Star Trek: come la serie originale è cambiata dal pitch all'esecuzione

Quando si chiamava il primo episodio di una nuova serie Star Trek andato in onda su NBC-TV l'8 settembre 1966 (era andato in onda due giorni prima, il 6 settembre, in Canada), ha cambiato per sempre il corso sia della televisione che della storia della fantascienza.

Ma mentre i personaggi e le ambientazioni di quello spettacolo - il capitano Kirk, il primo ufficiale Spock, l'U.S.S. Enterprise, ecc. - ci sono familiari ora come qualsiasi altra icona della cultura pop, il concetto iniziale del creatore Gene Roddenberry prevedeva una diversa gamma di nomi, luoghi e potenziali trame - alcuni dei quali alla fine sono arrivati ​​allo spettacolo finale in forme ampiamente alterate …

Roddenberry stava sviluppando l'idea di base per Star Trek nel lontano 1960, ma solo nel 1963 iniziò a concretizzare alcuni concetti. Roddenberry stava producendo la sua prima serie all'epoca ( Il tenente , per MGM) e ha raccontato allo studio la sua idea per una nuova serie di fantascienza. Sebbene la MGM alla fine sia passata, Roddenberry ha scritto un trattamento che gli ha fornito il trampolino di lancio per approfondire ulteriormente l'idea di questa avventura spaziale.



Roddenberry ha continuato a proporre la sua serie ad altre società di produzione, utilizzando un documento ora comunemente chiamato 'Star Trek è...' come modello. Scritto l'11 marzo 1964, 'Star Trek è...' enuncia i personaggi, il nome della nave, i temi di base dello spettacolo, alcuni requisiti di produzione e persino un breve elenco di idee per potenziali episodi. È qui che possiamo vedere le radici di Star Trek come sappiamo prende piede.

Questa breve proposta scritta è stata la base di tutto ciò che sarebbe seguito nei cinque decenni successivi. E tutto è iniziato con Desilu Productions - e un dirigente lungimirante di nome Herb Solow - che ha dato a Roddenberry un contratto di produzione per sviluppare il suo spettacolo nell'aprile del 1964. Quanto di quella prima proposta è cambiata e/o è arrivata sullo schermo in quel momento il primo episodio “The Man Trap” andò in onda quella prima settimana di settembre 1966? Diamo un'occhiata ad alcuni degli elementi principali...

Star Trek

La nave: dagli U.S.S. Yorktown negli Stati Uniti Impresa

La nave spaziale nel campo originale di Roddenberry si chiamava U.S.S. Yorktown, un nome che risale al 1839 nella Marina degli Stati Uniti. 23 . di RoddenberryrdLa versione del secolo è stata descritta come una nave di 'classe incrociatore' da 190.000 tonnellate, in grado di viaggiare .73 anni luce all'ora e presidiata da un equipaggio di 203 persone.

leggi di più: Tutto quello che c'è da sapere su Star Trek: Discovery Stagione 3

Man mano che lo spettacolo si avvicinava alla produzione, alcune di queste cifre sono cambiate: il complemento dell'equipaggio si è ampliato a più del doppio del numero originale (circa 430, più o meno un paio), mentre l'imbarcazione stessa è stata allargata a una Costituzione o 'incrociatore pesante' classe /astronave, in grado di viaggiare a più 'curve' che l'hanno portata ben oltre la velocità della luce. E, naturalmente, il nome Yorktown fu cambiato in Enterprise, anche se le navi chiamate Yorktown facevano parte di... Trekking spettacoli per anni dopo (e, più recentemente, è apparso come base stellare in Star Trek Oltre ).

Capitano di Star Trek James T. Kirk

Il Capitano: da Robert M. April a James T. Kirk

Il primo capitano dello Yorktown di Roddenberry si chiamava Robert M. April, descritto dal produttore come 'snello e capace sia mentalmente che fisicamente' e una 'personalità colorata e complessa... capace di azione e decisione che può rasentare l'eroico'. Eppure il comandante di Roddenberry stava anche combattendo 'una battaglia continua con l'insicurezza e la solitudine del comando'.

leggi di più: Spiegazione della linea temporale di Star Trek

È interessante notare che, mentre April non è arrivato alla serie originale, è ufficialmente nel canone come primo Capitano dell'Enterprise, comparendo in un episodio di La serie animata , 'L'incidente del contatore'. Molte delle sue caratteristiche, anche la sua età (34), sono rimaste al loro posto mentre il ruolo centrale si è trasformato nel Capitano Christopher Pike (Jeffrey Hunter) e infine in James T. Kirk (William Shatner). Roddenberry aveva un'idea molto chiara di ciò che voleva che fosse il suo capitano della nave stellare, e quella concezione ha guidato entrambe le esibizioni di Hunter e Shatner... quest'ultimo allo status di icona.

Star Trek - Il numero uno e il signor Spock

Il Primo Ufficiale: dal Numero Uno e Mr. Spock a... Mr. Spock

Roddenberry ha scritto la parte di Number One, l'ufficiale esecutivo della nave, per la sua allora amante (e poi moglie) Majel Barrett. Il numero uno doveva essere calmo, freddo, misterioso e quasi privo di emozioni (caratteristiche che sono state trasmesse all'eventuale primo ufficiale dello spettacolo) con una conoscenza del funzionamento della nave che ha superato quella del suo capitano.

Il Primo Tenente, nel frattempo, era un tipo di nome Spock con 'una faccia così pesante e satanica che potresti quasi aspettarti che abbia una coda biforcuta'. Questo tizio dall'aspetto diabolico, 'probabilmente mezzo marziano', era il braccio destro del Capitano e aveva un temperamento tranquillo combinato con una notevole forza.

leggi di più: I più importanti episodi della serie originale di Star Trek

Sia Number One che Spock sono apparsi nel primo pilot dello show, 'The Cage', ma quando è arrivato il momento di girare il secondo pilot, 'Where No Man Has Gone Before', Number One era sparito e molti dei suoi elementi sono stati inseriti nel Spock che conosciamo e amiamo oggi.

Star Trek - Dr. Philip Boyce

Il dottore della nave: dal dottor Philip Boyce al dottor Leonard McCoy

Anche l'ufficiale medico capo della nave ha attraversato alcune incarnazioni, ma in gran parte ha mantenuto il suo atteggiamento cinico, irritabile e stanco del mondo durante la sua evoluzione. La prima iterazione di questo personaggio è stata il dottor Philip Boyce, abbozzato nel trattamento iniziale di Roddenberry e arricchito dall'attore John Hoyt nel primo pilota, 'The Cage', dove è visto come un confidente del capitano Pike.

leggi di più – The Best Star Trek: The Next Generation Episodes

Boyce era sparito in 'Dove nessun uomo è andato prima', con il dottor Mark Piper (Paul Fix) a bordo e apparentemente non così vicino al capitano Kirk. Non abbiamo mai avuto modo di conoscere bene Piper (la teoria popolare è che fosse solo un temporaneo) perché all'epoca Star Trek entrato in produzione regolare, il dottore era diventato il nostro amato Leonard 'Bones' McCoy (DeForest Kelley) e il suo ruolo cruciale come coscienza e terapeuta di Kirk è stato messo a fuoco.

Star Trek - Jose Ortegas

Il navigatore: da Jose Ortegas al guardiamarina Chekov

Il manifesto 'Star Trek is...' menzionava un navigatore di nome Jose Ortegas, nato in Sud America, e descritto come 'alto, bello, sui 25 anni e brillante, ma ancora in via di maturazione'. Anche Ortegas doveva essere un po' un donnaiolo, ma l'intera faccenda del 'latino amante della testa calda' suona degna di rabbrividire anche allora.

leggi di più – La travagliata produzione di Star Trek: The Motion Picture

Una versione di Ortegas si è presentata come Jose Tyler in 'The Cage', ma l'Enterprise era in gran parte senza un normale navigatore fino a quando Pavel Chekov non è apparso sulla scena nella seconda stagione - un russo di nascita, ma giovane, intelligente, un po' figo- diretto e anche veloce nel cercare le signore. Quindi lo spirito di Jose Ortegas sopravvisse...

Nave Star Trek in orbita

La dichiarazione d'intenti

Il famoso concetto 'Wagon Train to the stars' che è spesso citato come modello base di Roddenberry per Star Trek è stato affermato proprio lì nel suo discorso originale, insieme alla teoria dei 'mondi paralleli' che la vita umanoide simile alla nostra, anche in termini di sviluppo culturale, potrebbe evolversi su milioni di pianeti in tutta la galassia.

leggi di più – Il difficile viaggio di Star Trek II: L'ira di Khan

Anche i parametri della missione sono rimasti notevolmente gli stessi: un periodo di cinque anni, con compiti primari nella sicurezza della Terra, nelle indagini scientifiche e nell'assistenza o aiuto alle colonie terrestri. Gli atterraggi e i contatti sarebbero limitati a 'pianeti che si avvicinano alle condizioni, alla vita e agli ordini sociali Terra-Marte'.

Trasportatore di Star Trek

Spostarsi: dai “veicoli da ricognizione” al Transporter

Fin dall'inizio, Roddenberry ha sottolineato che la Yorktown sarebbe rimasta per lo più in orbita e raramente sarebbe atterrata su un pianeta stesso, con missioni compiute attraverso squadre di sbarco che viaggiavano in 'un piccolo veicolo a razzo da ricognizione'. Mentre l'idea del veicolo da atterraggio alla fine si trasformò nella navetta, fu lo sviluppo del raggio trasportatore che fu la vera svolta per Trekking , consentendo ai personaggi di entrare e uscire rapidamente dalle storie attraverso l'uso di un semplice effetto ottico. In qualche modo, l'idea ora di guardare una navetta o un 'veicolo da ricognizione' fare i suoi passi ogni settimana sembra incredibilmente noiosa.

Le Storie: da “The Next Cage” a “The Menagerie”

Dopo aver sviluppato il concetto iniziale di Trek, Roddenberry (come ha detto in molte interviste) si è seduto e ha tirato fuori una sfilza di idee per la storia dalla parte superiore della sua testa e le ha incluse nel suo discorso. Molte di quelle storie sono arrivate sullo schermo, almeno vagamente. Hanno incluso:

leggi di più – In difesa di Star Trek III: Alla ricerca di Spock

'The Next Cage': il Capitano April viene ingabbiato in uno zoo alieno e gli viene offerto un compagno. Questo si è evoluto nel primo pilota, 'The Cage', che a sua volta è stato piegato nelle due parti brillantemente scritte, 'The Menagerie'.

'Il giorno in cui Charlie è diventato Dio': a un giovane vengono dati poteri incredibili. Questa era la base di 'Charlie X'.

'President Capone': The Yorktown viaggia in un mondo parallelo in cui Al Capone è il sovrano. Elementi di questo sono stati inseriti nell'episodio della seconda stagione 'A Piece of the Action'.

'The Women': 'Hanky ​​panky' segue mentre Yorktown trasporta un carico di donne in una colonia mineraria. Questo si è evoluto in 'Le donne di Mudd'.

'Sig. Socrate”: La Yorktown visita un pianeta dove i duplicati di umani famosi sono costretti a combattere in giochi di gladiatori. Questo concetto è rimasto in piedi fino alla terza stagione, quando si è trasformato in 'The Savage Curtain'.

'Kentucky, Kentucky': il capitano April aiuta i sopravvissuti di una colonia di tipo 'frontiera' a difendersi da una razza di invasori selvaggi. A noi sembra l'idea del seme per 'Misericordia'.

Altre idee per la storia (con l'eventuale episodio, se prodotto, tra parentesi) erano 'The Coming' ('Bread and Circuses'), 'The Perfect World' ('The Return of the Archons'), '100 A.B.' ('The Omega Glory') e 'The Mirror' ('Mirror, Mirror').

Autore

Rick Morton Patel è un attivista locale di 34 anni a cui piace guardare i cofanetti, le passeggiate e il teatro. È intelligente e brillante, ma può anche essere molto instabile e un po' impaziente.

Lui è francese. È laureato in filosofia, politica ed economia.

Fisicamente, Rick è in buona forma.