I giocattoli di Star Wars dimostrano che l'universo espanso di Legends non è morto

L'acquisizione da parte della Disney nel 2012 di Guerre stellari franchising ovviamente si è rivelato consequenziale, soprattutto dopo aver ridefinito la Skywalker Saga con una trilogia di sequel, due film indipendenti, una serie live-action di successo e una serie di spettacoli animati. Tuttavia, un punto dolente (di molti) per i fan di lunga data è stata la cancellazione da parte dell'azienda di decenni di amato Universo Espanso Guerre stellari romanzi, fumetti e videogiochi, che sono stati relegati all'etichetta non canonica Legends. Tuttavia, detta cancellazione non significa che il vecchio canone sia sparito completamente, come esemplificato questa settimana da Hasbro, che sta dedicando un'intera nuova ondata di action figure all'Universo Espanso di Legends.

Hasbro ha rivelato un intrigante quartetto per il suo 6” scaled Guerre stellari : La linea Black Series: Jaxxon, Darth Maul (Sith Apprentice), Carnor Jax e Luke Skywalker (erede dell'Impero) - ogni personaggio - o iterazione di personaggi - proviene dalla tradizione di Legends che la Disney ha scartato senza tante cerimonie. In effetti, il fatto che una action figure sia finalmente (dopo decenni di richieste di nicchia da parte dei fan) realizzata per Jaxxon, il coniglietto che viaggia nello spazio contrabbandato dalla Marvel's Guerre stellari fumetti della fine degli anni '70/inizio degli anni '80, è indicativo di un riemergere della tradizione di Legends.

Inoltre, le scelte di Hasbro, in particolare approvate dalla Disney, non sembrano casuali. Piuttosto, sembrano complementari al ritorno di altre esplosioni del passato, tra cui Genndy Tartakovsky Star Wars: Clone Wars , Star Wars: Droidi , e Star Wars: Ewok alla libreria Disney+ e il debutto del cacciatore di taglie di Clone Wars Durge nel canone Disney.



Perché queste scelte sono significative? Perché riflettono una tendenza in crescita per il franchising, in particolare all'indomani di Il mandaloriano stagione 2, che ha ulteriormente abbracciato elementi della storia di Legends dimenticati, come le truppe oscure .

I suddetti personaggi, ad eccezione di Jaxxon e dell'erede vestito di nero Luke, erano stati trasformati in action figure in scala da 3 ¾' negli anni precedenti al 2012, e da allora Hasbro ha rilasciato sporadicamente altri personaggi di Legends nella Black Series (Grand Admiral Thrawn, Jaina Solo, Darth Revan, Darth Nihilus, Tartakovsky Clone Wars Obi-Wan Kenobi e altri). Eppure, l'atto di dedicare un'intera ondata della Black Series... Guerre stellari ' de facto l'attuale linea di action figure principale: rivela una popolarità mainstream per questi personaggi che si estende ben oltre il regno dei fanboy elegiaci. E forse un interesse nel portare più elementi di Legends nel canone Disney.

Star Wars: The Black Series Jaxxon e Darth Maul (Apprendista Sith).
Star Wars: The Black Series Luke Skywalker (erede dell

“Sono stato un fan di Guerre stellari fumetti dagli anni '80, quindi l'idea stessa di avere action figure basate su Guerre stellari l'editoria di fumetti è strabiliante nel modo migliore', ha dichiarato Jennifer Heddle, editore esecutivo di Lucasfilm Publishing, in una dichiarazione. sopra StarWars.com . 'Vedere queste cifre mi riporta ai ricordi di quando ero seduto sul pavimento della mia camera da letto, sfogliando le ultime Guerre stellari comico, quasi non riuscivo a credere che stavo leggendo avventure originali sui miei personaggi preferiti. La capacità dell'editoria di creare quel tipo di ricordi è una forza trainante dietro quello che faccio e che Lucasfilm riconosca quell'eredità in questo modo è assolutamente elettrizzante'.

In una divergenza dalla classica apparizione da cartone animato di Jaxxon nei fumetti Marvel o dall'attuale canone adiacente di IDW Avventure di Star Wars serie, la sua figura di debutto è resa in uno stile quasi realistico, come per emulare come lui voluto apparire in forma live-action, una scelta curiosa che lascia riflettere se una cosa del genere è destinata a verificarsi. (Non scommetterci sopra.)

Non è un segreto che gettato , che è tornato a canon come cattivo nell'acclamata serie animata Ribelli di Star Wars , ora ha prospettive di live-action luccicanti dopo essere stato chiaramente menzionato in un episodio della seconda stagione di Il mandaloriano . Ora sembra che il malvagio ammiraglio azzurro della trilogia di romanzi classici di Timothy Zahn si manifesterà di persona per la prossima serie spin-off incentrata su Ahsoka Tano di Rosario Dawson. Inoltre, l'inclusione di Luke Skywalker da Erede dell'Impero è pertinente a questo punto, dal momento che viene fornito con l'animale domestico di Thrawn ysalamiri, una creatura simile a una lucertola che il cattivo ha tenuto con sé in ogni momento della storia, di solito drappeggiata intorno al suo collo, perché ha una proprietà innata che annulla le abilità della Forza di un Jedi . La figura esistente di Black Series Thrawn, che è stata recentemente ristampata, mancava in particolare del suo animale domestico (una versione deluxe esclusiva SDCC del 2017 includeva le sue statue di ysalamiri viste su ribelli ). È possibile che questo sia tutto un palcoscenico per una futura trama live-action di Thrawn.

La versione senza maglietta di Darth Maul è un simpatico richiamo post-Disney alla serie a fumetti del 2000 di Dark Horse, Star Wars: Darth Maul , che ha mostrato il tempo del doppio blade sotto la tutela di Darth Sidious prima degli eventi di events La minaccia del Fantasma . Questa interpretazione di Maul, la cui resurrezione della tradizione di Legends è stata adattata dal canone Disney tramite spettacoli animati Guerre Stellari la battaglia dei cloni , Ribelli di Star Wars e film live-action Solo: una storia di Star Wars , è sempre stato popolare, mostrando la massima estensione dei suoi intricati tatuaggi sul corpo. Aveva già ispirato più action figure della linea 3 ”.

Allo stesso modo, l'inclusione di Carnor Jax fa rivivere il cattivo un tempo popolare della miniserie di Dark Horse del 1997, Star Wars: Impero Cremisi . Il personaggio, sopravvissuto alla distruzione della Seconda Morte Nera, è un aspirante signore dei Sith che è salito tra i ranghi delle Guardie Reali vestite di cremisi e stava gareggiando per riempire il vuoto di potere lasciato sulla scia della scomparsa dell'Imperatore. Lo sforzo imperioso lo avrebbe spinto in un conflitto con il collega ex guardia Kir Kanos, che alla fine ha disertato per i ribelli.

Dopo il tumulto che seguì il Guerre stellari Sequel Trilogy, la Disney ha fatto una seria ricerca interiore sul suo investimento di $ 4 miliardi, e come Il mandaloriano ha dimostrato che l'etica del ritorno alle origini è qualcosa che i fan, giovani e meno giovani, possono abbracciare. Allo stesso modo, l'arena dei giocattoli è sempre stata la metrica di popolarità più affidabile del franchise sin dalla pietra miliare del marketing del 1977 in cui ai bambini veniva venduto un pezzo di cartone contenente un certificato “Early Bird” per action figure non prodotte dal più grande successo al botteghino a sorpresa di quell'anno. Sarà interessante vedere se questa ondata di Legends Expanded Universe of Guerre stellari Le cifre della Black Series si dimostrano indicative della direzione live-action del franchise.

Iscrizione a Disney+