The Dark Knight Rises è stato quasi colpito da un punteggio NC-17 per una scena di morte

Il Cavaliere Oscuro L'Ascesa ha avuto una battaglia in salita per la sua versione del 2012. Infatti, nonostante l'eterna giustapposizione del film alla tragedia teatrale di Aurora, in Colorado, ha affrontato il compito di dare seguito a quello che era già ampiamente considerato il miglior film di fumetti di tutti i tempi nel 2008 Il Cavaliere Oscuro e l'eredità scolpita nella pietra dalla performance postuma dell'Oscar del compianto Heath Ledger. Tuttavia, il film è riuscito a evitare un ostacolo potenzialmente dannoso per le sue possibilità al botteghino: una valutazione NC-17.

Quasi un decennio rimosso dall'uscita del capitolo conclusivo del regista Christopher Nolan 'S Cavaliere Oscuro Trilogy, è stato rivelato che l'ingresso dell'affidabile PG-13, il franchise di film a fumetti ricco di azione e intensamente drammatico era vicino a essere vincolato dalle catene finanziariamente costrittive di un NC-17 della MPAA su una scena specifica. Come Matthew Modine, che interpretava Peter Foley, il secondo in comando del commissario Gordon di Gary Oldman, che odiava Batman, ha rivelato a Cinema Blend 's 'Reel Blend', è stata la versione originale della morte del suo personaggio che ha messo a rischio la valutazione del film. Spiega della mossa del regista:

“Ha tagliato fuori la mia scena della morte da Il Cavaliere Oscuro Il Ritorno . Perché ha detto che era così violento che avrebbe ottenuto un rating NC-17. Modine spiega inoltre del cambiamento cruciale del regista, 'Marion Cotillard [il suo personaggio, Miranda/Talia al Ghul] – dopo che Bane [il cattivo principale di Tom Hardy] muore e Batman, Chris [Bale] viene pugnalato, lei sale su uno di quei veicoli. Inizia ad allontanarsi e io le sto sparando. E sono stato investito. Tutto ciò che fa è che taglia e io sono a terra, morto. Ma è stato così violento'.



Peter Foley in Il cavaliere oscuro - Il ritorno

Mentre le scene violente erano normali in Nolan's Trilogia del cavaliere oscuro , c'era chiaramente qualcosa nell'assalto automobilistico di Foley abbastanza eccezionale da consentire al film PG-13 di attraversare una linea ben oltre il territorio classificato R nelle profondità offensive NC-17. Per fortuna, Modine elabora ciò che è accaduto nella scena, dipingendo un quadro morboso, affermando:

“Il ragazzo che mi stava raddoppiando è stato investito dalla macchina. Hanno messo una cosa di plexiglass sulla parte anteriore [della macchina] e lui è stato colpito. Avevano delle funi per tirarlo in aria, ma è salito e lo hanno lasciato cadere da circa 15 piedi, e il suono del suo corpo che colpiva la strada acciottolata di fronte alla Borsa di New York, era nauseante. E ricordo che ho guardato Christopher Nolan quando l'abbiamo girato e la sua faccia era bianca. Era tipo, 'OK, andiamo avanti. Abbiamo capito.' Ma era come, 'Oh mio Dio, quel ragazzo si alzerà? Sta bene?' Ma [Nolan] ha detto che se l'avesse messo nel film, avrebbe ottenuto una valutazione NC-17 perché era così violento.

Naturalmente, coloro che hanno visto il prodotto finale di Il Cavaliere Oscuro L'Ascesa può ricordare che Foley finì per essere ucciso durante il grandioso conflitto di strada tra il dipartimento di polizia di Gotham e l'esercito di Bane; qualcosa che, in retrospettiva, è stato un cambiamento al volo a una morte sullo schermo originariamente ultraviolenta che si è rivelata meno ... impattante. (Troppo presto?) Tuttavia, questa offerta potenzialmente memorabile per gli annali dei decessi cinematografici causati dalle automobili—una categoria, secondo l'umile opinione di chi scrive, ancora sormontata dall'uccisione disseminata di splatter del delinquente di Paul McCrane, imbiancato dai rifiuti tossici, nel 1987 RoboCop -chiaramente non valeva la pena sacrificare il film all'altare che limita il pubblico di un rating NC-17. Certamente, l'ultimo miliardo di dollari di incasso globale del film conferma più o meno che è stata la mossa giusta.

Allo stesso modo, non ci si dovrebbe aspettare nulla di altrettanto esagerato per il futuro del franchise cinematografico di Batman, che sembra essere scintillante al momento, con Robert Pattinson che indossa il mantello e il cappuccio per il riavvio del DC Extended Universe della Warner, Il Batman , che ha appena ripreso la produzione in Inghilterra dopo la segnalazione della star caso COVID positivo COVID . Tuttavia, con l'imminente continuità cinematografica Film solista in flash impostato per presentare i ritorni per le precedenti star di Batman sul grande schermo come Ben Affleck e persino Michael Keaton , la possibilità di vedere il Batman di Nolan, Christian Bale, di nuovo in forma vintage dalla voce roca è stata notevolmente aumentata. – Non tanto per Peter Foley, però.