I 10 mostri più spaventosi dei Miti di Cthulu di Lovecraft

Ci vuole un tipo speciale di persona per creare un universo alternativo popolato da malvagi divinità marine. Ci vogliono persone ancora più speciali per canonizzare ed espandere quel mondo. Per i suoi scritti altamente fantasiosi e terrificanti, Howard Phillips Lovecraft occuperà per sempre un posto speciale nei cuori e nelle menti dei geek di tutto il mondo.

Sono passati quasi 12 anni dall'uscita di La cosa sulla soglia e altre strane storie , una straordinaria raccolta omnibus di scritti di H.P. Lovecraft, con alcune delle sue storie horror più conosciute, tra cui 'At the Mountain of Madness', 'The Case of Charles Dexter Ward' e 'The Dunwich Horror'.

Sebbene sia morto in povertà, Lovecraft è ora annunciato come uno dei più grandi scrittori horror e fantasy del suo tempo. Ottenne riconoscimenti per la prima volta negli anni '20 per i suoi contributi a Weird Tales, una rivista pulp che pubblicava anche autori come Robert E. Howard (che creò Conan il Barbaro ) e Robert Bloch (che ha scritto Psicopatico ).



I suoi fan parlano spesso di 'The Cthulhu Mythos', che è un nome coniato da August Derleth, che fu il primo a pubblicare il lavoro di Lovecraft e il fondatore di Arkham House Publishing. I Miti di Cthulhu sono una sorta di universo letterario autonomo governato da un pantheon di divinità spaventose, molte delle quali assomigliano a insetti o vita acquatica.

Il nome deriva dal personaggio di Lovecraft Cthulhu, che è il soggetto della sua storia 'The Call of Cthulhu' che è stata pubblicata per la prima volta su Weird Tales nel 1926. Nella storia, Cthulhu è descritto come un composto di un 'polpo, un drago, e una caricatura umana…. Una testa polposa e tentacolare sormontava un corpo grottesco e squamoso con ali rudimentali. È descritto come un dio che dorme nel mare, con l'umanità che vive nella costante paura che si risvegli.

Studiosi e fan del lavoro di Lovecraft hanno tentato di sottocategorizzare gli dei all'interno dei Miti di Cthulhu. Phillip A. Schreffler, che ha scritto l'H.P. Lovecraft Companion, divideva gli dei dai miti in due categorie fondamentali: ci sono gli “Esterni” che abitano al centro dell'universo immaginario e sono quindi irraggiungibili, e poi ci sono i “Grandi Antichi” come lo stesso Cthulhu, che vive come prigioniero nella città di R'lyeh sulla Terra. E mentre il mito ha origine dal lavoro di Lovecraft stesso, altri autori hanno contribuito allo sviluppo e all'espansione del mito, tra cui Robert Bloch e lo stesso August Derleth.

Tutti questi dei sono anteriori all'umanità e non hanno alcun rispetto per la vita umana. Molti dei “Grandi Antichi” sono imprigionati su vari pianeti. L'emozione e l'ansia umane sono descritte come irrilevanti nel grande schema del tetro mondo di Lovecraft. C'è qualche domanda ora su quanto rigidamente Lovecraft abbia costruito questo mondo come un universo coeso. Alcuni suggeriscono che Lovecraft avesse completamente arricchito il suo mondo alternativo prima di scrivere. Altri insistono sul fatto che il suo universo si sia formato in qualche modo organicamente e che non si preoccupasse della perfetta continuità e coerenza, poiché si limitava ad espandere il suo universo con ogni pezzo di scrittura.

Indipendentemente da ciò, la scrittura di Lovecraft è evocativa e le descrizioni dei mostri sono sempre sorprendentemente evocative. Anche gli altri scrittori che hanno cercato di espandere l'universo di Lovecraft hanno dato contributi significativi! Ecco uno sguardo a 10 divinità degne di nota all'interno dei Miti di Cthulhu.

10. Nodi

Nodens ha fatto la sua prima apparizione nel racconto di Lovecraft 'The Strange High House in the Mist', pubblicato nel 1926. Il personaggio è basato su un dio celtico, chiamato anche Nodens, che in realtà era adorato nell'antica Gran Bretagna. Il dio sembra un vecchio feroce con i capelli grigi e una lunga barba. Si dice che cavalchi su un carro costruito con una gigantesca conchiglia, e l'intera cosa è trainata da bestie mitiche. Appare anche nella storia 'The Dream Quest of Unknown Kadath'.

9. Nyarlathotep

Nyarlathotep (alias Crawling Chaos) è un dio malvagio mutaforma, che si dice sia in grado di assumere 1.000 forme uniche. Il personaggio è stato introdotto nel poema di Lovecraft Nyarlathotep, pubblicato nel 1920. È apparso anche nelle storie 'The Dream Quest of Unknown Kadath', 'Fungi from Yuggoth' e 'The Dreams in the Witch House'.

Come praticamente ogni altra bestia all'interno dei Miti di Cthulhu, Nyarlathotep è così spaventoso che la sola vista di lui è sufficiente per far impazzire uno spettatore umano. Ciò che rende questo ragazzo particolarmente pericoloso è che può, e spesso lo fa, assumere la forma di un umano, un faraone egiziano, per giunta. Ama mentire, è acutamente consapevole della follia umana e sa come manipolare i mass media fin troppo facilmente per raggiungere i suoi sinistri fini.

8. Azathoth

Azathoth (alias The Blind Idiot God o Nuclear Chaos) è un'entità cosmica estremamente potente ma intellettualmente limitata, la cui prima apparizione in una storia pubblicata su Lovecraft è stata in 'The Dream-Quest of Unknown Kadath', ed è anche citata nelle storie 'The Whisperer in Darkness' e 'The Haunter of the Dark'.

Si dice che Azathoth galleggi al centro dell'universo, tenuto perennemente in uno stato di sonno. Dei meno potenti fanno addormentare Azathoth con tamburi cosmici e flauti. La divinità assomiglia a una sorta di formazione di nuvole demoniache. Si dice che se Azathoth si svegliasse solo per un momento, potrebbe potenzialmente distruggere la razza umana.

7. Yibb-Tsll

Yibb-Tsll è descritto come una grande creatura umanoide con le ali di un pipistrello e gli occhi che sono staccati dalla sua testa, e allatta continuamente i suoi vampiri cosmici, il che rende il personaggio un po' androgino. Si dice che il personaggio sia in grado di vedere tutto nell'universo in un dato momento e che possa facilmente vedere attraverso il tempo e lo spazio. Può persino usare il suo sangue alieno nero per soffocare le persone!

6. Yomagn'tho

Yomagn'tho (alias The Feaster from the Stars) è una divinità estremamente crudele, determinata a distruggere la razza umana. Si dice che assomigli a una piccola palla di fuoco quando viene evocato sulla terra, ed è adorato come un dio dalle creature rettiliane di un altro pianeta.

Sembrano le teorie di David Icke sulle razze rettiliane alternative che controllano l'universo?

5. Y'golonac

Y'golonac (il Profanatore) è stato creato da Ramsey Campbell e ha fatto la sua prima apparizione nella storia 'Cold Print', pubblicata nel 1969. Y'golonac è ​​come il Marchese de Sade dei Miti di Cthulhu. È il dio delle perversioni e degli impulsi sinistri.

Come Voldemort, a volte Y'golonac viene evocato dalla semplice pronuncia del suo nome. È simile a Nyarlathotep in quanto può cambiare forma e vivere tra gli umani, ma è diverso in quanto è molto più malvagio. Spesso appare come un uomo grasso, senza testa né collo, e la bocca nei palmi delle mani.

4. Glaaki

Si dice che Glaaki assomigli a una grande lumaca con lunghe spine metalliche. Glaaki ha anche occhi all'estremità di lunghi tentacoli, che funzionano come telescopi su un sottomarino. Il personaggio è stato creato da Ramsey Campbell e appare nella storia 'L'abitante del lago' (1964).

Secondo la leggenda, Glaaki viaggiò per la prima volta sulla terra all'interno di una meteora. È estremamente pericoloso: può uccidere le vittime con un fluido altamente tossico che può iniettare con le sue spine. Il fluido è così potente che è in grado di trasformare la vittima in uno schiavo zombi.

3. Lu-kthu

Lu-Kthu (alias Nascita dei Grandi Antichi, o Lew-Kthew) è un globo di viscere e viscere che si dice abbia le dimensioni di un pianeta. Si dice che appaia bagnato e coperto di verruche e pustole, con ogni pustola presumibilmente contenente una larva infantile di un 'Grande Antico'. Il personaggio è stato creato da James Ambuehl ed è ampiamente descritto nella storia di Ambuehl, Contenuti correlati.

(Non c'è immagine per questo, perché, seriamente, chi vuole guardare un grumo viscido coperto di pustole? Non io.)

2. Mordiggian

Mordiggian è stato creato da Clark Ashton Smith ed è apparso per la prima volta nella storia 'The Charnel God' (1934). Mordiggian è una sorta di vuoto, entità amorfa che risucchia tutto il calore e l'energia che lo circondano, abbassando così drasticamente la temperatura ovunque si trovi in ​​un dato momento. È adorato dai ghoul.

Mordiggian attacca le sue vittime ingoiando la loro energia e dissolvendo fisicamente i loro corpi, una sorta di incrocio tra Kirby e un drago di Komodo.

1. Yig

Yig (Padre dei Serpenti) appare come un ibrido serpente-uomo, o un serpente con ali da pipistrello, o come un serpente gigante. Yig ha fatto la sua prima apparizione nella storia 'The Curse of Yig', che è stata originariamente creata da Zealie Bishop e poi scritta di nuovo dallo stesso Lovecraft. È un ragazzo abbastanza carino, finché non lo incroci, a quel punto devi rispondere ai suoi figli, che sono il suo esercito di servi serpente.

Kate Voss è una blogger di intrattenimento con GetDirectTV.org. È una lettrice vorace, con un vivo interesse per la polpa dell'inizio del XX secolo, in particolare per gli scritti di Raymond Chandler e H.P. Lovecraft.

Segui il nostro Feed di Twitter per notizie più veloci e brutti scherzi proprio qui . e sii nostro amico di Facebook qui .

Autore

Rick Morton Patel è un attivista locale di 34 anni a cui piace guardare i cofanetti, le passeggiate e il teatro. È intelligente e brillante, ma può anche essere molto instabile e un po' impaziente.

Lui è francese. È laureato in filosofia, politica ed economia.

Fisicamente, Rick è in buona forma.