The Sims 5: suggerimenti EA sulle funzionalità online per un possibile sequel

Durante un chiamata recente sui guadagni , al CEO di EA Andrew Wilson è stato chiesto se lo studio ha in programma di rilasciare una nuova versione online del franchise. La risposta di Wilson è stata sorprendentemente entusiasta e istruttiva.

“Ottima domanda su The Sims ', dice Wilson. “Mentre ci pensiamo The Sims – ancora una volta, mi riferisco alle motivazioni del perché giochiamo – ispirazione, fuga, interazione sociale, creazione, auto-miglioramento, competizione. In genere cosa? The Sims ha fatto è davvero concentrarsi sul soddisfare le motivazioni e l'ispirazione, la fuga, la creazione, l'auto-miglioramento e non necessariamente concentrarsi tanto sull'interazione sociale e sulla competizione.

Sembra che Wilson stia chiudendo l'idea di una nuova versione online di The Sims , ma ha concluso la sua dichiarazione con alcune parole sorprendentemente più speranzose.



“Mentre Maxis continua a pensare The Sims per una nuova generazione', conclude Wilson, 'multipiattaforma e una nuvola di un mondo di quartiere, dovresti immaginare mentre rimarremo sempre fedeli alla nostra ispirazione, fuga, creazione, auto-miglioramento, motivazioni - che questa nozione di interazioni sociali e la concorrenza come il tipo di cose che erano effettivamente presenti in The Sims Online molti molti anni fa – che inizieranno a farne parte The Sims esperienza negli anni a venire”.

Wilson nota anche che The Sims è 'un gioco che in realtà non ha concorrenza nella sua categoria per fornire e soddisfare queste motivazioni per i giocatori' e che EA dice che ci sono 'enormi opportunità di crescita per noi per molti molti anni a venire'. Inoltre, afferma che mentre The Sims non presenta molta 'competizione in senso sportivo originale' crede che ci sia una crescente sensazione di competizione nel gioco in termini di come i giocatori 'creano e cosa creano e come usano la loro immaginazione e cosa sono in grado di costruire all'interno di questi Sims universi.”

Quindi cosa dovremmo prendere da tutto questo? Bene, ci sono voci secondo cui EA sta lavorando a un nuovo Sims gioco, ma non siamo sicuri che siano abbastanza forti al momento da mettere molta azione. Questa affermazione, tuttavia, è molto più intrigante. Si ferma prima di confermare un nuovo Sims titolo, ma suggerisce che un eventuale sequel potrebbe enfatizzare gli elementi online e le interazioni in un modo che non abbiamo visto da allora The Sims Online lanciato nel 2002.

Per quanto riguarda ciò, vale la pena sottolineare che The Sims Online si è rivelato un fallimento notevole e ambizioso che ha sofferto di un'economia spezzata e un'enfasi sulla meccanica che non sembrava aver davvero tradotto il il meglio di The Sims gameplay di base in un mondo online. Potresti obiettare che ci ha provato un po' troppo essere più vicino a un MMO .

Anche se non sappiamo se EA ne rilascerà mai un altro Sims gioco che si basava così tanto su interazioni e meccaniche online, è certamente ragionevole suggerire che un eventuale Sims sequel presenterà più modi per i giocatori di interagire tra loro e condividere i loro mondi.

Matthew Byrd è uno scrittore di personale per Den of Geek . Trascorre la maggior parte delle sue giornate cercando di proporre pezzi analitici profondi su Killer Klowns From Outer Space a una serie di editori sempre più turbati. Puoi leggi di più del suo lavoro qui o trovalo su Twitter su @SilverTuna014 .

Autore

Rick Morton Patel è un attivista locale di 34 anni a cui piace guardare i cofanetti, le passeggiate e il teatro. È intelligente e brillante, ma può anche essere molto instabile e un po' impaziente.

Lui è francese. È laureato in filosofia, politica ed economia.

Fisicamente, Rick è in buona forma.