' di A Flock of Seagulls . Non sono un fan di questo gruppo, ma questa è una melodia sbalorditiva e bellissima, e in una realtà diversa, è facile immaginare che entrambi abbiano fatto il taglio se ci fosse mai stato un film di Spidey realizzato negli anni '80. Metti John Cusack nei panni di Peter e ne parleremmo ancora. Poi di nuovo, potremmo ancora parlare di Spider-Man: Ritorno a casa per molto tempo a venire.

Ora prendiamo una melodia di Elvis Costello nel sequel.

approfondimenti: The Doctor Strange e Pink Floyd Connection

Conta con Mike Cecchini su Twitter . 1-2-3-4…!!! Leggi di più sul suo lavoro qui.