The Flash: Il lungo lento declino di Harrison Wells

Anche se Il flash L'episodio della settima stagione 'Senza tempo' è un miscuglio in gran parte dimenticabile di logica del viaggio nel tempo e messaggi contrastanti sul fatto che le “Forze” che hanno dominato questa stagione fino ad oggi sono potenti esseri divini o umani tristemente manipolati che hanno bisogno dell'amore quasi parentale di Barry e Iris, è memorabile in un aspetto: in teoria, è l'ultimo sussulto di Harrison Wells.

Certo, abbiamo detto addio ad almeno una mezza dozzina di versioni di Wells nel corso degli anni solo per vederne una nuova spuntare diversi episodi dopo, come un gioco multiverso di Whack-a-Mole. Ma questa volta è diverso. La star Tom Cavanagh ha deciso di lasciare lo show, e sebbene la linea ufficiale sia che potrebbe tornare per le apparizioni degli ospiti lungo la strada, non sembra che accadrà presto.

Il che, a dire il vero, è comprensibile: questo è uno spettacolo che non sa cosa fare con lui o il suo personaggio da diversi anni. Nessuno dovrebbe essere così sorpreso che Cavanagh abbia finalmente deciso di lasciare Central City; il vero mistero è il motivo per cui i poteri che hanno mantenuto questo personaggio per così tanto tempo dopo aver chiaramente perso ogni interesse nel raccontare qualsiasi versione della sua storia.



Lo shock si rivela nel lontano Il flash Stagione 1 che il proprietario di STAR Labs Harrison Wells era segretamente Flash inverso Eobard Thawne ha scosso il mondo dello spettacolo. E la performance elettrica di Cavanagh, che si è spostata con facilità tra un mentore gentile e amichevole e una minaccia terrificante e manipolatrice, è una grande ragione per cui la svolta ha funzionato bene. Ovviamente , tutti volevano mantenere l'attore in giro dopo quello – e giustamente! Entra in scena Harry Wells, il burbero e cinico fondatore di STAR Labs di Terra-2 costretto a spiare il Team Flash dopo che sua figlia è stata rapita dal malvagio velocista noto come Zoom.

Per essere onesti, probabilmente le trasformazioni avrebbero dovuto fermarsi proprio lì. Harry è stato il primo e di gran lunga il miglior sostituto di Wells e un personaggio fantastico a sé stante: danneggiato, amorevole, brillante e coraggioso. La sua ricerca per salvare sua figlia è stata commovente e significativa, e ha avuto conseguenze durature per tutti coloro che ha toccato. Il suo personaggio ha avuto una vera crescita ed è diventato un uomo migliore grazie alle sue esperienze con il Team Flash.

Ma piuttosto che continuare davvero a costruire sulla storia di Harry, Il flash lo ha rimandato sulla Terra-2 e ha introdotto un terzo Wells, una versione dolce ma in gran parte oscura nota come H.R., per la terza stagione. E da allora il personaggio non è più stato lo stesso.

Il flash ha sempre amato suonare con i doppelganger – è così che abbiamo ottenuto Killer Frost in primo luogo, e per questo gli sarò sempre grato – ma sono anche una delle peggiori stampelle dello show. Se esiste sempre un'altra versione della stessa persona da qualche parte, allora nessuna conseguenza è mai veramente duratura.

H.R. si è sacrificato per salvare Iris da Savitar, ma quanto importa davvero quando un quarto Wells – questa volta un misterioso detective noto come Sherloque, con tanto di terribile accento francese – è sulla scena alla premiere della prossima stagione? Quando quella persona si unirà inevitabilmente al Team Flash praticamente nello stesso identico ruolo dei suoi predecessori? Quando avremo, nella migliore delle ipotesi, una stagione per conoscerli? E sostanzialmente vengono tutti con una data di scadenza allegata?

Con il tempo avventuriero Nash Wells si presenta nella stagione 6 , la presenza di un pozzo, letteralmente qualsiasi pozzo, su Il flash sembra più una scatola da controllare che una necessità narrativa. In teoria, Nash avrebbe dovuto fungere da importante catalizzatore per il massiccio crossover 'Crisis on Infinite Earths', ma il suo turno come Pariah era in gran parte dimenticabile. (Ha... davvero fatto qualcosa di reale? Non ne sono sicuro.)

Il suo leggendario passato da avventuriero si è rivelato essere poco più di una copertura per la sua ossessione per Allegra Garcia, una doppelganger della giovane donna che amava come una figlia morta sulla sua Terra. Il suo comportamento nei suoi confronti raggiunse rapidamente proporzioni da stalker e la sua insistenza sul fatto che in qualche modo gli doveva il suo tempo o le sue attenzioni era profondamente scomodo da guardare.

Come sono caduti i potenti.

Il fatto che 'Senza tempo' sembri essere inteso come l'uscita finale del personaggio non è altro che un sollievo a questo punto. Ed è un vero peccato. Soprattutto perché Il flash aveva finalmente portato il personaggio al punto di partenza resuscitando la versione originale di Wells, quello il cui corpo Thawne ha rubato tanto tempo fa, che Barry e i suoi amici non avevano mai avuto la possibilità di incontrare. Eppure, lo spettacolo in qualche modo sembrava interessarsi ancora meno a questa versione di Wells rispetto a qualsiasi altro che è venuto prima di lui, trasformandolo in uno strano ibrido di tutte le versioni che sono venute prima e facendogli scegliere di vivere letteralmente nel passato piuttosto che affrontare la vita senza la moglie che ha perso.

Certo, questo è uno spettacolo di supereroi che presenta spesso Terre alternative, più linee temporali e viaggi nel tempo, quindi anche se al momento potrebbe non esserci un Wells a Central City, ciò non significa necessariamente che non li vedremo mai più. Ma come illustra 'Timeless', riportare i vecchi preferiti - o tenerli in giro per troppo tempo - senza dare loro una chiara ragione per essere lì è quasi peggio che non riportarli mai indietro.

La presenza di Wells in questo episodio sembra superficiale, e sebbene quello che deve essere il suo dodicesimo addio sincero con Cisco ormai sia ancora commovente – la chimica di Cavanagh con Carlos Valdes è davvero imbattuta – il suo aspetto non aggiunge nulla al personaggio. Non c'è nessuna esplorazione di cosa significhi che è sia un Wells che tutti Wells-es, e il fastidioso colpo di scena del viaggio nel tempo che si era rivisto in 'Madre' non ha aggiunto quasi nulla alla storia. (Anche se ha almeno chiuso la scappatoia della sua espressione in quell'episodio. Per tutto il bene che ha fatto.)

Se questo fosse davvero l'ultimo evviva di Harrison Wells come Il flash normale, praticamente ogni versione (tranne può essere Sherloque) meritava di meglio.