Studente espulso dopo aver scritto George W. Bush in Death Note

Guardiamo indietro a un incidente relativo al popolare Anime , Death Note quando uno studente delle medie è stato sospeso dopo la scoperta di un 'Death Note' che conteneva il nome del presidente George W. Bush insieme a molti altri nomi. Questo incidente è avvenuto a Gig Harbor, Washington, il 14 maggio 2008, secondo Wikipedia. Questo non è il primo incidente in cui sono state intraprese azioni disciplinari contro uno studente per possesso di Death Notes.

Cos'è il Death Note?

Death Note è un popolare anime andato in onda in Giappone nel 2006-2007. È un approccio diverso in cui la storia ruota attorno a un cattivo. Light Yagami è un'adolescente intelligente che ha trovato un taccuino chiamato 'Death Note'. Uno Shinigami ha lasciato cadere il suo Death Note per trovare qualche essere umano interessante per curare la sua noia. Per inciso, Light ha trovato questo oggetto mistico. Conteneva tutte le istruzioni per usarlo per uccidere qualcuno semplicemente scrivendo il loro nome. La luce è essenzialmente un antagonista che è diventato malvagio dopo aver trovato questo taccuino travolgente e potente.



Dettagli dell'incidente

Uno studente ha trovato un taccuino parodia 'Deathnote' nel suo college che è stato poi scoperto essere collegato ad altri quattro studenti di quella scuola. Questo quaderno è stato presentato da questo studente al suo insegnante. Il taccuino conteneva 50 nomi che includevano anche il nome dell'allora presidente degli Stati Uniti, George W. Bush. Le autorità sono state contattate e circa 600 genitori sono stati informati di questo incidente. È stato loro assicurato che non c'era pericolo imminente. Il principale colpevole è stato espulso dalla scuola mentre altri tre sono stati sospesi per alcuni giorni.

Guarda anche

AnimeBlog 16 ottobre 2017 1 min di lettura

DBS SPOILER: Sembra che tutti siano in grossi guai

Si ipotizza che questo quaderno contenga anche i nomi dei compagni di studio. Il padre di uno degli studenti espulsi ha dichiarato che questo comportamento è il risultato di due anni di bullismo. Poiché Death Note è un taccuino immaginario, non c'era alcuna minaccia per nessuno. Tuttavia, a causa di molti altri gravi incidenti legati a Death Note, l'azione disciplinare su questi ragazzi era necessaria.