The Punisher: i 15 momenti più umili di Frank Castle

Nonostante Il Punitore ora è la sua stella Netflix serie, non dimentichiamo che Frank Castle costruisce bodycount da oltre quarant'anni. Ha recitato in molte trame fantastiche ed è diventato uno degli eroi più iconici in meraviglia storia.

Ha avuto diversi film, una manciata di videogiochi (incluso uno dei migliori picchiaduro arcade di sempre), apparizioni di cartoni animati e altro ancora. Ha preso il mantello di Capitan America, è stato un uomo di colore, è diventato un angelo, è diventato un Frankenstein, ha fatto amicizia con Archie Andrews e ha persino ucciso Gwar.

Ok, si chiamavano 'Warg', ma stessa cosa.



La cosa che ogni scrittore di Punisher, specialmente Garth Ennis, deve sempre spingere è quanto Frank sia imperturbabile e tosto. È il ragazzo più figo di sempre e prende tutti in giro a modo suo. Quando perde, almeno va giù con la sua dignità, sia che si tratti di perdere un combattimento con temerario o semplicemente rifiutando di combattere contro Capitan America. Il suo orgoglio ha quasi la stessa armatura della trama di lui.

leggi di più: Spiegazione del finale della seconda stagione di The Punisher

Tuttavia, ci sono alcune volte in cui Frank Castle viene fatto il pagliaccio e sembra uno sciocco. Momenti che avrebbe scelto di non ricordare. Ecco 15 di quei momenti...

PRENDERE CATTIVI CONSIGLI

Incredibile Spider-Man #129 (1974)

Gerry Conway e Ross Andru

La prima apparizione di Frank è un meraviglioso debutto. È stato indotto a inseguire Spider-Man, pensando che fosse un criminale. Litigano un paio di volte, le cose si fanno relativamente appianato, e prendono strade separate con Frank che si concentra su THE WAR.

leggi di più: Recensione della seconda stagione di The Punisher

È solo... amico. Nessuno è perfetto e siamo tutti soggetti alla disinformazione, ma guarda quel ragazzo . Guarda lo Sciacallo. Immagina quel ragazzo che cerca di convincerti che Spider-Man è un cattivo che deve essere ucciso. Immagina di prendere alla lettera la sua parola senza chiederti come stai ricevendo le tue informazioni da Gollum del giorno di San Patrizio.

Hai lasciato cadere la palla, Frank.

LOTTA IMPROVVISA DI HULK

Incredibile Hulk #395 (1992)

Peter David e Dale Keown

In almeno due realtà alternative, Frank è stato effettivamente in grado di uccidere Hulk. Una volta è sgattaiolato su di lui mentre dormiva sotto forma di Banner e l'altra volta gli ha sparato nell'occhio con una freccia puntata con uno degli artigli di Wolverine. In termini di continuità principale, il primo incontro di Frank con il gigante della gamma non è andato molto bene.

leggi di più: Come The Punisher Stagione 2 dà vita a Jigsaw

Hulk, nella sua fase mentale di Banner, è tornato al suo vecchio alter-ego di Mr. Fixit, la guardia del corpo di Las Vegas. Il Punitore era in città, dopo la stessa minaccia, ma ha sentito delle voci sul leggendario Mr. Fixit e ha pensato che probabilmente valeva la pena ucciderlo. Frank non parla di movimento sprecato.

Quando alla fine si sono scontrati, Frank ha aperto il fuoco ed è rimasto un po' sorpreso dal fatto che l''armatura' di Fixit potesse resistere ai suoi proiettili. Continuò ad alzare la posta sulle sue armi finché non gli scagliò contro una granata. Uno degli amici di Hulk l'ha respinto e sicuramente avrebbe fatto saltare Frank nel regno se Hulk non l'avesse strappato in aria e lo avesse fissato.

Peccato che non possiamo vedere le cose dal punto di vista di Hulk. Sono sicuro che l'espressione di Frank fosse impagabile.

Ad ogni modo, Hulk ha quindi proceduto a metterlo fuori combattimento con un tocco di un dito.

STAI FUORI DA GOTHAM

Punitore/Batman: Deadly Knights (1994)

Chuck Dixon e John Romita Jr.

Il Punitore ha incrociato la strada con Batman una manciata di volte durante i crossover Marvel/DC. Negli anni '90, avevano due storie di squadra. Uno riguardava in realtà Frank che lavorava con la versione di Batman di Jean-Paul Valley e in seguito veniva alle mani con lui. Frank ha avuto la meglio su EXXXTREME Batman e si è ritrovato ad ammettere – quasi come se si fosse reso conto che si trattava di un mandato editoriale – di averlo fatto barando.

leggi di più: Il Punitore e la questione della violenza armata in America

La storia successiva vedeva Bruce Wayne tornare nei panni di Batman mentre i due si scontravano con l'alleanza tra Joker e Jigsaw. Mentre Batman abbatte Jigsaw, Frank mette alle strette Joker con l'intento di piantargli un proiettile nel cervello. Batman lo fermò e lasciò che il Joker scappasse in lontananza. Stava lasciando libero il peggior criminale, ma non lo lasciava morire.

Frank, comprensibilmente, lasciò cadere la pistola e diede un pugno in faccia a Batman.

Batman ha risposto affermando: 'Ti ho lasciato avere quello perché probabilmente pensi che me lo sia meritato'. Per quanto infantile possa sembrare, Batman ha sostenuto l'affermazione prendendo facilmente il pugno successivo, lanciando il Punitore in una pila di scatole e dicendogli di uscire dalla sua città, altrimenti sarebbe andato ad Arkham.

Frank si è imbronciato, sostenendo che Batman e Joker si meritano l'un l'altro.

IL RITORNO DI WOLVERINE

Wolverine # 186 (2003)

Frank Tieri e Terry Dodson

Uff. Solo perché sto scrivendo questo elenco non significa che penso che ogni voce sia effettivamente buona o ben fatta. Per esempio, questo.

Garth Ennis, che è uno scrittore fantastico per la maggior parte del tempo, ha la tendenza a scrivere storie su come un tosto antieroe addestrato nell'esercito è in grado di umiliare e distruggere completamente tutti i bei ragazzi supereroi che indossano collant. È successo MOLTO con il Punitore e Wolverine tendeva ad essere un bersaglio normale. Ciò includeva una squadra nel libro di Punisher che si è conclusa con un combattimento in cui Punisher ha sparato a Wolverine nelle palle, gli ha fatto esplodere la faccia con un fucile, lo ha investito con un rullo compressore e poi lo ha lasciato lì. Ennis solo selvaggio lui lì.

leggi di più – Spiegazione del cattivo della seconda stagione di The Punisher: chi è John Pilgrim?

Ma il cambio di rotta è corretto e all'epoca Frank Tieri stava scrivendo il fumetto di Wolverine. Decise di rispondere a Ennis facendo recuperare a Wolverine la sua vittoria. Ora, portare Tieri per contrastare Ennis è come portare William Hung in una battaglia rap ed è già iniziato in modo un po' meschino con l'affermazione cazzata nel riassunto che Wolverine tende a picchiare il Punitore il più delle volte. Uh Huh.

L'intero numero era dedicato a una lotta tra Castle e Logan in un centro commerciale vuoto ed è in realtà una battaglia divertente e di bell'aspetto. I due si picchiano umoristicamente a vicenda e si lanciano insulti fino a quando Wolverine non vince lanciando Frank attraverso una finestra.

Poi, con Frank immobile sul marciapiede screpolato, Wolverine ha continuato a scoprire - con grande imbarazzo di Frank - che alcune riviste di tizi in costume da bagno erano cadute dalla borsa del Punitore. Nonostante la disperata affermazione di Frank che fossero solo dei sospetti (un riferimento a Omicidio per morte ) Wolverine lo ha preso in giro e lo ha lasciato per essere accolto dalle autorità.

Seriamente, il miglior ritorno di Tieri all'eccessivo beatdown del rullo compressore è stato: 'Sì, ma ... ma il Punitore è totalmente gay! Quindi là!”

IL RITORNO DI BATMAN

JLA/Avengers #1 (2003)

Kurt Busiek e George Perez

JLA/Avengers è stato l'ultimo crossover Marvel/DC prima che le due società si voltassero definitivamente le spalle l'una all'altra. Il fumetto lo ha trattato come il primo incontro tra mondi, quindi quando la Justice League ha esaminato l'universo Marvel, è stato un po' illuminante per loro. Lanterna Verde e Aquaman hanno visto gli orrori del governo del Dr. Destino in Latveria. Martian Manhunter e Wonder Woman hanno visto le rovine di Genosha. Superman ha visto le conseguenze di una furia di Hulk.

leggi di più: Il Punitore e la questione della violenza armata in America

In ogni caso, Batman ha detto loro di mantenere la rotta e di NON interferire.

Poi lui e Plastic Man videro il Punitore sparare agli spacciatori di New York City. Batman ha deciso di andare contro il suo stesso consiglio. Secondo Plastic Man nella pagina successiva, Batman ha trascorso venti minuti a picchiare a sangue il Punitore, solo per salvare la vita di quei criminali.

SAR DANNATO. VAMPIRI.

Marvel Team-Up # 8 (2005)

Robert Kirkman e Jeff Johnson

Il primo incontro tra il Punitore e Blade è stato adorabile in termini di quanto Frank fosse sopra la sua testa. I due hanno visto un affare di mafia scendere sotto. Blade, un ammiratore del Punitore, ha cercato di spiegare che una delle parti era composta da vampiri. Blade ha spiegato che anche lui è un vampiro mezzosangue ed è essenzialmente per i vampiri ciò che il Punitore è per i criminali. Mentre Blade era piuttosto entusiasta di essere su un tetto con Frank, Frank era un po' troppo chiuso di mente.

Vampiri? Non essere ridicolo. Blade era probabilmente solo un pazzo violento, non meglio dei mafiosi di sotto. Frank gli ha persino sparato alla schiena con scarsi risultati. Blade lo scrollò di dosso e Frank pensò che fosse solo Kevlar. Blade ha trascorso minuti cercando di spiegare chi fosse alle orecchie incredule di Frank.

leggi di più: Guida completa alle uova di Pasqua Marvel nella stagione 1 di The Punisher

Poi i vampiri hanno iniziato a banchettare con i mafiosi umani. Gli obiettivi di Blade hanno eliminato gli obiettivi di Frank. Per tutto il tempo, Frank si limitò a fissare gli occhi spalancati e rimase scioccato dalla carneficina. Alla fine ruppe il silenzio per chiedere a Blade se voleva aiuto. Blade si limitò a sorridere e saltò giù dal tetto.

'No. Ho capito.'

PUNITORE DEL CUORE INsanguinato

Cosa... eh? (2005)

Mark Millar e Jim Mahfood

Ci sono state una manciata di battute Cosa succede se storie fatte basate sul ribaltamento del concetto di Punisher. Una volta era una figura severa che faceva addormentare il Blob senza cena mentre il dottor Destino doveva sedersi in un angolo e pensare a quello che faceva. Una volta invece la sua famiglia è sopravvissuta ed è diventata una famiglia di sociopatici armati.

leggi di più: Guida completa alle uova di Pasqua Marvel nella stagione 2 di The Punisher

Nel Cosa... eh? Mark Millar ha avuto modo di scrivere una storia di due pagine in cui Frank ha inveito nella sua narrazione sui ricchi che possiedono i poveri, negozi sfruttatori e quanto siano offensive etichette come 'criminali' per le persone che vivono senza privilegi. Il tutto mentre guardi un'anziana signora che viene calpestata da due membri di una banda armata. Frank ha cercato di vederli faccia a faccia, ma poi ha sofferto di un vero e proprio cuore sanguinante quando hanno aperto il fuoco su di lui.

Frank morì, sentendosi in colpa per il fatto che questi poveri giovani avrebbero avuto un omicidio sulle loro anime per il resto della loro vita.

TESTA VITE PRIMITIVA

Marvel Zombies vs Army of Darkness #2 (2007)

John Layman e Fabiano Neves

Marvel Zombies contro L'esercito delle tenebre aveva gettato Ash Williams nello sfortunato universo laterale Marvel mentre la merda andava giù. Zombie Sentry ha infettato i Vendicatori e i Vendicatori Zombie hanno continuato a divorare chiunque vedesse mentre diffondevano il virus. Tra le prime follie, Ash incontra il Punitore, che sembra un po' sprezzante riguardo all'intera apocalisse in corso.

Dimostrandosi un po 'troppo chiuso dalla sua mancanza di umanità, Frank ha continuato a sparare a una serie di criminali mafiosi anche dopo che Kingpin ha spiegato che avevano bisogno di lavorare insieme per sopravvivere all'epidemia di zombi. Ha anche scelto di ignorare la difficile situazione di Thunderball, che nonostante sia un cattivo, ha dimostrato di essere un amico di Ash.

Con un'ondata di eroi e criminali zombificati che si avvicinano a lui, Frank dice ad Ash di mettersi da parte e di lanciargli una pistola carica quando gli viene ordinato. Ash ha pensato di averne abbastanza del Capitan Kill-Happy ed è scappato per fare le sue cose.

Frank non se ne è accorto fino a quando non ha finito le munizioni. È stato subito infettato e contagiato.

È UN PICCOLO IN FUGA

Fuggiaschi #26 (2007)

Joss Whedon e Michael Ryan

Joss Whedon odia apertamente il Punitore e qui possiamo vederlo giocare in un fumetto.

I Runaways andarono a New York per incontrare Kingpin con il pretesto di un sindacato criminale. La squadra di minorenni è stata messa alle strette dal Punitore, che non ha avuto remore a sparare agli adolescenti, ammettendo che non sarebbe stata la prima volta. Mentre discuteva con Chase e gli puntava una pistola, Molly - un'interpolazione mutante con una super forza - ha sorpreso Frank con un pugno allo stomaco.

Mentre Frank sottovalutava i Runaways, Molly sopravvalutava Frank e pensava che lui stesso avesse dei poteri. Invece, rimase lì, paralizzato dal dolore con solo la sua forza di volontà militare che lo teneva in piedi mentre dichiarava a se stesso che un soldato non cade. Per tutto il tempo, Molly ha supplicato gli altri di perdonarla, anche se ognuno aveva la propria opinione sull'essere orgoglioso o meno delle sue azioni.

Diversi numeri dopo, alla fine dell'arco narrativo, è stato mostrato che Frank stava ANCORA lottando per rimanere in piedi.

PERDITI

Eminem/Il Punitore (2009)

Fred Van Lente e Salvador Larocca

Per qualche ragione che potrei non capire mai, c'è stato un fumetto di squadra Punisher/Eminem che li ha coinvolti nell'affrontare Barracuda. Sulla strada per abbattere Barracuda (con cui Eminem è cresciuto), Frank ha sparato all'intero entourage di Eminem. Poco dopo, Eminem ha picchiato Frank con una pistola e l'ha scaricata nel petto di Frank.

Si è scoperto che Barracuda è stato assunto dal Parents Music Council per assassinare Eminem. Attraverso un piccolo lavoro di squadra indiretto, Frank ed Eminem sono stati in grado di sconfiggere Barracuda e apparentemente ucciderlo con una motosega. Quindi Frank abbandonò Eminem in cima a una lastra di ghiaccio sopra un lago ghiacciato e si offrì di uccidere il Parents Music Council per aver assunto Barracuda.

Sì, potresti essere stato in piedi alla fine, ma sei stato comunque picchiato dal Real Slim Shady. È sul tuo record permanente, amico.

SPIDER-AMORE

Punitore annuale n. 1 (2009)

Rick Remender e Jason Pearson

All'inizio di Rick Remender's punitore scappare, Hood ha resuscitato un gruppo di supercriminali morti e ha dato loro un ultimatum: o uccidevano il Punitore entro 30 giorni o la sua magia sarebbe svanita e sarebbero tornati ad essere morti. Due di questi cattivi includevano Letha e Lascivious, una coppia di lottatrici/cattive che furono uccise da Scourge nel corso della giornata. A Letha è stato concesso il potere di rendere le persone aggressive e Lascivous potrebbe far innamorare le persone.

I loro poteri non hanno funzionato su Frank a causa del suo vuoto emotivo. Fortunatamente, quando Spider-Man è entrato nella mischia, Letha è stata in grado di scatenarlo e fargli desiderare di uccidere Frank. Punisher vs. Spider-Man non era un concetto nuovo, né era controllato dalla mente l'eroe contro l'eroe. Alla fine, non ha funzionato ed è tornato al vecchio tropo di Spider-Man dicendo: 'Non ti permetterò di ucciderli!' mentre Frank alzava gli occhi al cielo.

Fu allora che Lascivious decise di far innamorare Spider-Man di Frank e di non lasciarlo mai andare. Mentre Frank era molto, molto a disagio con quello che stava succedendo, le due donne lottatrici scapparono e rimasero libere come le loro chiappe.

Mentre Frank ha sicuramente avuto un brutto momento, l'ha ottenuto meglio di Spider-Man. Senza entrare nel merito, Spider-Man Maggio hanno fatto sesso con un tentacolo di Doc Ock in pieno giorno.

IL PUPAZZO DI DEADPOOL

Deadpool uccide l'universo Marvel #4 (2012)

Cullen Bunn e Dalibor Talajic

C'era una miniserie chiamata Deadpool uccide l'universo Marvel che... in realtà è abbastanza autoesplicativo. Una versione dell'universo alternativo di Deadpool è venuta a conoscenza del suo status immaginario, è impazzita violentemente e ha deciso di eliminare ogni eroe e cattivo in quattro numeri. Non era molto buono.

Deadpool che uccide il Punitore era l'immagine di copertina del numero finale e aveva senso. Frank ha già recitato in Il Punitore uccide l'universo Marvel Marvel indietro negli anni '90. È stato come passare il testimone.

All'inizio del quarto numero, sono stati mostrati vari criminali che commettevano un suicidio di massa senza pensare. Punisher ha approfittato della follia colpendo Deadpool attraverso una finestra e precipitandosi sulla scena prima che potesse rigenerarsi. Invece, Frank ha trovato il cadavere del burattinaio vestito come Deadpool.

Deadpool è apparso dietro a Frank con una delle bambole voodoo del Puppet Master con un piccolo teschio sul petto. Incapace di trattenersi, Frank fu costretto a puntarsi la pistola alla testa e premere il grilletto.

In seguito, Deadpool si è vantato di essere più bravo a 'uccidere l'Universo Marvel' usando una bambola Puppet Master di Galactus per causare alcuni danni su scala cosmica.

E ANCORA DEADPOOL

Uncanny X-Force #29 (2012)

Rick Remender e Julian Totino Tedesco

Uncanny X-Force parlava di una squadra che sarebbe andata in giro a uccidere le minacce al genere mutante prima che potessero agire per primi. Deadpool era in qualche modo la coscienza del gruppo. In un'avventura, sono finiti decenni nel futuro, dove il mondo era gestito da X-Force in a Rapporto di minoranza senso. Se qualcuno avesse anche solo pensato di commettere un crimine violento, X-Force gli avrebbe dato la caccia.

Un membro della futura squadra era un anziano Frank Castle. Ad un certo punto ha avvertito Deadpool (versione attuale) di un incidente che avrebbe dato inizio a una guerra enorme. Piuttosto che trovare un altro tipo di via d'uscita, Frank gli disse di uccidere Daken, uccidere la versione per bambini di Apocalypse e uccidere il figlio mai menzionato di Archangel. Deadpool gemette a questo consiglio e iniziò a prendere in giro tutto questo omicidio di bambini.

Poi è diventato personale.

“Guarda, per quel che vale, ti ho sempre odiato. Sei una reliquia noiosa, bidimensionale e seria degli anni '70. Oh, e Chuck Bronson ha chiamato: vuole indietro tutto ciò che ha fatto'.

Frank con rabbia gli ha puntato una pistola e Deadpool è stato in grado di fermarlo sottolineando il tipo di caos che avrebbe causato nel corso della storia.

RICORDI D'ANGELO

Fulmini #22 (2014)

Charles Soule e Carlo Barberi

Avrei potuto facilmente trasformare questa lista in solo 'storie stupide del Punitore' perché 'Il Punitore era in una storia stupida' significa che teoricamente dovrebbe essere imbarazzato. Ma in realtà non funziona così perché di solito i personaggi non ammettono di essere in una brutta storia e se lo fanno, è dopo il fatto. Non è come in a terra , Superman era tutto, 'Amico, questa è la merda più stupida di sempre. Mi manca combattere Zod'.

Anche se il breve status quo negli anni '90 in cui Frank Castle è rinato come un angelo che andava in giro a sparare ai demoni era davvero sciocco, all'epoca, Frank si è comportato completamente in sintonia con esso perché il ragazzo che lo scriveva all'epoca pensava che fosse fantastico. Certo, una volta passato allo scrittore successivo, Garth Ennis ha rapidamente seppellito l'intero concetto tornando alla trama del 'mortale che spara a criminali mortali'.

Anni dopo, Frank si unì ai Thunderbolts. In una storia, Frank ha combattuto l'inarrestabile dea Mercy ed è stato picchiato da lei così violentemente che il suo corpo è stato straziato oltre ogni speranza medica. Il resto della squadra è tornato da un'avventura all'inferno (che ha comportato l'aver fottuto Mephisto in un accordo legale) e si è reso conto che non c'era niente che potessero fare per aiutarlo.

Ha detto che l'avventura dell'inferno ha coinvolto Deadpool che si intrufola in paradiso per rubare una piuma d'angelo per andare con il suo nuovo cappello da protettore. Non chiedere. La piuma si allungò e guarì completamente Frank.

Nessuno poteva capirlo. Deadpool ha sottolineato che era come se la piuma d'angelo avesse riconosciuto Frank e volesse stare con lui. Quasi come se ci fosse una sorta di storia tra Frank e gli angeli.

Frank brontolò semplicemente: 'Non voglio parlarne'.

NON INGANNARE LO SHOCKER

Nemici superiori di Spider-Man # 17 (2014)

Nick Spencer e Steve Lieber

Nemici Superiori ha costruito lo Shocker come un grande perdente nella comunità dei cattivi e ... beh, praticamente lo è. Il suo nome è Shocker . Non puoi sottovalutarlo, non importa quanto sia bello il tuo costume.

Nell'ultimo numero della serie, le varie fazioni mafiose di New York stavano convergendo per una grande battaglia per la supremazia. Come una falena alla luce, il Punitore si è fatto strada lì (e potrebbe essersi fermato per un cronut dopo aver sentito cose positive dal suo autista Uber) per spazzarli via tutti.

Invece, è arrivato lo Shocker, in una versione Shocker della Spider-Mobile, mentre urlava: 'NON DERIVARE DALLO SHOCKER!' Se ti stai chiedendo, quello era un riferimento diretto al bizzarro, adatto ai bambini Super storie di Spidey fumetto degli anni '70.

Shocker ha quindi usato i suoi guanti per far esplodere il Punitore in lontananza prima di portare l'unità nel mondo sotterraneo di New York.

Non c'è una sola parte di quello scenario che non abbia ferito Frank.

Come tutti, Frank Castle non è perfetto. Non importa quanto tosto e serio dovrebbe essere, non può essere il meglio del meglio in ogni singola situazione. Anche l'ultimo soldato deve inciampare di tanto in tanto. A volte perdi. A volte vieni mancato di rispetto. Ma continui con la tua missione e tieni la testa alta perché alla fine della giornata hai ancora dignità per il tuo nome.

Sì. Esattamente. Questo ragazzo sa cosa succede.

Gavin Jasper ha le dita incrociate per Franken-Castle nella terza stagione di Daredevil. Seguilo su Twitter!