I momenti migliori nei film de Il Signore degli Anelli

Indipendentemente dai tuoi sentimenti su Lo Hobbit trilogia, la vastità dell'esplorazione in sei film di Peter Jackson del mito della Terra di Mezzo di J. R. R. Tolkien è il tipo di cosa che difficilmente vedremo mai più tentati. A differenza delle narrazioni aperte dei film di supereroi, Il Signore degli Anelli e Lo Hobbit i film hanno risoluzioni definite. C'è anche un Signore degli Anelli Serie TV in lavorazione su Amazon in questo momento, anche se si tratterà principalmente di personaggi che non abbiamo incontrato in questi film.

Quindi, per celebrare i quattordici anni in cui Peter Jackson ha dato vita alle opere più seminali della narrativa fantasy, diamo un'occhiata ai nostri (molti) momenti preferiti delle due trilogie.

Compagnia dell'Anello

Battaglia del Monte Fato/Sauron

Battaglia del Monte Intro di Doom/Sauron

C'è un notevole lavoro pesante che deve essere fatto per raccontare l'origine di Sauron e ottenere l'esposizione necessaria per impostare la mitologia generale della Terra di Mezzo all'inizio di La compagnia dell'anello . È gestito in modo elegante, con molta riverenza e il giusto tocco di spettacolo. Guardare Sauron annientare una mezza dozzina di soldati ad ogni colpo prima di farsi recidere le dita è stato un momento mozzafiato quando è stato visto per la prima volta, e il fatto che questi momenti iniziali siano anche riusciti a riassumere gli eventi chiave Lo Hobbit (niente battute, per favore) è tanto più impressionante.



Gandalf in LOTR

Incontra Gandalf

La compagnia dell'anello è un film così perfetto che è difficile non trasformarlo in un trittico scena per scena. Ma in questo caso, l'introduzione di Gandalf di Ian McKellen è così importante. Se questa prima interazione sullo schermo tra due dei principali attori dei film, separati per altezza, specie, età e potere potenziale, non funzionasse a tutti i livelli immaginabili, allora l'intera trilogia sarebbe costruita sulla sabbia.

leggi di più: La compagnia dell'anello è l'ultima grande colonna sonora del film?

Fortunatamente, dal momento in cui Ian McKellen appare sullo schermo non c'è dubbio che sia davvero Gandalf the Grey, portato in vita in live action per la prima volta e perfettamente incarnato.

Gandalf fa paura su Bilbo

Gandalf fa paura su Bilbo

Gandalf the Grey sembra davvero essere all'altezza del suo nome per la maggior parte del tempo Compagnia il primo atto. Con la sua lunga barba fluente d'argento e la sua distrazione quando incontra Frodo con una debole scusa per il suo ritardo, questo è un grande uomo con un grande cuore. Così quando finalmente fa freddo, nientemeno che sul caro vecchio amico Bilbo, è uno dei momenti più spaventosi della trilogia. Dimentica Saruman e Sauron. Sentire scricchiolii e torsioni di Bag End nell'ombra proiettata dal semplice fastidio di Ian McKellen è roba da incubi.

leggi di più: I film fantasy possono sfuggire all'ombra del Signore degli Anelli?

'Non prendermi per un prestigiatore di trucchi da quattro soldi!' Caro Elrond, noi no! Prendi l'anello; non farci del male, prendi l'anello!

Spettro dell

L'ho quasi avuto Had

La bellezza di La compagnia dell'anello ecco come sembra classico il suo approccio rispetto al resto degli affari Jackson/Tolkien. Mancano le battaglie ventose CGI del resto della sua trilogia, o la sovrabbondanza di 48fps e la magia dello schermo blu di La trilogia di Hobbit , questo primo 35mm sembra, francamente, vecchio stile. Si rivolge persino all'animazione per uno dei suoi momenti migliori che coinvolge Elijah Wood e uno stuntman in un costume elaborato.

leggi di più: Fare pace con la trilogia di Hobbit

Emulando una famosa scena del 1978 Ralph Bakshi Il Signore degli Anelli , uno Spettro dell'Anello mette all'angolo Frodo e i suoi compagni sul ciglio della strada. Mentre Merry, Pip e Sam lottano per ignorare tutti i ragni cattivi e gli inquietanti striscianti che scappano dallo spettro, Frodo sta affrontando la sua prima vera battaglia di tentazione con l'anello. A questo punto, non è estenuante assistere alla lotta; è terrificante, proprio come il contorto angolo olandese che fissa questo cupo mietitore.

Merry e Pipino spiegano la seconda colazione

Seconda colazione

Questo non ha bisogno di molte spiegazioni. Pipino si prende un momento per illustrare le abitudini culinarie degli hobbit a uno Strider poco interessato. 'Abbiamo fatto una colazione, sì, ma per quanto riguarda la seconda colazione?' Sì, suona delizioso come il tè del pomeriggio, che negli Stati Uniti è una fantasia tanto quanto tutto il resto in questi film!

Gandalf contro Saruman

Battaglia guidata!

Faresti meglio a fare i tuoi tiri salvezza, perché Gandalf e Saruman stanno avendo un lancio. La rivelazione che Saruman è un coglione è l'equivalente cinematografico di Shawn Michaels che prende a calci Marty Jannetty attraverso la vetrina di un barbiere. Beh, non proprio... Nessuno si aspettava che Christopher Lee interpretasse qualcuno con nobili intenzioni, vero? Ma qualsiasi nerd che valga i loro dadi a 12 facce ha avuto un piccolo brivido guardando questi due che ci provano, anche se il vecchio Gandalf è finito dalla parte sbagliata del personale.

Strider contro gli Spettri dell

Strider affronta gli Spettri dell'Anello

Per una serie che occasionalmente ha a che fare con detrattori macho che ululano su quanto tutti siano in contatto con i loro sentimenti, ci sono molti momenti di pura cattiveria in mostra. Guardare Strider battere gli Spettri dell'Anello mentre la musica di Howard Shore, che era stata abbastanza riflessiva fino a quando non ha assunto un tono più eroico, si gonfia intorno a lui è molto divertente... ma è la grazia e lo stile con cui lo fa che porta davvero tutto a casa .

La 'torcia dritta in faccia' è un bel tocco.

Arwen di LOTR

Una cavalcata di Arwen

Magistralmente importante quanto il romanzo di J. R. R. Tolkien è, in fin dei conti, Signore degli Anelli non è impeccabile. Oltre ad avere i due potenziali amori della vita di Aragorn (anche gli unici personaggi femminili principali nella storia) condividono nomi così simili da confondere gli studiosi per generazioni, il teoricamente più importante dei due, Arwen Undomiel, non si fa nemmeno vedere fino al fine di Ritorno del re per un matrimonio e una storia retrospettiva esasperante piena di appendice.

leggi di più: La colonna sonora del Ritorno del Re è perfetta per rilassarsi

Quindi, l'intuizione di Peter Jackson di rafforzare il suo ruolo è stata quella giusta, anche se nella narrativa di questo club per ragazzi, specialmente in un film intitolato La compagnia dell'anello , c'è solo così tanto con cui potrebbe giocherellare. Tuttavia, per questo breve e sorprendente set, ha trovato la magnificenza, così come una delle sequenze più emozionanti del film. Ciò che lo rende particolarmente accentuato in retrospettiva è il modo in cui questo inseguimento low-tech si è rivelato in contrasto con il resto della trilogia.

Arwen entra come un vero sogno da elfo nella realtà di Frodo e poi lo salva da un Nazgul in fuga. Semplicemente nove ragazzi su cavalli neri e una donna (o elfa) su un'altra che cavalcano attraverso la campagna della Nuova Zelanda, è immediatamente viscerale e rapidamente al cardiopalma sotto il punteggio martellante di Howard Shore. L'antitesi di gran parte di Signore degli Anelli , è una donna che fa qualcosa di importante in una sequenza d'azione che è fortunatamente breve e si basa principalmente su effetti pratici, il che rende i cavalli d'acqua digitali ancora migliori quando si presentano.

Non si entra semplicemente in Mordor

Non si entra semplicemente in Mordor

È diventato un meme per un motivo, e Sean Bean è fantastico. Dà a Boromir più simpatia e carisma in questo momento rispetto alle dozzine di pagine dedicate a quest'uomo nel libro.

Bilbo scuro

Bilbo scuro

Mentre la riunione di Bilbo e Frodo è meravigliosamente interpretata sia da Elijah Wood che da Ian Holm, comunicando un affetto genuino tra questi due personaggi e la tristezza che deriva dal vedere i tuoi cari invecchiare, quel breve momento in cui Bilbo giri mentre in presenza del 'suo vecchio anello' valeva la pena fare un salto alla prima visione, e potrebbe comunque darti un rapido inizio se hai dimenticato che è lì.

Sono le zanne...

Gandalf nella Compagnia dell

Epico Casting Call Walk

Raramente posare in modo ridicolmente impettito sembrava così fantastico e così perfetto. Nel momento più vicino a un film di Dungeons and Dragons che potresti mai ottenere (tranne, sai, bello) l'intero La compagnia dell'anello passeggia su un passo di montagna fuori Rivendelle con il tipo di badasser consapevole di sé solitamente riservato a Le cose giuste clip. Mentre la musica di Howard Shore cresce, il pubblico si preoccupa immediatamente di questa band di coraggiosi eroi. Dà anche a ciascuno di loro un momento per brillare nell'arco di pochi secondi, cose che una dozzina di nani non hanno mai apprezzato.

Il ponte di Khazad-Dum

Il ponte di Khazad-Dum

Davvero, l'intera sequenza delle Miniere di Moria è magistrale. Una volta dentro, la tensione e la quiete salgono a livelli quasi insopportabili fino alla rissa con il Troll di Caverna (si deve amare l'esasperato di Sean Bean, 'hanno un troll di caverna'), e poi, beh... il Balrog si presenta. Dopo aver prosciugato l'ambiente precedentemente lussureggiante di tutti i colori con la tempesta di neve sulla montagna, l'esterno notturno delle miniere e l'oscurità grigio-blu delle miniere stesse, è inquietante quando le fiamme arancioni iniziano a salire. Una volta che Balrog e la sua frusta fiammeggiante fanno il grande ingresso, sai di aver raggiunto il culmine del film, se non dell'intero genere.

leggi di più: 10 serie di libri fantasy che potrebbero rivaleggiare con Game of Thrones in TV

'Non passerai', potrebbe anche riferirsi a chiunque altro pensi che un mago possa mai affrontare un demone del fuoco così bene come mai.

Frodo Baggins

Dopo la morte di Gandalf

'Tu non puoi passere!' è probabilmente il momento più iconico e intenso dell'intera opera di Tolkien. Ma è così bene che una sequenza altrettanto potente sia spesso trascurata: Le conseguenze. Dopo la caduta di Gandalf nell'oscurità, il resto della Compagnia è pronto a sprofondare nella disperazione. Su una collina rocciosa della Nuova Zelanda, a tutti gli attori è permesso di scandire le varie fasi del dolore con sfumature, grazia e persino silenzio. A parte le discussioni di Aragorn e Boromir, le lacrime vengono silenziosamente soffocate dall'uso straziante e solitario del backend di Howard Shore per 'The Bridge of Khazad-Dum'.

leggi di più: Classifica dei finali del ritorno del re

Aragorn deve assumere il ruolo di leader, quindi gli è permesso di parlare sulla musica, ma non c'è bisogno per quanto riguarda Frodo. Il suo dolore è troppo pieno anche per piangere o fare rumore. In effetti, è già a un passo dall'intera Compagnia.

Regina Oscura Galadriel

'Tutti mi ameranno e si disperano!'

La prova di Galadriel è una sequenza inquietante e spaventosa. Magistralmente interpretata da Cate Blanchett, l'improvvisa trasformazione di Galadriel da figura di bellezza e grazia a figura di puro potere e terrore potrebbe essere solo la migliore rappresentazione visiva delle antiche forze in gioco nella Terra di Mezzo nell'intera saga. Questo è un mondo immaginario che è stato pienamente realizzato da molto prima che iniziassi a guardare, e lo spettatore potrebbe anche essere Frodo, indifeso di fronte alla furia di Galadriel.

Aragorn rifiuta l

Aragorn rifiuta l'anello

Un momento semplice, è anche speciale. Entro il Compagnia , Frodo ha iniziato le sue molte ore di pietà e paranoia, e ha ottenuto il suo primo rinforzo a causa della debolezza di Boromir. Ma Aragorn dimostra di essere davvero una spanna sopra la maggior parte degli uomini, compresi i suoi connazionali. Dopo che la nostra specie è apparsa così breve per tre ore, è bello vedere che il suo monarca una volta e futuro è di una roba divina più grande.

leggi di più: I migliori matrimoni reali nella fantascienza, nel fantasy e nella cultura pop

E l'empatia negli occhi di Viggo Mortensen è così veramente addolorata che puoi dimenticare Tolkien; perché Aragorn non può venire con Frodo? Ma poi, come un vero tosto, se ne va e la sua spada è sguainata mentre da solo affronta un'orda di Uruk-hai!

Boromir

Boromir trova il suo re

Stranamente, la morte per i buoni nel mondo di Tolkien è quasi sconosciuta. Quindi le poche volte inaspettate in cui gli eroi vengono effettivamente puniti sembrano incredibilmente ingiuste. Boromir era il più debole della Compagnia, e infatti ha accelerato la sua dissoluzione quando ha ceduto alla seduzione dell'anello. Tuttavia, ha trovato l'espiazione quando ha combattuto valorosamente per salvare Merry e Pipino, due Halfling che questo arrogante diplomatico di Gondor non avrebbe probabilmente nemmeno notato se non fosse stato per la sua ricerca.

Mentre fallisce, è solo a causa delle azioni codarde di un Uruk-hai dietro un arco e una freccia a distanza (solo Legolas può farla franca!). I suoi ultimi momenti con Aragorn evitano miracolosamente di sentirsi sdolcinato o banale. Ha semplicemente trovato nei suoi ultimi istanti il ​​suo capitano, suo fratello e il suo re.

Frodo piange

Non dimenticare Sam

E parlando di sequenze che rischiano di precipitare nello schmaltz, Sam sarebbe letteralmente annegato prima di abbandonare Mr. Frodo nella loro ricerca. È una sequenza che ancora una volta è sostenuta dalle eleganti strumentazioni di Howard Shore, incanalando ogni paesaggio sonoro pastorale immaginabile. Tuttavia, dopo tre ore di quasi morte e disperazione per questi due hobbit, vederli genuinamente felici di non essere soli è un sollievo per tutte le persone coinvolte, compresi noi. 'Vado a Mordor da solo.' 'Certo che lo sei, e io vengo con te!'

Perfetto.

Le due torri

Il montaggio delle Due Torri

Scatti di montaggio in elicottero!

Indovina un po? Peter Jackson aveva un elicottero durante la produzione Le due torri e si è assicurato di ricavarne il valore dei suoi soldi! L'inizio (almeno della trama di Aragorn), di Le due torri sono praticamente nient'altro che cinque minuti di ampi scatti in elicottero tagliati tramite montaggio con alcune fantastiche fotografie del tramonto di Andrew Lesnie. I nostri tre eroi scherzano, corrono e galoppano per lunghe distanze (il nemico mortale di un nano!). È indulgente, epico e meravigliosamente bello. Suo Signore degli Anelli in poche parole.

'Sembra che la carne sia tornata nel menu, ragazzi!'

Per i film che accumulano il conteggio dei corpi come fanno questi, c'è sorprendentemente poco sangue reale. E non c'è mai alcun dubbio da che parte stiano gli orchi, i goblin o i troll assortiti, guardando gli Uruk-hai divorare un altro orco, con le interiora che volano e tutto sembrava un cenno alle radici dell'orrore di Peter Jackson, sollevando una risatina imbarazzata tra pubblico.

Gli Ent a LOTR

Vi presentiamo... gli Ent.

Se dovessi chiedere ai fan quale immagine erano più curiosi di vedere realizzata sullo schermo o la prima volta prima che questi film venissero rilasciati, ci sono buone probabilità che Barbalbero e gli Ent sarebbero stati in cima a molte liste. Perché? Perché chi? non lo farei vuoi vedere alberi parlanti giganti in live-action?

'Non sono dalla parte di nessuno, perché nessuno è dalla mia', è un'espressione concreta ma comunque straziante di Barbalbero, doppiato dallo stesso Gimli, John Rhys-Davies.

Entra... Gandalf il Bianco!

Gandalf il Grigio? No, sciocchi. Questo è Gandalf il Bianco. Oscurato deliberatamente per far sentire il pubblico come se i nostri eroi si fossero imbattuti in Saruman nella foresta, la seconda venuta di Gandalf è una piacevole sorpresa per il pubblico che non ha familiarità con i libri, approfondisce il mistero sulla vera natura di Gandalf (e l'estensione del potere che esercita), e ha il giusto accenno di immagini giudaico-cristiane da aggiungere alla qualità mitica complessiva del racconto.

Gollum e Smeagol conversano

Gollum e Smeagol: una conversazione

Gollum è facilmente la più grande creazione interamente in CGI fino ad oggi. Mentre Andy Serkis ha visto crescere la forma d'arte del motion-capture, spesso con lui al centro in King Kong e il Pianeta delle scimmie si riavvia, non è mai stato così necessario o così profondo come nel far prendere vita a questo piccolo bastardo. La raccapricciante esistenza viene portata alla ribalta quando Gollum rivela di essere in realtà una doppia personalità, parlando tra se stesso e Smeagol.

Usando gli stessi tagli trasversali alternati 'sopra la spalla' che Sam Raimi utilizzato per rappresentare la follia di Norman Osborn in Uomo Ragno quello stesso anno, Peter Jackson e Serkis riescono ancora a creare qualcosa di molto più unico e snervante. Due personalità animate pienamente realizzate che sono allo stesso tempo esilaranti e patetiche... e molto pericolose.

Fare le patate

Il meme secolare può probabilmente spiegare perché questo è esilarante meglio di me. Lessali, schiacciali, mettili in uno stufato. Stupidi e grassi hobbit. Hai l'idea.

LOTR

Un benvenuto Edoras

Ci sono un sacco di castelli e panorami mozzafiato in Signore degli Anelli , ma uno che viene spesso trascurato è Edoras. Non così maestoso come il Rivendell più dipendente dalla CGI o così imponentemente regale come Minas Tirith, questo monumento ai signori dei cavalli di Rohan è ancora il mio preferito. Questo è probabilmente dovuto al fatto che la maggior parte dell'esterno è un vero set costruito su una collina che può essere raggiunta solo tramite elicottero; la sua posizione nelle distese selvagge della Nuova Zelanda aggiunge ancora di più alla sua meraviglia per le fioriture molto nordeuropee della partitura di Shore.

E nell'ora più buia di Edoras, Eowyn ha apparentemente perso ogni speranza per il suo re quando esiste nella Sala Grande e vede... gli eroi avvicinarsi. Mentre una bandiera dimenticata cade al vento davanti ad Aragorn, Gandalf e gli altri, l'ultima traccia della nobiltà di Rohan è apparentemente svanita quando appare il re assente di Gondor. La grandezza sbiadita che riecheggia nella partitura con i ritratti fluttuanti della scala reale di Edoras rende l'introduzione a questa nuova posizione a eliminazione diretta.

re Teoden

L'esorcismo di re Teoden

Abbiamo già visto Ian McKellen guidare un Balrog fino in fondo come Slim Pickens in Il dottor Stranamore , e fu testimone della sua resurrezione come Gandalf il Bianco. Quando Legolas, Gimli e Aragorn sono costretti a disarmarsi alle porte della sala del trono di Theoden, Gandalf, che a tutti gli effetti è appena risorto dai morti, adotta la persona di un vecchio tremante. “Non separeresti un vecchio dal suo bastone da passeggio…”

È meravigliosamente sottovalutato da McKellen, sotto mucchi di trucco e una barba finta, e si sposta da potente mago a anziano confuso, a mago ancora più potente nel giro di pochi minuti. Nessun altro avrebbe potuto farlo.

Eowyn di LOTR

Incontra Eowyn...

Eowyn è un altro personaggio femminile che aveva bisogno di un'inquadratura cinematografica per evitare che questi film fossero un completo brodown dall'inizio alla fine. L'eroismo di Eowyn a Pelennor Fields è riprodotto nel terzo film, ma è una delle sue prime conversazioni con Aragorn, dove Miranda Otto afferma che 'coloro che non hanno la spada possono ancora morire su di loro', dove otteniamo per la prima volta un'indicazione della sua forza personaggio.

Legolas monta un cavallo

Legolas monta un cavallo come un BAMF

Legolas non è necessariamente il personaggio più ricco della letteratura di Tolkien. Non è né un salvatore dell'uomo, con tutte le implicazioni giudeo-cristiane che vi sono, come il suo compagno Aragorn, né ha la giustizia morale sfumata con una leggera ambiguità come Gandalf. Non è nemmeno un hobbit. Tuttavia, Peter Jackson fa bene a concedere alle seconde banane Legolas e Gimli almeno alcuni grandi momenti ciascuno per brillare, in particolare in Le due torri . Dì quello che vuoi su questo eroe elfo, ma sa sicuramente come saltare su un cavallo.

Il fatto che questa mossa del boss sia nel sfondo di campo lungo, e nemmeno il focus della composizione di Jackson, lo rende ancora più boss.

Saruman affronta il suo esercito

Il momento mussolliniano di Saruman

'Ma mio signore, non esiste una tale forza.'

Sbagliato. Ci sono molti momenti agghiaccianti di Saruman, il che è impressionante considerando quanto raramente lascia la torre a Isengard. Certo, aiuta che sia interpretato da Christopher Lee, ma il momento in cui si rivolge migliaia di Uruk-hai assemblato è il primo momento della trilogia in cui apprezziamo appieno la portata della minaccia rappresentata per il mondo. L'immaginario della seconda guerra mondiale è innegabile.

Gimli in LOTR

'O vorresti che ti trovassi una scatola?'

Un altro momento fantastico tra Legolas e Gimli è così fugace che è sorprendente che Jackson non l'abbia prolungato per 10 minuti. Grazie a Dio non l'ha fatto, perché vedere queste due creature razziste della Terra di Mezzo trovare un terreno comune mentre si trovano sul campo di battaglia del Fosso di Helm è l'unica fonte di leggerezza necessaria per il combattimento di un'ora. Vivere o morire, questi due hanno bisogno di bere qualcosa quando tutto sarà finito.

Legolas e la tavola da surf Shield

Legolas e la tavola da surf Shield

Non tutti i momenti in questi film devono essere carichi di presagi e simbolismi. A volte uno scudo è solo uno scudo, tranne, ovviamente, quando è una tavola da surf. Legolas fa di meglio a Errol Flynn mentre spara giù per le scale, scagliando frecce fino in fondo...

'Per Gondor!' di Sean Bean discorso

Nel caso avessi l'impressione che la debolezza di Boromir fosse qualcosa di più di una semplice espressione della sua intrinseca umanità di cui chiunque (tranne forse Aragorn) potrebbe cadere, abbiamo questo adorabile flashback con Boromir in uno stato d'animo celebrativo, radunando le truppe dopo una piccola vittoria. Ogni watt della potenza e del carisma di Sean Bean è in mostra qui, anche se finisce per essere a spese di Faramir a causa del loro pazzo papà.

L

L'arrivo degli Elfi

Sì, sì, sì... lo sappiamo. Gli elfi non sono venuti in soccorso al Fosso di Helm nei libri... ma allora? Il loro arrivo trionfante qui è un bel momento da film, e anche i più ardenti studiosi di Tolkien dovrebbero ammetterlo, giusto?

L

L'ultima corsa di Théodenden

Gandalf ha uno dei più grandi salvataggi nella storia del cinema quando appare all'alba sopra la collina orientale che domina Helms Deep. Tuttavia, il momento prima che tale cavalleria contenga probabilmente più eroismo da Théoden, Aragorn e tutto il resto credere sono diretti alla morte. Con il Fosso di Helm invaso da Uruk-hai e Orchi, ogni speranza sembra persa.

Quindi, con le crescenti orchestrazioni di Shore, Gimli convoca la loro ultima cavalcata nell'alba rossa. È un breve momento di gloria suicida che suona come il finale di un poema medievale. Certo, è fantastico che anche Gandalf li abbia salvati, ma questa è una morte trionfante, se mai ce ne fosse stata una.

Sam e Faramir

Sam dice a Faramir che succede.

Ci sono due momenti in Le due torri quando Samwise mostra di essere il cuore dell'intera ricerca. Arriveremo all'altro in un minuto. Ma questo, quando Frodo e Sam sono stati catturati da Faramir e dal suo equipaggio, è il momento 'non puoi gestire la verità' di Sam. In inferiorità numerica e incerta delle loro intenzioni, specialmente quando apprendono che Faramir è il fratello dello stesso uomo che ha quasi tradito Frodo per l'Anello, Sam non ha problemi a dire quello che pensa e a mettere Faramir al suo posto.

Gli Ent attaccano Isengard

Gli Ent attaccano Isengard

Ci è voluto molto per convincere, ma alla fine gli Ent hanno visto il vantaggio nell'occuparsi del mondo degli uomini. Questa potrebbe non essere un'impresa cinematografica impressionante come la Battaglia del Fosso di Helm, né portare il peso delle scene interpretate da attori del calibro di Ian McKellen o Bernard Hill, ma potrebbe essere solo il momento più esplicitamente fiabesco della trilogia, quindi lontano. Alberi giganti e parlanti che lanciano massi contro l'esercito di un malvagio mago bianco? Lo prenderemo ogni volta...

Sam

'C'è del buono in questo mondo, signor Frodo... e vale la pena combattere.'

Ricordi come abbiamo detto che ci sono due momenti in cui Sam diventa il cuore di questo film? Bene, questo è l'altro. Di tutti i momenti meravigliosamente umanistici di queste storie, questo è quello che comunica di più una visione del mondo che non è così semplice come potrebbe essere Sam. Ma per pochi minuti, Sam è Winston Churchill, il miglior allenatore che tu abbia mai avuto all'intervallo in una partita ravvicinata, e un predicatore che potrebbe davvero farti desiderare di trovare la religione. Le parole possono essere di Tolkien, ma è Sean Astin che te lo fa credere.

Ritorno del re

L

L'origine di Gollum

Ciò che la maggior parte dei film della Terra di Mezzo di Jackson sono abbastanza bravi a fare è fare un sacco di lavori pesanti in un lasso di tempo relativamente breve. L'origine di Gollum, saggiamente salvata per questo atto finale, è una di quelle volte. Per la maggior parte dei membri del pubblico, è il primo sguardo che abbiamo avuto sul brillante Andy Serkis, disadorno di trucchi digitali. Ma guardare Smeagol festeggiare il suo compleanno in modo, diciamo così, memorabile, è stato un modo perfetto per portare a casa la tragedia di Gollum che il film precedente aveva così abilmente ambientato.

La morte di Saruman

La morte di Saruman

In generale, siamo d'accordo che i tagli cinematografici di questi film siano superiori alle edizioni estese. Detto questo, per quanto riguarda le edizioni estese indulgenti, i fan di Tolkien non possono davvero sbagliare con il quasi completismo di Jackson quando si tratta della mitologia della Terra di Mezzo. Ma perché ha scelto di asportare la morte di Saruman da Ritorno del re , e quindi rimuovere completamente Christopher Lee dal procedimento è un mistero. Soprattutto quando contiene un'assoluta master class nel parlare di merda di King Theoden.

Merry e Pipino a Rohan

Merry e Pipino trasformano Rohan in una sala da bere

Pur avendo quattro guida gli hobbit, la Compagnia raramente si sente hobbit-y. Frodo cammina con ogni passo più pesante del precedente poiché il peso del mondo, o almeno del Prezioso, grava su di lui. Sam segue nobilmente come un buon paggio dietro in quei passaggi, e Merry e Pipino in generale trascorrono enormi quantità di tempo separati o abbracciando alberi. Quindi, è fantastico in Ritorno del re come, anche se solo di passaggio, siamo a conoscenza del duo hobbit che ha trasformato Edoras nella migliore taverna della Contea. È sciocco, è divertente ed è così adatto al tono di Tolkien, una bella tregua nel terzo film alla purezza pastorale del primo. Inoltre, è utile che la canzone non vada avanti per otto minuti come avrebbe fatto nella trilogia prequel...

Denethor a tavola

Un drink prima della guerra

In generale, non mi è piaciuto come è stato raffigurato Denethor in depict Ritorno del re . Caricatura prepotente per la maggior parte del tempo di esecuzione del film, non mostra mai alcuna sfumatura. Tuttavia, è stato al centro di una sequenza straziante e indimenticabile quando nella sua arroganza e stupidità manda il 'bambino deludente', Faramir, a morte quasi certa per puro dispetto. Non vediamo il massacro; siamo solo a conoscenza del destino consapevole scritto sulla fronte di Faramir, così come su tutti i volti dei suoi uomini.

Mentre cavalcano verso la perdizione, l'unico servizio di Pipino viene finalmente utilizzato da Denethor: fa cantare al suo scudiero hobbit una canzone di dolore e perdita mentre divora distrattamente pomodorini, versando succhi rosso sangue su tutta la bocca. La scena è tutt'altro che sottile, eppure il punto in cui i vecchi prosperano mentre i giovani muoiono è dolorosamente e onestamente chiaro (soprattutto nel 2003). Aggiungi la canzoncina soul di Billy Boyd, che è l'opposto di un gioco hobbit ed è davvero un'invenzione dei registi, e ti spezzerà il cuore ogni volta.

L

L'accensione dei fari

C'è molto da consigliare l'illuminazione dei fari, ma questa potrebbe benissimo essere la fusione più perfetta di immagini e musica nell'intera saga. Anche se splendidamente fotografato (e offre più di quegli incredibili scatti in elicottero!), È davvero il punteggio di Howard Shore, che costruisce e costruisce per quasi due minuti prima di raggiungere il cielo.

Elrond presenta Anduril ad Aragon

'Risponderanno al re di Gondor!'

Per una serie che non lesina sulla scherma e in un genere che si basa molto sul simbolismo associato a quelle armi, c'è molto poco 'sword porn' nella trilogia. C'è una ragione per questo. Quando Elrond presenta Anduril, l'arma più importante della saga, ad Aragorn, in una scena altrimenti sobria, il pubblico ha finalmente ottenuto l'iconografia del 're e la sua spada' che stavano aspettando.

Gandalf disgustato

Gandalf colpisce Denethor con disgusto.

Abbiamo già espresso il nostro fastidio con Denethor. E mentre alla fine è divertente guardarlo (letteralmente) andare a fuoco, è la parte in cui Gandalf lo mette al suo posto con un rapido schiaffo dal suo staff e uno sguardo fulminante di assoluto disgusto che si sente più soddisfacente. Mentre Denethor dichiara che la battaglia è persa prima ancora che sia iniziata, è Gandalf che ricorda a tutti qual è la posta in gioco... e chi comanda.

Gandalf affronta il Re Stregone

Gandalf affronta il Re Stregone

Parlando di Gandalf, anche se potrebbe non avere l'ultima parola con il Re Stregone (che è riservato a Eowyn), sicuramente ottiene la sequenza più spaventosa con lui. Le bestie malvagie sono creazioni cinematografiche realizzate in modo terrificante, né drago né demone, e questa scena è di gran lunga la più ravvicinata e personale che otteniamo con una. Guardare Gandalf il Bianco fissare un'incarnazione del male puro che cavalca un incubo alato come quello dovrebbe stimolare l'immaginazione dei bambini (nel bene e nel male) per generazioni.

I cavalieri di Rohan

I Cavalieri di Rohan si guadagnano il loro nome

Quindi i Rohirrim possono andare a cavallo. Quindi cosa, giusto? Qualsiasi personaggio fantasy che valga i suoi dadi a 20 facce ha una competenza nell'equitazione nel suo set di abilità, quindi qual è il grande ...

…Oh. Vuoi dire che possono semplicemente caricare attraverso la linea degli orchi e calpestare il nemico come un'ondata senza paura di nobile distruzione? Siamo corretti.

Gollum mette Frodo contro Sam

Gollum mette Frodo contro Sam

A rischio di danneggiare la reputazione di Frodo con il pubblico, Jackson e compagnia hanno avuto un grande successo quando hanno aggiunto questa ruga del personaggio tra il triangolo semi-amoroso di Frodo, Sam e Gollum. Gollum e Sam non sono mai andati d'accordo durante la trilogia, ma a differenza di Tolkien, Gollum allontana un Frodo delirante più in basso sul Monte. Pozzo del destino che il nostro portatore dell'anello è caduto. Frodo si rivolge a Sam quando Gollum pianta briciole di pane sul mantello dello 'stupido grasso hobbit' e lo attira in una rissa.

Quando Frodo manda via Sam, sappiamo che il nostro eroe è davvero perso e la ricerca raggiunge un punto più oscuro di qualsiasi altro nel libro. Rende anche il ritorno di Sam per salvare Frodo molto più euforico. Inoltre, ci dà più cattiveria di Gollum e questa è sempre e solo una buona cosa.

Un ragno gigante a LOTR

Ogni volta che c'è un ragno gigante

Shelob non è proprio un ragno e non è proprio un essere consapevole nei libri di Tolkien. Di quanta intelligenza superiore abbia è oggetto di dibattito, aumentando così la sua alterità lovecraftiana. Tuttavia, Jackson probabilmente ha fatto la scelta giusta trasformandola in un grande vecchio ragno per... Ritorno del re . Un regista di film horror prima di tutto, Jackson riesce a tornare alle sue radici di autore sfigato che una volta gareggiava con Sam Raimi per le migliori commedie horror. Tranne che non c'è niente di divertente in queste sequenze.

Il modo in cui Shelob appare dal nulla e caccia la sua preda in Frodo è probabilmente il momento più intenso dell'intero pantheon cinematografico di Tolkien. Con Frodo intrappolato in una rete con Shelob dietro di lui e Gollum che lo schernisce in primo piano, è roba da incubi. È così infernale che la tregua momentanea rende il suo ritorno improvviso e il morso di Frodo ancora più spaventoso. Jackson non ha mai fatto suspense così bene come queste sequenze prima o dopo.

Galadriel a LOTR

Galadriel dà una mano a Frodo

Frodo è così preso dall'intera trilogia che anche quando le sue ultime difficoltà sono dovute a lui stesso - mandare via Sam - è comunque una manna dal cielo quando ottiene un momentaneo sollievo. Tra gli attacchi dei ragni, Frodo crolla per la miseria di tutto ciò quando Galadriel gli appare in una visione, dandogli l'ultimo interludio pacifico che avrebbe sperimentato fino a quando non si presenta a Minas Tirith quasi un'ora dopo nel film. Apprezzo l'ambiguità. Galadriel sta davvero raggiungendo tramite la magia il portatore dell'anello o sta solo impazzendo per l'elfo che lo ha sorpreso un po'? Non importa; è un atto di gentilezza e felicità per un personaggio che ha passato metà del film a parlare con Gollum. Cate Blanchett è davvero divina se paragonata a quella!

â???? Io non sono un uomoâ???? momento in LOTR

'Io non sono un uomo'

Ho inserito Tolkien in questa lista per aver sottoscritto i suoi personaggi femminili, il che è un complimento al meglio del testo, ma involontariamente ci ha regalato questo meraviglioso momento di proto-femminismo. Il Re Stregone ha sconfitto Gandalf il Bianco (almeno nel taglio esteso) e ha inviato Théoden sulla via del ricongiungimento con suo figlio. Questo fantasma della testa sembra quasi imbattibile quando Eowyn, abbigliato come un uomo, entra in un combattimento mortale con la bestia.

Sibila con tutta la condiscendenza di Mordor dietro di sé che nessun uomo può ucciderlo. Eowyn quindi si toglie l'elmo per rivelare che 'Non sono un uomo!' Questa è la battuta di un film più tosta che puoi sentire, e il fatto che provenga da una mano di Oxford ben curata lo rende ancora più sorprendente. Ciao, ciao, Re Stregone.

Aragona

Nave fantasma

La battaglia di Pelennor Fields è forse la più grande scena di guerra mai girata (sicuramente nella fantasia). Si può sostenere che l'urgenza di Helm's Deep sia più culminante di Pelennor, ma nulla supera la portata di questo abbattimento di Gondor. E una delle cose più sorprendenti di questo epico duello di destini è che continua a superare se stesso per oltre un'ora. Hanno catapulte? Bene, abbiamo un mago. Oh, hai Nazgul sui draghi? Bene, abbiamo tutto Rohan qui a cavallo! Aspetta, da dove vengono quegli olifanti giganti?

Continua a costruire e a costruire, facendo dimenticare agli spettatori tutto il resto: Frodo e l'Unico Anello, la sfortunata Arwen che muore a Gran Burrone e persino che Aragorn è andato in montagna per chiedere aiuto.

Quindi, quando Pelennor raggiunge di nuovo il suo gran finale in uno slancio, assistere allo sbarco di Aragorn, Gimli e Legolas da quella nave è la più felice delle sorprese. E si ferma abbastanza a lungo da consentire agli spettatori di indovinare cosa verrà dopo: una corsa verde della morte. Hai olifanti? Bene, saluta l'esercito fantasma. Scacco matto.

La Bocca di Sauron

La Bocca di Sauron

La bocca di Sauron è una delle creazioni più inquietanti del bestiario cinematografico di LoTR. La bocca sovradimensionata, malata e sorridente, doppiata da Bruce Spence con una cadenza inquietante e allegra, sembra qualcosa che è strisciato fuori dal Labirinto del Pan più che uscito dalle porte di Mordor. Se questo è il ragazzo che mandi per mettere a proprio agio i tuoi ospiti, beh, non dobbiamo necessariamente restare a cena.

E, sì, ci rendiamo conto che la decapitazione è un'altra concessione cinematografica, ma dai, ottieni 'Immagino che concluda i negoziati' dall'accordo.

Per Frodo

Molto più efficace del discorso utile di Viggo Mortensen sul coraggio degli uomini, c'è il più breve dei momenti in cui Aragorn dà il suo personale discorso di incoraggiamento alle parti rimanenti della Compagnia. 'For Frodo' è tutto ciò che ha da dire per far sì che il pubblico si entusiasmi per questa battaglia finale. Le spade sono alzate, gli scudi sono pronti e l'intera banda di eroi si lancia in battaglia (prima gli hobbit) con un coro che canticchia il tema della Compagnia. Adesso quella è degno il giorno di San Crispino!

Gollum che cade nel Monte. Destino

Il momento della verità di Frodo

Dopo tutto questo, dopo che il fedele Sam ha letteralmente portato Frodo ai fuochi del Monte. Destino, dopo aver visto i loro amici e nemici morire durante il loro viaggio... Frodo finisce comunque preso dall'Anello. Non importa quanto Frodo possa essere puro, il male dell'Anello è semplicemente troppo potente e, come Isildur, Frodo non può competere.

Forse stilizzato un po' troppo per un po' di gusto, c'è un innegabile brivido quando SENTI Gollum mordere il dito di Frodo, e l'inquietante danza di vittoria di Gollum nel ricongiungersi con il suo Prezioso è eguagliata solo dall'espressione di gioia e pace sul suo viso mentre è inghiottito dalla lava in montagna. Astin, Wood e Serkis hanno suonato meravigliosamente.

L

L'incoronazione di Aragorn

Se questa scena non ti commuove a un certo livello, non abbiamo niente per te. Alcuni affermano di aver sentito l'editore del DoG Mike Cecchini singhiozzare silenziosamente dopo le visualizzazioni, però ...

Gli Hobbit fanno un brindisi

Un drink dopo la guerra

Molto è abbastanza fatto di Ritorno del re i finali multipli. Tutti noi abbiamo i nostri preferiti (in particolare 'Non ti inchini a nessuno') e gemiamo per l'eccesso. Ma è difficile decidere quale potrebbe essere tagliato. Tuttavia, uno che viene spesso trascurato è l'eleganza con cui il film avrebbe potuto concludersi se solo Frodo, Sam, Merry e Pipino fossero seduti attorno a un tavolo della Shire e si scambiassero tranquillamente un drink. Una volta che Sam si sarà sposato, dobbiamo vedere cosa succede a Frodo. E finire prima del loro ritorno nella Contea significherebbe rinunciare a troppe finalità per i nostri piccoli amici, Purga o non Purga.

Tuttavia, il fatto tranquillo che tutti loro subiscono le proprie cicatrici di battaglia dalla guerra quando arrivano a casa e che non riescono a connettersi con nessuno dei loro vicini ignari e vertiginosi, è un momento tranquillo e rivelatore. A volte, semplicemente non puoi tornare a casa. E come i veri veterani, tutto ciò che possono condividere consapevolmente è il proprio sacrificio. Se si cerca un punto elegante per tagliarlo prima che vada avanti per altri 15 minuti, questa sarebbe stata una sublime nota di grazia.

Lo Hobbit: Un Viaggio Inaspettato

Il prologo di Erebor

Il prologo di Erebor

Mentre i reggilibri che coinvolgono l'anziano Bilbo e Frodo sembrano inutili, il tradizionale prologo che descrive in dettaglio alcuni retroscena della Terra di Mezzo è meravigliosamente realizzato, qui. Anche per i cinici, almeno per qualche minuto sembra che siamo tornati nello stesso mondo confortevole della trilogia precedente.

Nani in Lo Hobbit

L'introduzione dei nani

La visualizzazione a 48 fps non ha favorito la scena, il set e il trucco. Potrebbe benissimo essere la prima sequenza fantasy epica che alla fine ha avuto un aspetto molto migliore in televisione che sullo schermo.

Detto questo, Tolkien ha impiegato quasi un intero capitolo solo per introdurre i compagni di viaggio di Bilbo, e i nani della pagina sono molto meno distinti negli indizi visivi o nella personalità rispetto ai nani che incontriamo sullo schermo. Anche se è sicuramente uno scherzo troppo lungo, l'umorismo e il caos della scena sono troppo importanti e iconici per essere compressi ulteriormente. Riescono persino a inserire la canzone 'Questo è ciò che Bilbo Baggins odia' senza essere completamente esasperati. Diventa impossibile distinguere davvero la maggior parte di questi nani per i prossimi due film, ma il lavoro pesante è fatto qui.

Thorin Scudodiquercia

La storia delle origini di Thorin

Raccontato in un flashback mentre Richard Armitage lancia uno sguardo d'acciaio in lontananza, l'origine di Thorin Scudodiquercia è l'unico momento di cattiveria dei nani nella saga che non viene giocato alla leggera.

Gandalf e Galadriel

Gandalf il Misericordioso

“Il vero coraggio è sapere non quando togliere una vita, ma quando risparmiarne una.” Il bellissimo umanesimo delle storie di Tolkien è illustrato da una singola frase pronunciata da Ian McKellen. Per tutti gli altri eccessi in cui si sono impegnati i film di Hobbit, sono momenti come questi che colpiscono dritti al cuore dell'intera mitologia. Guarda anche: Il successivo discorso di Gandalf sui 'semplici atti di gentilezza'.

L'inseguimento del Warg

Abbiamo già incontrato i mannari, ma qui, forse perché i nostri eroi sono decisamente più piccoli, c'è più un senso di pericolo imminente di quanto non ci fosse stato trattato in passato. Forse a suo merito, ci sono relativamente poche sequenze d'azione in piena regola in un viaggio Inaspettato , quindi portare i cani cattivi per un lungo inseguimento aiuta effettivamente a riportarci nel giusto stato d'animo.

Il consiglio di Elrond, Saruman, Galadriel e Gandalf

Il consiglio di Elrond, Saruman, Galadriel e Gandalf

Anche se ora ci sono pochi dubbi che Lo Hobbit non avrebbe dovuto sostenere tre film, questo primo incontro tra quattro attori chiave del Signore degli Anelli film è giocato con notevole sottigliezza, tutto sommato, soprattutto se si considera quanto sia facile per i prequel in generale cadere in certe trappole. È difficile criticare quattro attori brillanti che interpretano l'un l'altro, specialmente quando sentiamo Christopher Lee chiamare qualcuno per dilettarsi con funghi psichedelici!

Gollum ne Lo Hobbit

Un gioco di enigmi

C'è un momento più importante in tutti gli scritti di Tolkien della battaglia di ingegno tra Bilbo Baggins e Gollum? Questo è il momento che si attacca alla maggior parte dei bambini fin dalle loro prime esperienze con Lo Hobbit . Gollum è fatto della materia degli incubi, e qualsiasi gioco di enigmi in cui sono in gioco il passaggio e il potere ha un significato mitico.

Mentre questa scena è stata già affrontata in forma modificata in apertura di Compagnia dell'Anello , qui possiamo vederlo nella sua interezza, ed è una traduzione perfetta dalla pagina allo schermo come uno dei migliori momenti della trilogia originale. Aiuta quando hai due attori dotati come Martin Freeman e Andy Serkis che lo realizzano.

Le aquile in Lo Hobbit

Gandalf e le aquile in soccorso

Ci sono pochi preziosi momenti di autentico trionfo in Lo Hobbit film, ma questo è uno di quelli. Un mago che cavalca un'aquila gigante non sarà mai figo, specialmente quando le aquile afferrano i mannari con gli artigli, li trascinano attraverso le fiamme e poi lasciano cadere le loro carcasse fiammeggianti da grandi altezze. Questo paragrafo sembra il testo di una canzone metal islandese.

Per tutte le esplorazioni della storia secondaria di Gandalf che abbiamo ottenuto in questa trilogia, penseresti che forse, solo forse, avremmo potuto scoprire cosa ha fatto Gandalf per le aquile per metterle così in debito con loro da piombare in il salvataggio ogni volta che manda loro un messaggio tramite farfalla?

Thorin abbraccia Bilbo

Le scuse di Thorin

Mentre Thorin e Bilbo sono personaggi dipinti con i tratti più ampi possibili, Richard Armitage e Martin Freeman sono più che all'altezza del compito di trasmettere emozioni autentiche su larga scala, e forse di offrire sfumature dove non ce ne sarebbero state. L'abbraccio di Thorin a Bilbo potrebbe non essere così emozionante come 'Amici miei, non vi inchinate a nessuno', ma è forse il momento più onesto ed emotivamente potente in Lo Hobbit film.

Lo Hobbit: la desolazione di Smaug

I ragni di Bosco Atro e Bilbo Baggins

I ragni di Bosco Atro

Guillermo del Toro una volta era l'uomo destinato a dirigere Lo Hobbit film e una discreta quantità di lavoro è stata svolta sotto il suo controllo. Mentre del Toro avrebbe probabilmente fatto più affidamento su burattini, animatronica e altri effetti pratici rispetto a Peter Jackson, ci sono momenti qua e là in cui non possiamo fare a meno di percepire la mano di Guillermo.

I ragni giganti di Bosco Atro sono inquietanti quanto Shelob in Ritorno del re , in parte perché ce ne sono di più, ma c'è anche l'inquietante aspetto tridimensionale della battaglia che si svolge nella loro rete/tana. Non ci sono montaggi in esecuzione estesi, né la CGI si sente particolarmente leggera. Questi sono nani e un hobbit che affrontano una sfilza di nemici disgustosi, e dovrebbe dare ai tuoi figli un sacco di incubi.

Smaug e Bilbo Baggins

La Maestà di Smaug

forse il secondo momento più iconico in Lo Hobbit è quando Bilbo si trova faccia a faccia con Smaug. Infine il ladro che Gandalf lo aveva venduto ai nani come, Bilbo ha il non invidiabile compito di frugare in un letto di tesori di drago. E quando Smaug, doppiato da Martin Freeman's Sherlock il co-protagonista Benedict Cumberbatch apre un occhio enorme, tutto il potenziale da libro di fiabe del libro viene improvvisamente reso intero sullo schermo.

Lo Hobbit: La Battaglia dei Cinque Eserciti

La distruzione di Dale ne Lo Hobbit

La distruzione di Dale

Ma ovviamente, non possiamo svegliare un drago senza che un drago accenda dei fuochi, vero? L'ira di Smaug è piena, e mentre potrebbero esserci scene di battaglia più grandi nell'opera di Jackson, non ci sono esempi più grandi di distruzione totale e sfrenata, e il volo di Smaug è uno dei pochi momenti dell'intera trilogia in cui il 3D si è sentito giustificato .

La follia di Thorin

La follia di Thorin

Al servizio di allungare una storia su tre film, Lo Hobbit i film hanno reso Bilbo un po' un piccolo attore nei suoi film a volte, in particolare alla fine. Fortunatamente, l'altra figura eroica principale, Thorin Scudodiquercia, è stata brillantemente interpretata da Richard Armitage, e ha impregnato quel personaggio di abbastanza nobiltà tragica da portarci avanti.

La discesa di Thorin nella 'malattia del drago' mentre cercavano l'Arkenstone può sembrare roba da favola standard, ma quando finalmente ha il suo momento della verità, non possiamo fare a meno di sentire di nuovo l'influenza persistente di Guillermo del Toro in una scena che ricorda Scrooge Il peggior viaggio dei funghi di McDuck (o forse di Donald Trump).

La morte di Thorin Scudodiquercia

Parlando della tragica nobiltà di Thorin, non potrebbe essere tragico se fosse sopravvissuto, vero? Anche se nessuna sorpresa per i fan del libro, e certamente telegrafata in tutto La battaglia dei cinque eserciti , quando finalmente Thorin spira, con Bilbo che gli dice disperatamente di resistere mentre le aquile sono lì per il salvataggio, è un momento potente e un meraviglioso contrasto tra l'uomo qualunque di Martin Freeman, Bilbo e un guerriero reale che esala l'ultimo respiro in presenza di un amico .

L

L'asta di Sackville-Baggins

Va bene, quindi non abbiamo mai visto 'la perlustrazione della Contea' alla fine di Il ritorno del re . Ma almeno ci rimane questo divertente epilogo de Lo Hobbit, quando Bilbo torna a casa e trova i suoi cugini poco scrupolosi che mettono allegramente all'asta i suoi beni. È esattamente il tocco leggero che era stato assente da circa le precedenti quattro ore e mezza di Hobbit-story, ed è un altro gentile promemoria delle radici del film.

Abbiamo tralasciato qualcuno dei tuoi preferiti? Fateci sapere nei commenti!

Leggi e scarica il Rivista in edizione speciale di Den of Geek Lost in Space giusto qui!

Autore

Rick Morton Patel è un attivista locale di 34 anni a cui piace guardare i cofanetti, le passeggiate e il teatro. È intelligente e brillante, ma può anche essere molto instabile e un po' impaziente.

Lui è francese. È laureato in filosofia, politica ed economia.

Fisicamente, Rick è in buona forma.