Il finale della serie 100 ha riportato in auge un personaggio importante

Ci sono diversi momenti sorprendenti durante il 100 Finale della settima stagione, dalla morte di Emori al discorso di incoraggiamento dell'ultimo minuto di Octavia che impedisce all'umanità di uccidersi, al giudizio che Clarke Griffin è condannata a trascorrere il resto dei suoi giorni da sola perché ha ucciso il mostro che ha reso sua figlia incapace di muoversi o parlare. (Alza gli occhi per sempre.)

Tuttavia, la rivelazione più scioccante dell'ultima ora deve essere il tanto atteso ritorno dell'amata dai fan Alycia Debnam-Carey nei panni di Lexa. Beh, una specie di.

Prima che ti alzi, fandom, la vera Lexa kom Trikru è morta in l'episodio 'Tredici' della terza stagione ed è ancora sinceramente morto come del finale di serie. Sebbene Debnam-Carey ritorni effettivamente sui nostri schermi in completo costume da comandante e colori di guerra, la donna in questo episodio non è affatto Lexa. (E, ad essere onesti, le somiglia molto poco nei modi che contano, se me lo chiedi.)



Invece questa falsa Lexa è semplicemente una forma scelta dal leader degli esseri non identificati, vagamente celesti, incaricati di determinare se l'umanità - e tutte le altre specie, a quanto pare - hanno fatto abbastanza per meritare il prossimo 'salto evolutivo', qualunque cosa significhi. Sembra che si trasformino in persone con bastoncini luminosi, prima di unirsi alla coscienza con... qualcosa nel grande aldilà. Le regole della trascendenza sono una specie di confusione.

I dettagli di tutto ciò sono più che un po' confusi, ma generalmente sembra essere un bene netto per la specie in questione, e se non è esattamente il paradiso, non è certamente l'inferno. Ci sono regole, tuttavia: solo coloro che sono ancora in vita al momento della trasformazione possono trascendere ( Scusa, Bellamy. Fa schifo che tu abbia sempre avuto ragione, immagino!) E la forma del 'giudice' celeste è sia importante che specifica per colui che sta facendo il test per conto della propria specie o gente.

Per Bill Cadogan, il giudice appare nelle sembianze di sua figlia Callie. Per Raven, è Abby Griffin. E, per Clarke, prende la forma di Lexa. Perché ovviamente lo fa.

'Il più delle volte prendiamo la forma del più grande insegnante della materia o la fonte del loro più grande fallimento... o può essere il loro più grande amore', l'essere che appare mentre Callie dice a Cadogan.

Per Clarke, Lexa comprende praticamente tutte queste cose. E come tale, la sua ricomparsa qui è un bellissimo cenno all'importante ruolo che ha svolto – e svolge ancora – nella vita di Clarke. La chimica tra la coppia è ancora crepitante, e c'è una certa catarsi nel vedere Debnam-Carey e Eliza Taylor condividete lo schermo un'altra volta prima del lancio dei titoli di coda.

Tuttavia, anche il momento suona terribilmente vuoto. Perchè questo non lo è Lexa, e costringendo un dio giudice a mostrare la sua faccia in face I 100 i momenti finali certamente non compensano il modo orribile in cui lo show ha scelto di uccidere il suo personaggio in primo luogo. Non è una chiusura, per niente, e certamente non conta in alcun modo. Il suo ritorno a sorpresa sembra nient'altro che stuzzicare il fandom con l'unica cosa che hanno chiesto ripetutamente negli ultimi quattro anni - dandogliela proprio nel peggior modo possibile.

Sì, il 100 i fan finalmente riescono a vedere Lexa – e Clexa – di nuovo insieme. Ma questa Lexa è un oscuro pseudo-cattivo che è disposto ad appendere la fine letterale dell'umanità al collo di Clarke, come solo un altro fardello da portare. È rimossa e aliena e le manca così tanto del calore chiave che ha reso Lexa quello che era - questo è il idea di un personaggio più che altro come una realtà, e mentre quell'abbraccio di Clexa è stato bello da guardare, è anche un'illusione. Sono i frammenti di una donna e di una relazione che era una volta – e questo personaggio merita di meglio. (E così fanno tutti i suoi fan.)

Tuttavia, forse questa è davvero la fine che ci meritiamo in questo anno infernale. Clarke è stato una tale cifra e una nullità generale in questa stagione che questa riunione funziona davvero solo perché la relazione Clexa ha letteralmente anni di nostalgia e storia a cui attingere. Questo non significa chiudere in alcun modo i fan, ma fare affidamento su di loro per fare il lavoro per te, e per tracciare connessioni e dare significato dove non è stato fornito. E questo onestamente fa schifo.

Ma, davvero, più potere a coloro che hanno trovato un certo grado di felicità nello pseudo-ritorno di Lexa. Con così tanto di questo finale di serie lasciato all'interpretazione dello spettatore, il finale è felice? È una buona cosa che la maggior parte dell'umanità abbia scelto di rinunciare al lavoro di vivere realmente in modo corporeo? Cosa significa trascendenza? Chi sono questi esseri comunque? - c'è una certa sensazione di scegliere la tua avventura nei procedimenti che lasciano i fan liberi di decidere da soli cosa vogliono togliere da questa storia. E in quel modo, forse Lexa kom Triku rivive davvero, dopotutto.