The Beatles: A Hard Day's Night è ancora il più grande film jukebox mai realizzato

Ero un bambino dei Beatles. Lo sono ancora. Ho imparato a suonare la musica attraverso i libri falsi dei Beatles, ho imparato la mia morale, la mia politica, la filosofia e persino come scrivere dai Beatles. Nella sua stessa scrittura era un libro per bambini per me. 'Sì sì sì' sono state le mie prime parole.

Una notte di una giornata dura ha un anno meno di me. L'ho visto almeno cinquanta volte. Una volta all'anno, alcuni anni due volte. O più. Non solo posso recitare questo film senza un click track, posso farlo accordo per accordo con una chitarra al collo e un'armonica nel mio gob. Penseresti che questa fosse la recensione che sono nato per scrivere. Nelle parole di Tweek da Parco Sud : troppa pressione. Controllati. Scatterai.

Non è che non ho parole per descrivere quanta gioia mi porta questo film, non importa quante volte lo guardo e mi abbuffo costantemente di Beatle. È capire cosa lasciare fuori. Voglio dire, secondo la mia 'opinione senza valore', i Beatles sono 'davvero favolosi. Li apprezzo e tutte quelle altre iperboli brufolose. Ma è più di questo. Erano 'un primo indizio per una nuova direzione'. Erano anche 'problemi' a cui mancava il promemoria che diceva che 'la cosa nuova' era 'prendersi cura con passione ed essere di destra'.



Hanno rivoluzionato la musica, aggiungendo accordi e cambi di indicazione del tempo e giocando con la strumentazione. Ma hanno anche contribuito a portare la rivoluzione nove nell'industria cinematografica. La Motion Pictures non sarebbe mai più stata in grado di scartare l'arte nei film rock and roll. Il film è costantemente elencato nella top 100 dei migliori film mai realizzati. Insieme a Lascia fare , cosa che in realtà ho sempre preferito perché i Beatles non recitavano come Beatles (o maghi o interpretati dalle voci di altri attori ma) essendo Beatles, chiude perfettamente una carriera musicale perfetta. Sì, per quanto mi entusiasmi per questo film, non è nemmeno il mio film dei Beatles preferito, quindi forse dovrei frenare la mia fermata glottale adenoidea e non andare avanti per il tuo beneficio.

Potrei ascoltarli per ore. Eccoli sullo schermo: i Beatles. E sono proprio come loro. Quattro ragazzi della classe operaia (ora, è imbarazzante) dal nord dell'Inghilterra intrappolati in un mondo che hanno creato e sul quale non hanno alcun controllo. Sono decisamente in camicia di forza. La loro esistenza è stata ridotta a 'un treno e una stanza e una macchina e una stanza e una stanza e una stanza'. Sono spinti e pungolati da Shake e Norm, tagliati fuori dai panini e intrappolati in ogni momento da fan urlanti che li inseguono. Sono gratuiti solo quando sono collegati.

Cinquanta anni fa un ragazzo di Philadelphia puntò la sua macchina fotografica su quattro giovani musicisti di Liverpool e creò quello che all'epoca era il Cittadino Kane di film jukebox. I film jukebox erano film veloci a basso budget che capitalizzavano su qualsiasi rock and roll o pop star che fosse popolare la settimana in cui il film stava girando. Oppure erano nel quartiere. Non importava molto, purché qualcuno li riportasse in albergo e pagasse un pasto. Avevano tirato fuori il loro ultimo successo mentre qualcuno girava la notte e Alan Freed faceva due chiacchiere.

I film Jukebox di solito prendono il nome dalla più grande canzone del film, Rock 24 ore su 24, non bussare alla roccia, la ragazza non può farne a meno , o il ritornello come Vai Johnny Vai , o almeno avere rock nel titolo, Rock You Sinners, signor Rock and Roll , o Agitare Rattle e Rock . I film jukebox non avevano molto in termini di trama e meno in termini di sviluppo dei personaggi. Di solito era incentrato su un qualche tipo di spettacolo rock and roll che stava accadendo o a cui era stato impedito di accadere, un'auto ferma che bloccava un tour bus o un cameriere che cercava di cantare per uscire dall'essere un delinquente giovanile o un consiglio comunale arrabbiato che tirava fuori pochi capelli avevano sulle leggi urbanistiche. Oppure avevano Elvis e parlavano di un ragazzo che guidava un camion ma sapeva come ruotare i fianchi e sogghignare.

Una telecamera statica ha catturato l'elettricità. Nel caso di Elvis il bacino, dalla vita in su. I film di jukebox sono stati ciò che ha spinto un giovane John Lennon a notare il palco, gli amplificatori e le ragazze urlanti e dire 'è un buon lavoro'.

La sceneggiatura di Una notte di una giornata dura è stato scritto da Alun Owen, un compagno di Liverpudlian (che lasciava andare?) che era un drammaturgo comico. Ha trascorso un fine settimana con i Beatles e li ha scomposti in facili stereotipi: John il cinico, Paul quello carino, George quello cattivo, Ringo l'adorabile con il naso così grande che il collo tremava sotto il peso stesso.

Tutti e quattro i Beatles erano attori comici naturali. Beh, forse non Paul. McCartney era un sacco di cose: un musicista naturale, un paroliere e un creatore di melodie; un bassista veramente innovativo, non male nemmeno come chitarrista o batterista; uno spirito casual ed esuberante esecutore. Ma era un attore comico impacciato. Sbaglia i tempi, corregge i segnali e reagisce alle battute prima che vengano dette. C'è un libro fotografico completo Una notte di una giornata dura La sceneggiatura delle riprese e la scena solista di Paul sono scritte e ci sono le immagini, ma non sono arrivate nel film finale. È l'unico Beatle senza tempo sullo schermo da solista. Starebbe meglio. Quando i Beatles fecero Lascia fare , era probabilmente il più divertente del gruppo. La sua imitazione di Mario Lanza in 'Besame Mucho' fa scoppiare Lennon, anche se il pubblico non lo vede mai. Richard Lester in seguito si è scusato per Paul, spiegando che il simpatico Beatle aveva un'attrice-fidanzata e che potrebbe essersi sforzato troppo.

Ringo ha agito naturalmente come attore comico. Era un beffardo, ma era anche un uomo qualunque. Scambia il suo abito di Pierre Cardin con un berretto di stoffa e i vestiti nuovi del suo imperatore lo lasciano nudo. Ringo sembra davvero recitare, ma stava solo nutrendo i postumi di una sbornia. Dio sa cosa avevano scatenato nell'ignaro sud. Era vino, donne, canzoni e spettacoli di recitazione una volta per Ringo una volta che ne aveva preso il gusto. Ringo avrebbe continuato a suonare e recitare in alcuni film, come Magia Cristiana con Peter Sellers e gli spaghetti western Uomo cieco . Adoro Ringo che suona un po' di batteria jazz con la band televisiva, cavalcando quel piatto, i colpi di rullante che rullano alla cieca.

Anche George era un talento naturale, anche se avrebbero dovuto rendersi conto che i falsi erano molto più facili da affrontare. George ha storto il viso per sembrare sprezzante, ma ha fornito commenti sociali mortiferi attraverso un'impiallacciatura annoiata. Il miserabile idiota dice la verità su quell'uccello elegante che sbaglia tutto in TV. Lei è 'una resistenza, una ben nota resistenza. Abbassa il volume su di lei e dille cose maleducate'. È brutto da morire.

Ma la performance comica di rottura viene dal chitarrista ritmico e suonatore di armonica a bocca. Una notte di una giornata dura è una risata una battuta con Lennon, il film ha colto l'asprezza casuale di Lennon. Lennon era famoso per tenere le persone a distanza con il suo umorismo pungente. Il suo primissimo scambio con il nonno di Paul è un attacco. Il vecchio pulito ha nutrito un cuore spezzato. Lennon spreme la minaccia pop da ogni sillaba. Trova così tanti modi per chiamare Norm un maiale. Dal chiedere se sa di essere un porco, al dirgli che 'starebbe benissimo con una mela in bocca' al semplice sbuffare e indicare, riesce a trasmettere il suo messaggio. Nota la vera minaccia nei suoi occhi la frazione di secondo prima che forbici il metro a nastro in dichiarazione di un ponte aperto.

Lennon riesce anche a fare un paio di giri pervertiti con il solo voltarsi di una bocca ('Scommetto che non puoi indovinare cosa mi aspetta?' 'Orgia orgia'). Ho sempre pensato che John scrivesse il cunnilingus come l'hobby che faceva sussultare la giornalista donna. Diceva spesso che 'Please Please Me' riguardava il sesso orale, che per estensione avrebbe reso 'I'll Get You' alla fine del sesso anale. Più avanti nella vita, Lennon cantava anche 'a volte ho voglia di andare giù' e 'andare giù per amore'. Quindi sono fiducioso di questa interpretazione.

Oltre ai Beatles, Una notte di una giornata dura ha caratterizzato Norman Rossington come Norm, una specie di sostituto di Brian Epstein, che si dice abbia una piccola parte nel film, anche se non l'ho capito (anche se ho beccato Mal Evans che portava un violoncello nel 'lei assomiglia più a lui che a me”), ma probabilmente più somigliante al primo manager dei Beatles, Allan Williams. Williams è stato il tizio che li ha mandati ad Amburgo.

John Junkin interpreta Shake, quello di Ringo Figlio di Mad -lettura della sorella e road manager della band. Victor Spinetti interpreta il regista televisivo. Non riesco a pensare a un altro attore che si impegni così tanto in un ruolo. C'è una follia nel suo metodo. Anni dopo, quando si discuteva sul ruolo del regista, Victor perdeva quel filo delicato che separa l'attore dal ruolo e tornava a ricoprire la parte. Si è immerso così tanto che mi chiedo se ne sia mai uscito di nuovo. Spinetti prenderebbe del tempo lontano da sua moglie (probabilmente non ha nemmeno una moglie, guarda quel maglione) per recitare di nuovo per i Beatles in Aiuto! e Magico Mistero Tour . Ha anche adattato e diretto una commedia basata su Lennon's Le Nella sua stessa scrittura che è stato messo in scena al teatro Old Vic di Londra. Spinetti è morto, purtroppo, il 18 giugno 2012 in occasione del compleanno di Paul McCartney.

La maglia imbottita in un derby sul treno è interpretata da Richard Vernon. L'amministratore delegato, Simon, che ho citato così generosamente nella mia apertura, è stato interpretato dall'attore shakespeariano Kenneth Haigh. Ha detto che non sapeva chi fossero i Beatles quando l'ha registrato e che odiava quella parte. Sì, l'ho odiato fino alla banca. Haigh era entusiasta del suo ruolo quasi protagonista nel blockbuster Cleopatra .

John Bluthal interpreta il ladro d'auto e Derek Nimmo interpreta Leslie Jackson e tre dei suoi 10, voglio dire 9 Colombe che scompaiono . Il piccolo disertore di Ringo è interpretato da David Janson. I suoi amici, Ginger, Eddie Fallon e Ding Dong, sono entrambi Quarry Men in erba, (il pazzo di Ginger dice cose, Eddie è bravo a sputare e prendere a pugni, e Ding Dong, beh, è ​​una grande testa. Si immagina, ma va bene perché fa parte della banda). Da qualche parte nella sequenza del concerto, il batterista dei Genesis e tutto intorno l'abacab Phil Collins giura di poter essere visto.

Guarda A Hard Day's Night su Amazon

Ciò che si può vedere è Patti Boyd come una delle scolarette ridacchianti che viene allontanata dal nonno di Paul ma ascolta senza fiato 'I Should Have Known Better' nel bagagliaio. Boyd è quello con la linea, quello che cerca di toccare Ringo, quello con l'overbite sexy. George Harrison l'avrebbe resa una donna onesta finché non avesse preso una dose di Clapton. L'altra ragazza nel vagone ristorante è interpretata da Prudence Bury. Oh, il senzatetto che vedi quando i Beatles attraversano la piccola tenda sembra il padre di Paul nella vita reale. Non so se sia lui, non ho mai visto un riferimento. Devo controllarlo.

Chi ho lasciato fuori? Ah, Wilfrid Brambell che interpreta il nonno di Paul, perché ha diritto a due. Ha interpretato un vecchio sporco in una serie TV britannica chiamata Steptoe e figlio . È stato rifatto negli Stati Uniti come Sanford e figlio dove il leggendario comico blu Redd Foxx ha interpretato il vecchio sporco.

Né il vecchio pulito, né i Beatles, né il film stesso, erano puliti come si potrebbe pensare... non importa in quanti bagni John viene silurato. Il film è intenzionalmente sciatto, vedi luci e scale, pannelli di controllo, tutto le cose che di solito sono nascoste dai film, demistificando tutto nella mitologia. C'è una cattiva continuità costante. Le magliette che indossano i Beatles sono sostituite da dolcevita a metà scena, ma deve essere uno scherzo. È quasi surreale, qualcosa che i Beatles avrebbero esplorato in seguito. C'è un sottile commento politico e sociale che si nasconde dietro i cliché della borghesia, 'la comunità e i lavoratori e tutto il resto', 'ha tradito la tua classe', 'le tasse alla fine ci hanno raggiunto?'

Il film affronta anche poliziotti indolenti e un sottile razzismo. Tutti i poliziotti sono cattivi. Quando Ringo viene arrestato per condotta suscettibile di violare la pace, il poliziotto lo definisce un piccolo aborigeno. Il nonno di Paul vede i poliziotti per quello che sono, brutti grandi bruti con sadismo impresso su tutti i loro gonfi baciatori britannici che hanno mani mature per picchiare ragazzi indifesi come Ringo. Poliziotti che un giorno avrebbero scambiato i tubi di gomma con cui picchiavano le persone, per paura di lasciare cicatrici rivelatrici, con spray al peperoncino e attrezzatura antisommossa alla fine degli anni Sessanta. Quando questi poliziotti ti buttano a terra, faresti meglio a stare attento al tuo petto, polpa ormai.

Le conferenze stampa filmate erano divertenti quasi quanto quelle vere. Il film prende in giro gli afflitti. Come gli uomini britannici che ballano. O saltare su e giù, facendo il Freddy. È uno scherzo, lo sai. Una notte di una giornata dura è pieno di battute. Non otteniamo tutti i riferimenti, non ci interessa. Anche se quella posa è fuori uso, Sunny Jim. La frase 'Siamo diventati una società a responsabilità limitata' è più divertente in Inghilterra che in America perché è un gioco su un termine commerciale britannico. E le linee, paperella, come gestiscono le linee, anche le parti più piccole sono recitate con brillantezza comica. Ascolta l'attore che Lennon minaccia con 'Vuoi un pugno sulla tunica della rana?' Risponde no come se fosse una domanda vera.

Oltre alle battute e ai dialoghi in generale, La notte di una dura giornata Ha dei pezzi che sarebbero potuti entrare in qualsiasi film dei Fratelli Marx. Il tempismo di quella scena della tazza di caffè della cantina, in cui il ricco e sporco Lord John McCartney abbandona la sua tazza di caffè in cerca di zucchero solo per scoprire che la tazza è stata rotta quando torna al tavolo, è perfetto.

Per tutto l'inizio del film, i Beatles sanno come comportarsi, hanno avuto lezioni. Le figure autoritarie nel film, i professionisti, il ragazzo prodigio di mezza età, li stringono più forte man mano che il film va avanti. Non si accorgono di quello che stanno facendo al talento perché essere di mezza età e vecchi occupa molto del loro tempo. ('Non respirare su di me, Adrian.') I soffitti sono bassi e le stanze sono anguste. La band scappa in uno spazio ancora più piccolo, tra gli amplificatori e le valigie in deposito. Il film diventa sempre più claustrofobico anche dopo che i giovani musicisti sono usciti dai confini del treno e tutto si restringe fino a quando non trovano una scala antincendio.

L'esplosione di 'Can't Buy Me Love' è puro cinema. È la fotocamera che si diverte. È il miglior video musicale mai realizzato. Ha umorismo, eccitazione, divertimento e sport. Slo Mo. Veloce mo. No Mo. Mo. Riprese aeree, panoramiche, sponde. E finisce un po' con il morso sociale. La libertà di 'Can't Buy Me Love' viene ripresa quando i Beatles devono liberare il loro abbandonato batterista dallo stipendio in tempo per la grande scarpa.

L'intero film si basa sul concerto. Si apre con l'entusiasmo sfrenato di 'Tell Me Why', quei tamburi - quella tripletta e quel crash di piatti - quelle armonie - così eccitanti. Scende al tempo di 'If I Fell', con quella melodia implicita. Ascolta di nuovo la canzone, la melodia che pensi ci sia. La cosa che canti quando la canticchi, non esiste. La linea melodica è creata dalle armonie opposte. Irrompono in 'I Should Have Known Better' e sulla linea 'hey hey hey', i Beatles hanno inventato Fat Albert. Il concerto finisce dove tutto è iniziato: 'She Loves You'.

Secondo la mitologia dei Beatles, la cosa più vicina a una religione che abbia mai studiato seriamente, Walter Shenson, che stava producendo il film, disse a Lennon che il titolo del film era Una notte di una giornata dura e, oh, farebbe meglio a scrivere una canzone per accompagnarlo. Lennon imprecò e si infuriò e si lamentò e gemette, ma tornò dieci ore dopo. Non voleva che Paul inventasse qualcosa nel frattempo. Paul ha cantato l'ottavo centrale perché Lennon ha detto che non riusciva a suonare le note. Il mio momento preferito della canzone stessa è alla fine del secondo otto centrale quando McCartney urla 'Tight Yeah' e Lennon geme 'mmm'.

E quell'accordo. Quell'accordo di apertura. Due chitarre: una elettrica, suonata da Harrison, una acustica, suonata da Lennon; un pianoforte, suonato da George Martin e una nota al basso da McCartney. Per quarant'anni i chitarristi mi hanno mostrato come suonare quell'accordo, tutto sbagliato. La cosa più vicina a cui sono arrivato è stato quando ho accidentalmente fatto cadere una chitarra de-accordata mentre era collegata. Probabilmente non era affatto vicino, ma riecheggiava in quel modo. Devo svelare il mistero.

Il mondo della chitarra citato George Martin dicendo che è una 'F con una G in cima'. Il mondo della chitarra il fanatico della chitarra residente dice che il modo più semplice per suonarlo è un sol settimo sospeso quarto, con un la aggiunta. Lo chiamano un Fadd9. È un fottuto X Chord. Trasuda eccitazione. Fourier sia dannato.

Parliamo di Richard Lester. Lester libera la macchina fotografica, la lascia correre selvaggia come i moptop che cantano. Lester si è presentato in Inghilterra quando non sapevano nulla delle riprese di programmi TV ed è diventato un insegnante di master class ed è stato collaborato con uno spettacolo di clown radiofonico chiamato Il Goon Show per presentarli in TV in uno spettacolo chiamato L'idiota settimanale . La classica compagnia di commedie britanniche è stata creata da Spike Milligan e comprendeva pazzi come Harry Secombe, Peter Sellers e Michael Bentine. Il Goon Show squadra inventata Monty Python , ma questa è una storia completamente diversa.

Lester ha realizzato un cortometraggio con i Goonies chiamato Il film che corre, salta e sta fermo . L'ha fatto per 75 sterline. Lester ha puntato la sua macchina fotografica mentre Peter Sellers, Spike Milligan, Mario Fabrizi, David Lodge, Leo McKern, Graham Stark, Bruce Lacey e Norman Rossington correvano, saltavano e si fermavano. Se riesci a sederti senza ridere, dovresti cercare una consulenza. I Beatles lo videro e furono presi dall''inutile dilettantismo' di Lester. Walter Shenson, il produttore, ha detto al regista americano, a nome del gruppo, di aver superato l'audizione che non sapeva di aver fatto.

Lester decise che i Beatles dovevano suonare da soli, non qualcosa del genere I tre moschettieri , tuttavia, puoi guardare una versione di Tiny Tim da qualche parte, ne sono sicuro. Quell'inutile dilettantismo catturava scale e stereo nel fotogramma, cose che i film veri e propri non avrebbero mai mostrato. Le sue telecamere hanno sparato fino alle narici di quello che veniva confezionato come una specie di boy band. Calpestando tutte le convenzioni del cinema, Lester è stato in grado di catturare qualcosa di selvaggio e divertente. Se Una notte di una giornata dura non è altro, è divertente e non smetterà mai di essere divertente. Mostruosi alieni predatori possono trovare una capsula del tempo di questo millennio dopo che il nostro sole è crollato su se stesso e se non ridono, dovrebbero cercare consulenza.

Una notte di una giornata dura è stato nominato per due premi Oscar. È sul muro nell'ufficio di qualcuno.

Il redattore culturale Tony Sokol si è fatto le ossa con le agenzie di stampa e ha anche scritto e prodotto New York City'sTeatro dei vampirie l'opera rockAssassiNation: abbiamo ucciso JFK. Leggi di più sul suo lavoro qui o trovalo su Twitter @tsokol .