Tekken e SoulCalibur: L'eredità di Yoshimitsu

Quando un'azienda di videogiochi realizza abbastanza giochi di combattimento, di solito iniziamo a vedere alcune connessioni. di Capcom combattente di strada presenta una studentessa giapponese e in seguito si presenta quando Capcom realizza un gioco di combattimento sulle scuole superiori giapponesi. SNK's Arte di combattere avviene qualche decennio prima Furia fatale , diversi secoli dopo Ultima lama , e circa un secolo prima Regno selvaggio . NetherRealm non può creare un gioco sui personaggi DC Comics senza Combattimento mortale tizi che si presentano. Arc System Works ha un grande gioco crossover che è appena uscito da alcune delle loro proprietà mescolate insieme.

Per Bandai-Namco, la loro serie di giochi di combattimento di base Tekken – la moderna guerra civile all'interno della linea di sangue Mishima – e Soul Calibur – l'antica guerra tra due mistiche spade – sono unite principalmente da un nome: Yoshimitsu, il Cyborg Robin Hood.

Yoshimitsu era al piano terra e apparve nel 1994 1994 Tekken . Anche in un gioco con un robot e un uomo con una maschera da giaguaro, Yoshimitsu era il maniaco dei token. lui doveva Tekken cosa doveva fare Blanka? combattente di strada , Baraka doveva Combattimento mortale , e Gen-An doveva Samurai Shodown . Non era solo che brandiva una spada in un torneo di combattimento corpo a corpo. Non era solo la maschera da demone che indossava. Era il suo bizzarro stile di combattimento che sembrava un attore kabuki, un samurai e un ballerino disco che si univano e si ubriacavano davvero.



Mentre il primo Tekken è il primo vero spettacolo di Yoshimitsu, avremmo poi potuto vedere le origini della sua eredità nel 1998 con l'uscita di Soul Calibur . Il seguito di Lama dell'anima (o Soul Edge , a seconda della versione che stai giocando), il gioco si è svolto alla fine del 1500 e ruotava attorno a molte guerre post-medievali su una gigantesca spada malvagia ricoperta di bulbi oculari grossolani chiamata Soul Edge. Con tutto quel combattimento con la spada in corso, perché non aggiungere Yoshimitsu?

O, per essere più precisi, per Yoshimitsu?

Il leader giapponese della vita reale Oda Nobunaga voleva che il misterioso Manji Clan si unisse alla sua parte. Yoshimitsu andò e rifiutò educatamente per l'ennesima volta, ma al ritorno a casa, scoprì che le forze di Nobunaga avevano spazzato via l'intero clan per l''insulto'. Yoshimitsu inseguì lo stesso Nobunaga, ma fu sopraffatto dal suo esercito e gli fu tagliato un braccio in battaglia. Sostituendo il suo braccio con una protesi steampunk, Yoshimitsu ha intrapreso una missione personale per trovare la spada più tosta di sempre e ottenere la sua vendetta.

Leggi l'ultima rivista Den of Geek in edizione speciale qui!

Dato che c'era la notizia di un cavaliere azzurro che andava in giro uccidendo tutto con una spada a bulbo oculare, Yoshimitsu seguì lo spargimento di sangue. Ad un certo punto durante la sua avventura, decise che forse la vendetta non era la migliore linea d'azione perché non voleva diventare un mostro figurativo come Nobunaga o un mostro letterale come Nightmare. Yoshimitsu non ha mai incontrato il malvagio cavaliere, ma si è avvicinato abbastanza da far sì che la sua stessa spada sia stata posseduta da tracce del male di Soul Edge, conferendole un bagliore ultraterreno.

Yoshimitsu decise che non avrebbe permesso al male della katana di sopraffarlo e decise di conquistarla. Da lì, divenne un eroico bandito che si prendeva cura dei poveri e dei deboli. Si è fatto abbastanza un nome che altri lo hanno cercato per unirsi alla sua parte. Da lì, il Manji Clan è rinato come Manjitou con Yoshimitsu il Primo al suo timone.

Sarebbe tornato in Soul Calibur 2 , insieme ad un altro Anima / Tekken connessione in cui Heihachi Mishima viaggerebbe magicamente indietro nel tempo nella versione PlayStation 2 del gioco. Fatto divertente: in origine, la PS2 Soul Calibur 2 avrebbe dovuto avere Cloud Strife come personaggio ospite esclusivo (con Link di GameCube e Spawn di Xbox), ma l'accordo è fallito e hanno collegato Heihachi lì.

La rivalità di Yoshimitsu era naturale, mettendo la sua personalità 'rubare ai ricchi e dare ai poveri' contro il gimp-esque Voldo, che si dedica ad accumulare tesori per il suo maestro morto da tempo. Il fatto che siano entrambi meno ortodossi che puoi ottenere aiuta solo ad alimentare il concetto.

Come di Soul Calibur 3 , il suo clan aveva due obiettivi principali: 1) trovare tesori e diffondere la loro ricchezza ai poveri e 2) trovare e distruggere tutti i frammenti rimanenti di Soul Edge. Un po' come se Signore degli Anelli aveva un mucchio di stravaganti ninja e più cose da distruggere di un singolo anello. Sfortunatamente, quella missione portò al disastro quando uno dei migliori soldati di Yoshimitsu impazzì a causa di una scheggia della spada spezzata e tradì il resto del clan. Il finale di Yoshimitsu non aveva nulla a che fare con quello e si concentrava invece sul fatto che rubasse più oro.

Il suo Soul Calibur 4 sottotrama incentrata su Tira – essenzialmente Harley Quinn nei panni di Gollum con un entusiasmo da hula hoop – che uccide uno dei ragazzi di Yoshimitsu. Ancora una volta, questo non si riflette in alcun modo nel suo finale, dove risparmia la vita del boss finale Algol e gli dice di superare se stesso.

Con tutti questi giochi prequel, non era ancora chiaro al 100% se Yoshimitsu fosse un concetto legacy o un immortale con un senso della moda bizzarro. Soul Calibur 5 ha reso evidente che è il primo dato che Yoshimitsu ha scoperto la resurrezione del cattivo della serie normale Cervantes e ha deciso di stroncare quel problema sul nascere. A causa dell'età e della mancanza di importanza del personaggio in confronto, Yoshimitsu fu ferito a morte. È sopravvissuto abbastanza a lungo da trovare un successore per ucciderlo in battaglia e prendere sia la sua spada che il suo nome.

Anche allora, lo sfortunato Yoshimitsu il Primo riuscì a tagliare il braccio del suo successore prima di cadere definitivamente.

Non è successo molto a Yoshimitsu il Secondo. Soul Calibur 5 mancava di finali al di fuori della sua campagna nella modalità storia principale, quindi Yoshimitsu è stato praticamente lasciato ai margini. Poi è stato chiarito che Soul Calibur 6 sarà una riscrittura dei giochi precedenti, quindi tutto ciò per cui ricorderemo Yoshimitsu il Secondo è la sua dolce maschera da teschio all'interno di un look da maschera oni.

L'eredità è continuata per secoli con la presenza sempre di un nuovo Yoshimitsu a brandire la spada perché a quanto pare fa parte della tradizione che la spada non può essere usata contro di te se prendi il mantello. Accelera fino ai giorni nostri e siamo tornati a Tekken 1 , dove Yoshimitsu è entrato nel torneo King of Iron Fist per scherzare con l'avido, arrapato, ragazzo di sumo Ganryu e alla fine ha rubato un mucchio della sua fortuna per poterla distribuire a persone povere, come Marshall Law e la sua famiglia.

Il gioco ha anche introdotto Kunimitsu, il subalterno Manji Clan di Yoshimitsu. Mentre Yoshimitsu si occupava di rubare al malvagio Ganryu e di dare ai poveri, Kunimitsu si occupava di rubare all'eroica Michelle Chang e dare a se stesso... ehm, a se stessa. Namco dipinse Kunimitsu come un uomo nel primo gioco, ma ogni apparizione in seguito dipinse Kunimitsu come una donna con una maschera da volpe.

Come di Tekken 2 , Kunimitsu fu scomunicato dal Manji Clan per aver rubato alcuni dei loro fondi. La sua trama era che voleva eliminare Yoshimitsu e brandire la sua spada per se stessa. È interessante notare che, anche se non hanno mai detto apertamente cosa le è successo, Kunimitsu deve ancora fare una singola apparizione canonica da allora. Si sarebbe semplicemente presentata in Torneo Tag Tekken giochi e sullo sfondo di Street Fighter X Tekken .

È come il Boba Fett di Tekken , fondamentalmente. Maschera e aspetto fantastici, ma ero in giro solo per una tazza di caffè. Eppure... in qualche modo popolare.

Con Yoshimitsu Tekken 2 storia, è stato spiegato che intorno al periodo della storia del primo gioco, il Manji Clan ha cercato di rubare denaro dal caveau di Heihachi Mishima e non solo non ha avuto successo, ma a Yoshimitsu è stato mozzato il braccio. Per la prima volta in un gioco, abbiamo Yoshimitsu armato di robot, mentre il gentile scienziato pazzo Dr. Bosconovitch lo ha salvato e lo ha trasformato in un cyborg. Questo ha dato a Yoshimitsu le abilità della mano dell'elicottero, che era essenziale perché il gioco ha introdotto canguri e velociraptor da boxe, quindi aveva bisogno di stranizzare il suo repertorio per distinguersi di più.

Il dottor Bosconovitch è stato costretto a fare un po' di scienza folle per il nuovo cattivo Kazuya Mishima fino a quando Yoshimitsu non lo ha ripagato salvandolo e volando via con la sua dolce mano da elicottero.

Tekken 3 ha fatto un salto in avanti di una generazione per interpretare il nuovo eroe adolescente Jin Kazama. Yoshimitsu ha scambiato la sua maschera oni e l'abbigliamento classico con qualcosa di un po' più oltraggioso. Invece è diventato una specie di cyborg Predator, che è diventato il suo look più iconico. Ha senso, dal momento che Tekken 3 è la voce più venduta della serie (e il gioco di combattimento più venduto che non fa parte del of Super Smash Bros. franchising). Inoltre gli è valso un'apparizione come ospite in Smash Court Tennis di Anna Kournikova , dove ha avuto modo di usare la sua katana piuttosto che una racchetta da tennis.

Per quanto riguarda la storia, Yoshimitsu voleva salvare ancora una volta la vita del dottor Bosconovitch, anche se questa volta stava morendo di malattia. L'idea era che avrebbe potuto trovare una cura basata sul furto del sangue di Ogre, il boss finale del gioco e il dio azteco del combattimento. Mentre Ogre gli è stato consegnato il culo da Paul Phoenix e Jin Kazama, Yoshimitsu ha ancora rubato un campione di sangue. Presumibilmente, alla fine hanno scoperto la cura, ma quando hanno somministrato il campione di sangue a un topolino per il test, ha fatto sì che il piccolo roditore diventasse completamente kaiju.

Yoshimitsu si è presentato in Torneo Tag Tekken , che riportò Kunimitsu. I loro finali erano fondamentalmente gli stessi, mostrando loro che fanno il cliché dell'attacco con la spada veloce in cui due persone si precipitano l'una contro l'altra e uno di loro cade dopo un ritardo. Il vincitore dipende dal personaggio che usi.

Torneo Tag Tekken ha portato anche a un fumetto chiamato Tekken per sempre di Dave Chi e Paco Diaz per Image Comics. L'intera faccenda era un casino di una storia e il fumetto è stato cancellato dopo un singolo numero, ma aveva abbastanza Yoshimitsu da menzionare almeno. Ha collaborato con Lei Wulong contro Bryan Fury e ha fatto abbastanza battute da suggerire che veniva raffigurato praticamente come Deadpool, anche fino alla rottura della quarta parete.

Tekken 4 è arrivato con un altro design Yoshimitsu, che sembra essere il mio preferito. Il tizio vestito da scheletro vestito da scarabeo, completo di ali. La trama generale del gioco era che Heihachi Mishima stava mettendo in palio tutta la sua Mishima Zaibatsu nel nuovo torneo di combattimento. Nel finale non canonico di Yoshimitsu, Heihachi si rifiuterebbe comunque di consegnarlo, solo per scoprire che il Manji Clan era già riuscito a rubare il suo caveau di denaro. Quindi Yoshimitsu si sarebbe calmato mentre deviava i proiettili con la sua armatura da scarabeo.

Anche se ciò non è accaduto, ha avuto un ruolo nel finale di Bryan Fury, che era molto canonico. Bryan Fury è un poliziotto corrotto cyborg non morto il cui aspetto e Tekken 4 la trama è basata su Roy Batty di Blade Runner . Nonostante fosse abbastanza forte da lanciare carri armati in giro, Bryan aveva un limite di tempo biologico e voleva costringere il rivale del dottor Bosconovitch, il dottor Abel, a dargli più vita. Bryan è crollato dopo aver preso a pugni Abel ed è diventato senza vita.

Yoshimitsu trovò il corpo e lo consegnò al dottor Bosconovitch, che si offrì di fare di Bryan un nuovo corpo meccanico. In cambio, Bosconovitch avrebbe studiato il cadavere inutilizzato di Bryan. Bryan ha acconsentito in silenzio e il finale ha fatto sembrare che avremmo avuto una nuova versione pazza di Bryan in Tekken 5 . Anziché, Tekken 5 risolto facendo in modo che Bosconovitch mettesse un generatore di energia perpetuo nel corpo di Bryan per il momento. Decidendo di aver ottenuto ciò di cui aveva bisogno, Bryan è tornato contro il suo accordo, ha attaccato il dottore, ha ucciso un gruppo di guerrieri Manji ed è fuggito.

Quindi, abbiamo avuto una dolce faida di sangue tra Yoshimitsu e Bryan Fury. I loro finali erano solo loro due che si uccidevano a vicenda in modi tosti. Bryan lo ha inseguito da un invisibile Yoshimitsu nella foresta, scomparso completamente con una pistola Gatling, ed è ancora in grado di catturarlo in aria con una pistola prima di finirlo con un colpo alla testa. Yoshimitsu ha avuto luogo nei resti di una città devastata dalla guerra, dove non solo è stato in grado di eludere i proiettili, ma ha tagliato Bryan e lo ha fatto esplodere. Yoshimitsu distolse lo sguardo e osservò: 'Retribution'.

Il gioco ha anche introdotto Raven, un altro nuovo rivale. Un ninja in persona, Raven e Yoshimitsu si deridevano prima di buttarsi a terra. Successivamente, Raven ha cercato di insegnare a Yoshimitsu i suoi fantastici gesti da ninja, ma Yoshimitsu non aveva idea di cosa stesse facendo ed è stato costantemente rimproverato.

Di Tekken 6 , Yoshimitsu era un po' più distratto dalla sua maledetta katana che faceva i capricci. Il finale mostrava che se Yoshimitsu avesse ucciso il cattivo Azazel, l'essenza del boss finale si sarebbe fusa con la scintilla di Soul Edge nella lama di Yoshimitsu, aumentando il suo potere a livelli orribili e travolgendolo con il male puro. Probabilmente per il meglio che Jin Kazama si è preso cura del problema di Azazel.

Nel 2009, abbiamo avuto un live-action Tekken film e... è sicuramente una cosa che esiste. In un imbastardimento della storia dei giochi, ci è stato concesso un imbastardimento di Yoshimitsu. In superficie, sembrava dannatamente buono. La sua armatura era probabilmente la migliore che avremmo mai visto in un look Yoshimitsu nella vita reale. Oltre a questo, abbiamo un soldato di Kazuya Mishima che ha usato le spade contro Jin Kazama in un torneo di combattimento fino a quando Heihachi lo ha inavvertitamente distratto e Jin lo ha girato.

Torneo Tekken Tag 2 era un'altra voce non canonica che aveva una vasta collezione di filmati finali assolutamente fantastici. Sfortunatamente, tre di loro erano dedicati a Yoshimitsu che veniva clownato. Raven ha incontrato Yoshimitsu in una foresta per una battaglia fuori missione e lo ha abbattuto prima di tornare al suo compito. Kunimitsu lo ha combattuto nella stessa foresta e apparentemente ha perso la battaglia, solo per in qualche modo spazzare la spada di Yoshimitsu e decollare (facendo sì che Yoshimitsu ammettesse apertamente quanto fosse migliorata). Poi Bryan ha fatto tentare a Yoshimitsu di tendere un'imboscata nel suo stesso nascondiglio, solo per avere Bryan che eludeva tutte le schermaglie invisibili, metteva Yoshimitsu attraverso un muro, quindi faceva esplodere una bomba in cui lo aveva etichettato.

Almeno abbiamo ottenuto il finale completamente tosto di Yoshimitsu in cui ha avuto la meglio su Bryan. Anche con Bryan che brandiva un gigantesco cannone laser del cazzo, Yoshimitsu è stato in grado sia di schivare il raggio che di attraversarlo con la sua spada come deflettore. Alla fine, ha tagliato a metà Bryan, che ancora una volta è esploso, solo questa volta dopo aver riso della morte nel modo più figo possibile.

di Capcom Street Fighter X Tekken ci ha dato la novità di giocare come una versione in stile Capcom di Yoshimitsu, tornando alla sua Tekken 3 Guarda. La trama del gioco ruotava attorno a una misteriosa scatola chiamata Pandora che è atterrata in Antartide con vari duetti che gareggiavano e combattevano su di essa. Yoshimitsu notò che la sua spada maledetta veniva chiamata e assunse Raven per guardargli le spalle. Ciò che seguì fu che Raven insisteva sul fatto che fossero discreti e furtivi mentre Yoshimitsu scherzava, parlava come Yoda e cambiava regolarmente le sue decisioni per un capriccio.

I loro rivali erano Vega e Balrog, che Yoshimitsu insisteva per affrontare onorevolmente. Alla fine, la loro fine portò Yoshimitsu ad essere brevemente posseduto dalla sua spada e ad attaccare Raven. Raven è rimasto accidentalmente bloccato all'interno del vaso di Pandora e Yoshimitsu se ne è andato con la scatola sulla schiena.

La cosa dolce in questo gioco era il modo in cui avevano vari costumi alternativi. Ciò significa che i personaggi potrebbero vestirsi come certi combattenti del franchise opposto. Piace Tekken Kuma si veste come combattente di strada di R. Mika. Yoshimitsu ha ottenuto il meglio da questo con un abbigliamento M. Bison completo del simbolo Shadaloo dorato come maschera. Questa è una realtà alternativa da cui vorrei vedere di più.

Parlando del suo aspetto, Yoshimitsu ha ottenuto il suo più oltraggioso in Tekken 7 , dove era un vero polipo. Solo un mucchio di tentacoli che penzolano dalla sua testa e dalla sua schiena senza alcun motivo. Sfortunatamente, a causa della storia del gioco molto basata su Mishima, l'unico servizio a parole che la maggior parte degli altri ha ottenuto è stata una serie di campagne di combattimento singolo in cui i personaggi selezionati avrebbero affrontato un rivale e ottenuto un filmato finale. Perché non l'hanno semplicemente unito alla modalità Arcade, non lo so.

Il rivale di Yoshimitsu era Leo e dopo aver combattuto, si sarebbe verificata una delle due cose. O Leo avrebbe vinto e avrebbe commentato l'apparizione di Yoshimitsu prima di scappare o Leo avrebbe preso a calci Yoshimitsu nella spazzatura prima di scappare.

Per legare con Tekken 7 dell'uscita, Titan Comics ha pubblicato un quattro numeri Tekken miniserie di Cavan Scott e Andie Tong. Mentre continuava la guerra tra Heihachi Mishima, Kazuya Mishima e Jin Kazama, trovò almeno un modo per includere gli altri pilastri della serie facendo in modo che Jin radunasse una forza d'attacco composta da Nina Williams, Ling Xiaoyu, Panda, Paul Phoenix, e Yoshimitsu. Yoshimitsu non ha avuto molto da fare se non sembrare strano e insultare Phoenix.

Ma ehi, la battaglia finale ha visto Angel possedere i compagni di Jin e metterli contro il trio Mishima. Angel Squid Yoshimitsu è un po' dolce, vero?

Qualunque sia la sua forma, Yoshimitsu fa parte del DNA di Namco. Tekken e Anima sono valori anomali nel genere dei picchiaduro in quanto i suoi protagonisti sono raramente brave persone. Le prime voci di ogni serie hanno avuto la vittoria 'eroe', solo per scatenare un regno di terrore. Ma Yoshimitsu? Ce ne sono stati molti di lui, ma tutti hanno mantenuto la tradizione di reprimere i corrotti e di venire in aiuto dei deboli mentre sembravano ridicoli e rad.

Forse Nina non avrebbe dovuto essere quella giusta Tekken personaggio per ottenere il suo gioco.

Gavin Jasper pensa che 'Tears in the Rain' sia una grande scena e tutto, ma forse Rutger Hauer avrebbe dovuto ridere prima di esplodere alla fine di Blade Runner . Segui Gavin su Twitter! 3