Star Wars: come Shadows of the Empire è diventato un'epopea grintosa degli anni '90

Questo Guerre stellari l'articolo contiene spoiler.

Star Wars negli anni '90

Gli anni '90 sono stati i secoli bui di Guerre stellari . Il felice incidente cinematografico di George Lucas era ancora un amato polo di attrazione della cultura pop e l'industria dell'intrattenimento era ancora impegnata a imparare dal suo modello di business. Ma è stato anche un periodo di relativa tranquillità per il franchise. Un altro film con il cast principale non era plausibile e le scuse per un nuovo merchandising erano praticamente nulle. Così Lucasfilm ha iniziato a pensare a nuovi modi per capitalizzare su Guerre stellari brand e garantire che tutti i suoi canali multimediali fossero completamente funzionanti prima dell'arrivo della trilogia prequel.

accedere Ombre dell'Impero - un esperimento di uno scienziato pazzo di promozione incrociata che farebbe piangere gli editori della Marvel per la complessità delle sue parti mobili. Questa iniziativa multimediale è stata progettata per raccontare una grande narrativa attraverso vari mezzi, con ogni piattaforma che contribuisce con un pezzo importante della storia. Per ottenere il pieno ombre esperienza, i fan dovrebbero leggere il romanzo e i fumetti, giocare al videogioco, ascoltare la colonna sonora, acquistare i giocattoli, collezionare le carte collezionabili, ecc.



quando ombre è stato concepito dai capi della Lucasfilm Howard Roffman e Lucy Wilson nel 1994, doveva essere ambientato tra Una nuova speranza e L'impero colpisce ancora . Questa era è sempre stata una 'zona sicura' per il materiale dell'universo espanso in cui giocare. In effetti, è ancora estratto da Marvel e Disney per materiale legato fino ad oggi. ombre si unirebbe ai ranghi dei classici fumetti Marvel con il gigantesco coniglio parlante (che non è mai stato considerato canonico, purtroppo abbastanza) come una storia dell'universo espanso ambientata durante la vera trilogia stessa.

Dopo che il campo è stato lanciato intorno alle filiali della Lucas, un promemoria del designer di LucasArts Jon Knoles ha cambiato idea. Ha suggerito di impostare il ombre progetto dopo L'impero colpisce ancora invece che prima, poiché questo era un terreno fertile per la narrazione. e b.) molto più intrigante. E non aveva torto. Questa nuova ambientazione ha reso il compito di raccontare un'enorme storia simile a un film un modo per testare i confini del franchise prima della sua inevitabile rinascita per Episodio I .

Inviare- Impero era un punto debole per Guerre stellari colpire in quel momento. Se non si poteva già dire dal suo nome, c'era una spinta da fare ombre 'Dark'—che in pratica si traduceva in 'anni '90 come fottuti'. Questa nuova nervosità manterrebbe Guerre stellari rilevante in un'epoca di cultura geek dominata dalle caricature muscolose di Rob Liefeld e Todd McFarlane e dalla barbarie low-tech di Combattimento mortale . Invece di comportarsi come se fossero ancora i primi anni '80, era giunto il momento Guerre stellari ha raggiunto la pubertà e ne ha rafforzato un po'.

Anche nel clima odierno saturo di spin-off, webisodi e altri materiali ausiliari, raccontare una grande storia coesa attraverso diversi formati di media è ancora un'impresa altamente sperimentale. Ci doveva essere un centro per tutte le storie che sarebbero state raccontate sotto questo ombrello, un asse su cui ruotavano tutti gli eventi periferici. Questo punto di ancoraggio è stato il bestseller ombre romanzo pubblicato da Bantam nel 1996.

Star Wars: Le ombre dell

Scrivere il libro

A tutti gli effetti, Steve Perry's Ombre dell'Impero doveva essere considerato 'il film'. Aveva ciò che tutti desideravano: una nuova avventura con i personaggi principali che il pubblico amava e la promessa di temi e contenuti maturi.

Steve Perry è stato selezionato personalmente per essere nel ombre pool di talenti dell'editore di Bantam Tom Dupree come ricompensa per aver scritto un romanzo veloce e sporco di La maschera gratuito. Il background di Perry che scrive per Batman: la serie animata , gargoyle , e Zona a spirale ha fatto di lui uno shoo-in per il lavoro. Progettare il nucleo narrativo di un'opera intricata di marca sarebbe un processo collaborativo più adatto per uno scrittore con un background in televisione. (Che aveva scritto romanzi per Dark Horse's alieno anche i graphic novel potrebbero aver aiutato.)

In poco tempo, Perry si ritrovò a scrivere pagine e pagine di note durante un lungo incontro creativo con tutte le parti interessate creative allo Skywalker Ranch nell'autunno del 1994 per tenere traccia delle molte esigenze diverse che ogni licenziatario aveva per la storia. Ogni mezzo richiedeva che i propri set, scene d'azione e ambientazioni fossero interessanti. Perry avrebbe escogitato modi per cucire questi nelle tasche della sua storia generale.

Ulteriori letture: spiegazione della sequenza temporale di Star Wars

Armato delle sue risme di appunti, l'autore ha tirato fuori uno schema di 25 pagine che descriveva in dettaglio tutti i principali ritmi d'azione per l'arco della storia principale con suggerimenti su come potevano incrociarsi. Lo schema è stato ben accolto, anche se è tornato con una tonnellata di note. Ma i cuochi in cucina lo trovavano gradevole, e questo era tutto ciò che serviva per smuovere i matti ombre treno in avanti. Perry si è messo al lavoro per affrontare il manoscritto all'inizio del 1995, creando la sua versione di un disperso Guerre stellari film dal suo ufficio di casa in Oregon.

La trama di Perry's ombre Il libro segue le avventure di Luke, Leia, Lando e Chewbacca nei loro sforzi per localizzare il loro amico incastonato di carbonite Han Solo. La loro ricerca li porta attraverso il mondo criminale della galassia, dove incontrano nuovi grintosi personaggi degli anni '90 che cercano di ucciderli o di aiutarli. Nel processo, Luke diventa un duro, Darth Vader ottiene una nuova nemesi, Chewie si taglia i capelli, i droidi guidano il Millennium Falcon e la principessa Leia viene sessualmente oggettivata come una matta. Ok, potrebbe essere una semplificazione eccessiva, ma fondamentalmente, ombre è una storia su Guerre stellari non è proprio detto come a Guerre stellari storia, ma è un divertente voltare pagina. Eppure i rischi ombre le riprese sono in realtà solo momenti riciclati dalla trilogia originale, un classico sintomo di essere un romanzo legato ai media.

Tuttavia, il libro ha incuriosito i lettori di tutto il mondo con alcune trame che ha destreggiato, come il tentato omicidio di Luke Skywalker, i dettagli dietro la tragedia dei 'molti Bothan' accennati in Il ritorno dello Jedi e i rapporti dell'Impero con il sindacato criminale del Sole Nero. Leggere dei dirottamenti dei gemelli e degli amici Skywalker durante un'era misteriosa è sempre intrigante, e Perry ha reso quanto più giustizia possibile alla voce dei personaggi.

Star Wars - Il principe Xizor

Principe Xizor

Se Ombre dell'Impero ha un personaggio principale, probabilmente è lo stesso Xizor. Dopotutto, questo personaggio malvagio veniva concretizzato molto prima che si tenesse un incontro creativo ufficiale. Il Principe Oscuro era la mascotte della cupa oscurità di ombre e il mondo sotterraneo che esplorerebbe.

Sulla base della trama della trama che ha consegnato, Steve Perry ha ricevuto note con istruzioni molto specifiche da Bantam su come volevano che Xizor si comportasse, citando i film del Padrino come linea guida tonale. Bantam voleva un clone malvagio di Aristotele Onassis, il famigerato magnate greco che sposò Jackie Kennedy. Volevano un cattivo che fosse corrotto, astuto e che avesse abbastanza arroganza per affrontare il grande cattivo più amato del franchise: lo stesso Darth Vader.

Durante la creazione da zero di questo grande cattivo dell'universo espanso, il team creativo di Lucasfilm ha affrontato il compito proprio come farebbe con qualsiasi creatura che avresti visto in un Guerre stellari film. Il processo di progettazione di Xizor è caduto da qualche parte nel mezzo di un'elaborazione premurosa e meticolosamente concepita. Xizor doveva avere un sapore 'esotico' al suo aspetto, che i designer hanno tradotto come un aspetto vagamente asiatico. Eppure il principe Xizor era più di un semplice veicolo per bizzarra appropriazione culturale. Era il potente leader di Black Sun, un sindacato criminale che operava sull'Orlo Esterno.

Ulteriori letture: Calendario delle date di uscita di film e TV di Star Wars

Il suo stile rettiliano ha ispirato una nuova razza di esseri per il for Guerre stellari universo: i Caduti, che vivevano su un pianeta chiamato, ironia della sorte, Falleen. Da caduto, Xizor poteva respirare sott'acqua e secernere feromoni per manipolare il sesso opposto, che erano così forti che persino il nostro biscotto duro preferito con i panini per i capelli cadde sotto la sua schiavitù. Anche la sua carnagione olivastra cambiava a seconda dell'umore in cui si trovava. E quella sua iconica posa da artiglio? È stato ispirato dal concept art inutilizzato di Bib Fortuna.

Nel frattempo, la seduzione della principessa Leia da parte di Xizor, o meglio, lo stupro da parte del tizio lucertola quasi-asiatico di Guerre stellari ' protagonista femminile - era imbarazzante. In questa sequenza, Xizor usa i suoi poteri di feromoni per sottomettere Leia dopo averla costretta a indossare un vestito rivelatore. ombre è andato oltre l'umiliazione di ingannare i reali di Alderaan facendogli indossare un costume da schiavo stravagante per una lumaca gigante. Questo era tecnicamente un assalto. Quando Perry ha ricevuto un feedback sulla trama della sua storia chiedendo a Xizor e Leia di andare fino in fondo, ha rifiutato. Non voleva affrontare il contraccolpo dei fan, poiché un tale evento avrebbe suscitato la stessa reazione emotiva dell'uccisione di un personaggio principale. Quindi, invece, Leia esce dalla situazione dando una ginocchiata allo stallone caduto proprio nel suo cazzo di iguana, quindi scappa via (gioco di parole).

Perry ha gestito il personaggio del principe Xizor incredibilmente bene considerando tutti i suggerimenti creativi che ha ricevuto. Sapeva che il Principe Oscuro non era solo un personaggio, era un test per ogni membro della famiglia Skywalker. Xizor ha passato letteralmente tutto il suo tempo e le sue energie ossessionando Luke, Anakin e Leia, scoprendo i loro punti deboli e premendo i loro pulsanti. A questo proposito, Xizor incarna il tema centrale del romanzo: la vulnerabilità. La vulnerabilità di ogni membro della famiglia Skywalker.

Ascolta le ultime Star Wars Blaster Canon podcast:

Sottoscrivi: Podcast Apple - Spotify - cucitrice - Un cast - RSS

Star Wars Dash Rendar

Dash Rendar

È stato anche introdotto un nuovo protagonista: Dash Rendar, alias Han Solo degli anni '90. Sebbene Dash sia stato concepito dallo stesso Perry, ciò non significava che avesse un controllo più creativo sul suo personaggio rispetto a quello di Xizor. Sia Lucasfilm che Bantam hanno chiarito che non volevano una copia carbone esatta del padre di Kylo Ren per riempire il vuoto che si era lasciato alle spalle. Tuttavia, volevano che un pirata spaziale sostitutivo fungesse da guida attraverso il lato sbagliato dei binari interplanetari.

Dash era la via di mezzo macho tra Kevin Costner e Tom Cruise, un mercenario di contrabbando che ha viaggiato per la galassia nel suo Outrider (noto anche come Millennium Falcon degli anni '90) con un droide di nome Leebo che guidava un fucile. Ha tenuto una vendetta per tutta la vita contro l'Imperatore per aver rovinato la sua famiglia dopo che suo fratello ha fatto schiantare la sua nave mercantile nel museo dello spazioporto privato di Palpatine. Rendar ha aiutato Rogue Squadron a respingere le forze dell'Impero durante la Battaglia di Hoth. Ha persino aiutato i 'molti Bothan' che sono morti a rubare i nuovi piani della Morte Nera! Nonostante tutto questo, Luke pensava ancora di essere una specie di stronzo. Hmm. Forse è perché la Forza gli ha detto che Dash era segretamente fatto di cartone, vecchi numeri di Youngblood e testosterone.

Ulteriori letture: 25 migliori giochi di Star Wars

Se Dash Rendar dovesse essere descritto con una sola parola, sarebbe 'funzionale'. Non ha una funzione per il ombre narrativa di per sé, ma ragazzo lo fa mai per la campagna multimediale. Dopotutto, Dash era la star della componente videoludica di Ombre dell'Impero , che ha caratterizzato la sua partecipazione alla battaglia di Hoth. Non direi che Dash è una persona, ma più di un mostro di Frankenstein di pastiche abbattuti da Guerre stellari e i suoi imitatori, cuciti insieme con la disinvolta sfrontatezza di Harrison Ford. Fondamentalmente, era una libreria infinita di 'merda Han Solo', dice.

Guri . personaggio di Star Wars: Shadows of the Empire

pietra

Il vero preferito dai fan di ombre si è rivelato essere un personaggio che non ha ancora una figura d'azione di dimensioni decenti fino ad oggi: Guri, la micidiale guardia del corpo fembot del principe Xizor. Era l'unico droide replica addestrato per essere un assassino, un ibrido di Sharon Stone in Stone Istinto primitivo e Sean Young in Blade Runner . Rispetto alla principessa Leia, Guri era un parafulmine per la tensione sessuale repressa nel Guerre stellari universo. In effetti, Xizor ha approfittato delle sue funzioni 'intime' più integrate ogni volta che ha potuto, il che ha solo amplificato la natura dello stupro del signore del crimine.

Proprio come la controparte senza zucchero di Han Solo, Dash Rendar, Guri l'assassino del sesso era un originale di Steve Perry. La femme fatale è stata concepita come un personaggio fedele al paranoico leader dei Falleen, qualcuno di cui si poteva fidare. Dal momento che Xizor non avrebbe mai potuto fidarsi di un altro essere vivente per la sua vita, acquistò un umanoide sintetico per nove milioni di crediti come suo luogotenente, scagnozzo e raccoglitore di informazioni. Fondamentalmente, era come avere un ninja come assistente personale, il che rafforzava ulteriormente il motivo vagamente asiatico che circondava il Principe Oscuro. Ma è stato fortemente suggerito che l'ha usata per gestire tutto, e probabilmente non poteva sopportare il peso delle sue responsabilità da solo.

Star Wars: Ombre dell

Luke & Leia

Anche i personaggi principali sono stati soggetti a riprogettazione, in particolare il loro guardaroba. Lucasfilm voleva trasmettere visivamente al pubblico che i loro eroi si trovavano tra due epoche molto distinte ( Impero e Jedi .) Mentre Chewie e Leia hanno avuto travestimenti 'estremi' per travestirsi, il guardaroba di Luke Skywalker è stato meticolosamente riconcettualizzato.

Lucy Wilson di Lucasfilm avrebbe inviato note all'artista della copertina di Dark Horse Drew Fleming sull'abito del cavaliere Jedi, chiedendogli di 'vestire [Luke] con lo stesso vestito nero in cui si presenta RotJ ... lo stesso top nero a maniche lunghe, pantaloni e stivali ... ma rendi la sua tunica color kaki e dagli una cintura con vari strumenti / ecc. appendendolo...”

Ma giocare con le scelte di moda di Luke non era l'unico modo way Ombre dell'Impero illustrato che Luca era in una fase di transizione. Jon Knoles voleva che la narrativa generale del progetto legasse una questione in sospeso che lo aveva infastidito dai primi anni '80: dove ha preso Luke la sua nuova spada laser verde?

Così è nata un'altra trama da destreggiarsi, una di ombre ' più interessante: la ricerca di Luke per costruire la sua nuova arma di fantasia. Guardare il giovane Skywalker imparare a costruire il proprio sulla base delle istruzioni di Obi-Wan è stato affascinante da leggere per gli aspiranti Jedi di tutto il mondo, ma non c'è tanto peso simbolico dietro questo atto quanto avrebbe potuto esserci in un film realizzato da Lucas. Almeno è stato trattato come un passo fondamentale nel viaggio figurativo del protagonista per diventare un Cavaliere Jedi e non solo un altro MacGuffin da cancellare dalla lista. (O lo era?)

Ulteriori letture: tutto ciò che sappiamo su Star Wars Episodio IX

La cosa frustrante di questa missione secondaria è che prende il posto di un solido arco di personaggi per Luke, il che è un peccato. Affrontare le conseguenze della rivelazione di Vader alla fine di Empire renderebbe Anakin Jr. il personaggio più accattivante della dramatis personae. Ma no, scoprire il segreto di suo padre non sembra influenzare molto il mondo interiore di Luke. Perché non vorremmo sapere qual era lo stato d'animo del nostro eroe durante questo misterioso lasso di tempo?

Se ombre non ci ha dato un'idea del suo personaggio più cruciale, ci ha dato uno sguardo al panorama emotivo di Leia dopo la perdita di Han. La prima perdita di Han, piuttosto. Se qualcuno fosse al loro 'più vulnerabile' qui, sarebbe la Principessa, qualcuno che teme di mostrare debolezza. SotE il viaggio nello squallido Guerre stellari la malavita ha fatto emergere tutti i suoi problemi, rendendo Leia il cuore del libro di Perry.

Nonostante l'interpretazione in terza persona del suo monologo interiore, Leia è stata trattata come un personaggio che è meglio gestire a distanza. Quando non viene oggettivata, molestata o protetta dall'oggettivazione e dalle molestie da Chewie e Lando, è impegnata a rimboccarsi le maniche e ad arrivare al nocciolo della questione di portare avanti le principali trame del romanzo. In quanto tale, la principessa Leia si presenta come lo Skywalker che è il vero eroe qui.

L'unico vero pezzo di continuità della sua trama è stato il modo in cui ha ottenuto il travestimento da Boushh che indossa Jedi , un dettaglio che la maggior parte dei fan probabilmente non si è mai chiesto o importato.

Ombre dell

La storia

Il tentativo di salvataggio di Han Solo, che è la forza trainante all'inizio della storia, si rivela ovviamente essere il MacGuffin che guida gli Skywalker e i loro amici in altre avventure. Il videogioco affronta la prima parte di questa missione, quando Dash rintraccia i cacciatori di taglie che erano stati originariamente incaricati di catturare Han. Combattendo attraverso i pianeti Ord Mantell e Gall, Dash individua finalmente Fett e la sua preziosa lastra di carbonite. Leia, Lando, Luke e la Ribellione lanciano una missione di salvataggio che dà il via alla Battaglia di Gall. Fallisce e Fett scappa di nuovo.

La lotta di Fett per portare l'Han Solo congelato al palazzo di Jabba the Hutt su Tatooine è l'argomento principale del ombre comico. Sulla strada per il pianeta deserto viene attaccato sia dai ribelli che dai cacciatori di taglie rivali Bossk e Zuckuss. Ironia della sorte, a un certo punto deve persino nascondersi in un campo di asteroidi per combattere i suoi assalitori. Alla fine, Fett dimostra perché è il più grande cacciatore di taglie della galassia, superando in astuzia i suoi inseguitori e ottenendo il giorno di paga.

Le cose si fanno più intricate da qui. Il principe Xizor, che giura di vendicare la sua famiglia dopo essere stata uccisa da Darth Vader prima degli eventi del libro, pianifica di distruggere Vader uccidendo suo figlio e sostituendolo come braccio destro dell'Imperatore. Xizor cerca di far assassinare Luke diverse volte in ombre , solo per essere ostacolato all'ultimo minuto ogni volta dai ribelli o dai cacciatori di taglie di Vader. Vader, d'altra parte, sta ancora cercando di trovare Luke e trasformarlo nel Lato Oscuro, che lo porta in contatto diretto con il leader del Sole Nero. L'unico motivo per cui Vader non può forzare a soffocare Xizor da una porta di scarico è perché l'Imperatore ha bisogno che il signore del crimine finisca la costruzione della seconda Morte Nera.

Ulteriori letture: Guida allo streaming di Star Wars

Il che ci porta alla missione di rubare i piani della Morte Nera. Dash e Luke vengono informati dalle spie Bothan che i piani vengono trasportati in un mercantile di fertilizzanti chiamato Suprosa. I ribelli lanciano una missione di intercettazione. Puoi effettivamente giocare a questa missione come Dash nel ombre video gioco.

Dopo alcune manovre, Xizor fa catturare Luke sul pianeta Kothlis, dove i Bothan stanno decodificando i piani. Luke riesce a fuggire da Kothlis con un piccolo aiuto dalla Forza, Lando e Dash. Vader, che arriva su Kothlis troppo tardi per prendere Luke, viene informato dai suoi cacciatori di taglie che c'è un gruppo rivale di cacciatori di taglie che sta cercando di uccidere il giovane Skywalker.

Nel frattempo, Leia viene rapita da Xizor, che cerca di sedurre la principessa nel suo palazzo su Coruscant. Ombre dell'Impero è infatti bloccato da missioni di salvataggio, mentre Luke e i suoi amici si infiltrano nella capitale imperiale per salvare Leia dal malvagio signore del crimine. La storia culmina in modo spettacolare in una battaglia spaziale sopra il pianeta città tra i Ribelli e l'Impero, mentre Xizor tenta di fuggire ma viene fermato da Vader, che non mostra assolutamente pietà.

Ombre dell'Impero finisce subito prima Il ritorno dello Jedi inizia: Luke, Leia e gli amici si preparano a partire per un'audace missione di salvataggio per salvare Han Solo dalle grinfie del vile Jabba the Hutt, la loro ultima avventura alla fine è solo una deviazione.

Ombre dell

Il seguito

Dark Horse ha dato a Steve Perry la possibilità di raccontare una storia di follow-up nel 1998 con il Ombre dell'Impero: Evoluzione miniserie. Senza tanti requisiti e clausole da parte dei diversi rami della Lucasfilm, a Perry è stata data la libertà di raccontare una storia personale scattante, mirata e su Guri. La tosta sottovalutata ha avuto il suo tempo per brillare nel Guerre stellari ribalta, e anche se potrebbero esserci troppi pannelli (e pagine) dedicati a lei che posa in modo suggestivo, la storia ha dato al suo personaggio un senso di risoluzione. Per quanto riguardava Perry, Guri era l'unico in sospeso da ombre che aveva bisogno di essere affrontato (o l'unico che si sentiva più ispirato ad affrontare, comunque.)

Cosa c'è di interessante Evoluzione è molto simile ombre stesso, è costruito attorno all'assenza di un personaggio cardine. È il principe Xizor, questa volta. Il suo spirito permea ancora in tutta la splendida arte del pannello di Ron Randall, proprio come ha fatto Han Solo nel ombre adattamento. Infatti, Evoluzione è caricato con così tanti riferimenti a Xizor che ti aspetti che si presenti durante i suoi momenti finali. Ma no, nel vero spirito di Ombre dell'Impero , questa risulta essere una grande presa in giro.

Ulteriori letture: 25 migliori astronavi di Star Wars

Invece, otteniamo un cameo di Dash Rendar molto conveniente alla fine. Guri lo incontra in un bar dopo essere stata riprogrammata e perde i suoi ricordi. Diet-Han mi sembra vivo e vegeto, quindi la fine del gioco per N64 è stata decisamente canonica (Rendar finge la sua morte durante la battaglia spaziale sopra Coruscant). Ma i toni romantici del loro incontro casuale suggeriscono che i due scappano insieme verso il tramonto, il che è un destino condiscendente dare a un personaggio la cui indipendenza hai appena trascorso cinque numeri a celebrare, non è vero?

Prequel di Star Wars

L'eredità

Perché Episodi I-III contaminato Guerre stellari per molto tempo, Ombre dell'Impero divenne un'oscurità immediata. Dopotutto, era un'istantanea obsoleta di un marchio inattivo che si svegliava dopo un lungo pisolino per tornare al lavoro. Forse i giocatori annoiati potrebbero aver rispolverato le loro cartucce N64 nei solitari sabati pomeriggio per giocare di nuovo alla Battaglia di Hoth nei primi anni 2000. Ma quello era l'unico modo in cui qualcuno ha interagito di nuovo con questo esperimento di marca.

Riempire un vuoto delle dimensioni di un film nell'immaginazione del pubblico senza un film è stata una grande opportunità per iniziare il processo di ridefinizione Guerre stellari . Eppure, anche dopo aver preso tutto ombre materiali correlati (escluso il Sourcebook, scusate gente), non mi sento così soddisfatto come quando vedo effettivamente un Guerre stellari film, anche quando è brutto. C'è un'aura di incompletezza che ossessiona ombre , quell'atteggiamento di 'hey ragazzi, dovete leggere x per capire y' che ho trovato così distratto. Anche il romanzo di Perry, il presunto punto focale, soffre dell'inclusione di personaggi come Dash che sono ovviamente ingabbiati per altri scopi che sono controproducenti per raccontare una storia già affollata.

Per un libro che è stato pubblicizzato come così oscuro, Perry's ombre evitato di andare troppo in profondità nelle cicatrici psicologiche di Luke dagli eventi alla fine di Impero . Questo è il problema più grande: per una storia 'personale', ombre è impersonale, privilegiando l'azione superficiale rispetto alla complessità emotiva. In effetti, c'è più 'oscurità' in Impero è surreale scena della grotta di Dagobah di quanto non ci sia in 300 pagine di Ombra 's romanzo e dieci ore del suo videogioco messi insieme.

Ulteriori letture: La serie animata di Star Wars Droids Time Forgot

Che cosa ombre i fan più preparati in termini di Guerre stellari Il futuro era il lato commerciale della galassia molto, molto lontano, introdotto attraverso i loschi rapporti del Sole Nero con l'Impero. Mentre stavo leggendo queste scene, non ho potuto fare a meno di flashback a innumerevoli scene di riunioni del consiglio per discutere di tariffe o qualcosa del genere. Concesso, ombre Gli incontri tra Xizor, Vader e l'Imperatore erano molto più coinvolgenti, ma i segni c'erano.

Il ombre L'iniziativa ha riscosso abbastanza successo da essere poi servita come ispirazione in tempo reale per la campagna di marketing di Clone Wars nei primi anni. Il concetto di raccontare una storia delle dimensioni di un film nello spazio negativo tra le puntate del film era in anticipo sui tempi e non poteva essere realizzato in un'era pre-gioco. Ecco perché la metà degli anni '90 (uno spazio negativo letterale per Guerre stellari ) è stato il momento perfetto per realizzare un'acrobazia pazzesca come questa.

Nel complesso, il ombre l'esperimento potrebbe aver aggiunto una consistenza più viscida a Guerre stellari che prima non c'era. Esplorare gli angoli più oscuri del suo universo attraverso vari formati multimediali ha definito la sua nebulosa area grigia in modi che i film più vecchi non potevano. Questa è stata la lezione più importante da cui Lucasfilm ha imparato Ombre dell'Impero , perché ha aiutato a cambiare Guerre stellari da una serie di film perduti alla ricca esperienza multimediale del marchio che è oggi.

FONTI:

I segreti di Shadows of the Empire di Mark Cotta Vaz

StarWarz.com

Interviste di Star Wars

Bombad Radio

Che ci crediate o no, Stephen Harber è in realtà il leader supremo Snoke. Seguilo su Twitter a @onlywriterever o visita il suo sito web per aggiornamenti su altri film di Ewok che non accadranno mai.

Autore

Rick Morton Patel è un attivista locale di 34 anni a cui piace guardare i cofanetti, le passeggiate e il teatro. È intelligente e brillante, ma può anche essere molto instabile e un po' impaziente.

Lui è francese. È laureato in filosofia, politica ed economia.

Fisicamente, Rick è in buona forma.