The Suicide Squad: Margot Robbie sull'appello duraturo di Harley Quinn

Una versione abbreviata di questa intervista è apparsa come parte di Den of Geek riviste La squadra suicida funzione di copertina .

Margot Robbie non è solo una stella emergente del Universo esteso DC , ma più ampia di Hollywood. L'attrice australiana si muove senza soluzione di continuità tra il mondo del franchise di supereroi di successo e gli indie nominati all'Oscar come io, Tonya , mentre assume anche un maggiore controllo creativo dietro le quinte attraverso la sua società di produzione cinematografica e televisiva LuckyChap Entertainment . Mentre Robbie si prepara per l'uscita di agosto dell'epico film di guerra classificato come R della DC La squadra suicida , Den of Geek parla con l'attrice della collaborazione con il regista James Gunn , com'è filmare con i fuochi d'artificio e perché si diverte ancora a interpretare un antieroe carismaticamente caotico Harley Quinn .

Den of Geek: Hai detto prima nelle interviste che devi apprezzare il personaggio per poterlo interpretare. Cosa ti piace di Harley Quinn?



Margot Robbie: È stato così divertente e così interessante interpretarla in tre diverse iterazioni, ogni volta con un regista diverso, perché trovo davvero che le persone gravitino su caratteristiche diverse di lei. E c'è così tanto in lei, e ci sono molte grandi qualità divertenti, e ci sono molte cattive qualità che sono anche molto affascinanti con cui giocare.

È interessante, dipende da chi la scrive o da chi la dirige. Le persone vogliono esplorare diversi aspetti del personaggio, il che è fantastico per me perché voglio esplorare ogni aspetto di lei. I tre diversi film— Squadra Suicida , Uccelli da preda , e adesso La squadra suicida —sono state le loro avventure, un po' come quando prendi in mano un fumetto. A seconda di chi è il tuo autore, è un'avventura diversa.

C'è stata un'interessante progressione da quando aveva una relazione con Mr. J nel primo film, all'essere appena lasciata e cercare di stare bene da sola e ritrovarsi in Uccelli da preda e ora in La squadra suicida . È single e pronta a socializzare ed esplorare l'amore in luoghi diversi. Quel lato è stato particolarmente divertente in questo film.

Penso spesso che Harley sia come una bambina in un parco giochi, dove se è l'unica bambina in un parco giochi, non si divertirà molto, ma se ci metti un sacco di altri bambini, sarà un caos . E quindi è sempre la più divertente quando è circondata da un nuovo gruppo di persone. In questo film, c'è un enorme cast corale, e questo significa solo così tanti personaggi diversi con cui lei può interagire, il che è stato così divertente per me.

Penso che le cose che amo dell'interpretarla siano esattamente queste: che vedi un lato molto diverso di lei, a seconda di chi è con lei in quel momento e con chi sta interagendo. Ed è solo psicotica, divertente, sfacciata e moralmente ambigua, e io posso fare e dire tutte le cose che non potrei mai fare e dire nella vita reale.

Per il primo film di Suicide Squad, hai tratto ispirazione dal personaggio di Harley in Batman: la serie animata e Karen Hill di bravi ragazzi . Hai usato anche quelli? O c'erano pietre di paragone diverse per questo film?

Poiché James è un tale amante dei fumetti, questa iterazione di Harley è stata la più vicina ai fumetti di Suicide Squad. In realtà desideravo ardentemente alcune di quelle iterazioni di Harley che avevo letto e amato così tanto, quindi desideravo che qualcuno lo esplorasse.

Mi sento come se la conoscessi da così tanto tempo che è andata un po' oltre le pietre di paragone ed è abbastanza completamente formata nella mia mente. E ora si tratta solo di esplorare, come ho detto, diverse iterazioni dei fumetti e le loro trame un po' più da vicino.

In cosa consiste l'estetica di Harley? La squadra suicida ?

Per lei, sta andando al lavoro. Questa è la modalità missione, quindi indossa il suo vestito da missione. Poi il film prende una svolta inaspettata e lei viene messa in un altro vestito [il vestito rosso visto nel trailer], non di sua scelta. Ma fortunatamente per noi e per i membri del pubblico, è molto nella tavolozza dei colori Harley, essendo un colore rosso così vibrante e gli stivali neri. Tutto era in qualche modo realizzato all'interno della sua tradizionale tavolozza di colori dei fumetti.

Ma sì, estetica molto diversa da different Uccelli da preda , perché ha una mentalità molto diversa. È in modalità missione qui. considerando che in Uccelli da preda , era un disastro assoluto. Non sapeva cosa stava facendo della sua vita e penso che cercando di compensare il fatto che si senta bene con quello che indossava, il che significava che indossava un sacco di cose diverse tutte in una volta in Uccelli da preda , che amavo.

I costumi erano comodi?

Erano abbastanza comodi. Ad essere onesti, indossare scarpe basse per gran parte di questo film è stato... era una cosa nuova. Fare scene di combattimento di Harley con gli stivali, come gli stivali da combattimento, era un sogno. È davvero difficile fare mesi e mesi di acrobazie con i tacchi alti. Quindi sì, questo contribuisce sicuramente al fattore comfort.

Hai imparato alcune abilità davvero impressionanti, non solo in questo franchise, ma in altri ruoli che hai avuto. C'è qualcosa di nuovo che hai imparato per questo film?

Abbiamo avuto un sacco di combattimenti piuttosto intensi. Abbiamo girato una grande e lunga sequenza di combattimento di Harley. L'abbiamo girato in un paio di giorni, il che è stato un po' folle e davvero, davvero divertente. Sto cercando di pensare se c'è qualcosa di specificamente nuovo. Potrebbe sembrare strano, ma ho dato molto di più alla sua coreografia di combattimento di quanto avessi fatto prima. E inoltre, penso che tu veda nel... Oh, Dio, è difficile. Non lo so quello che vedi nel trailer , quindi non voglio rivelare qualcosa, ma ho un'arma diversa che brandisco molto di più nel film.

Ho visto un bazooka, una lancia e una pistola.

Si. Quindi la lancia era decisamente... è una specie di arma nuova e divertente. Voglio dire, in modo abbastanza interessante, quando si tratta di combattere la coreografia e l'allenamento degli stunt, in realtà non stai imparando nulla di troppo diverso da una mazza da baseball a una lancia a un martello. Stai facendo un tipo simile di processo di addestramento, quindi sostituisci l'arma e fai alcune piccole modifiche. Ma sì, c'era una nuova arma, ed è stato molto divertente.

Il film usa molti fuochi d'artificio. Com'è stato girare quelle scene?

Come puoi vedere dal trailer, ci sono solo un sacco di acrobazie enormi e un sacco di fuochi d'artificio … ed è stato assolutamente fenomenale assistere in prima persona e attraversare tutto questo. Avevo cose che letteralmente esplodevano a un metro da me. Avevo questo corso specifico per correre sulla spiaggia e vere esplosioni che esplodevano ovunque. La mia adrenalina era alle stelle, ed è stato molto divertente. Ho detto a James: 'I ragazzi riescono sempre a farlo nei film e le ragazze non ci riescono mai. Alla fine mi sono sentito come se avessi avuto il mio momento di guerra proprio allora, ed è stato così bello'.

A partire da questo, ogni anno durante la stagione degli Oscar, si discute sulla possibilità di creare una categoria per le prestazioni acrobatiche. È qualcosa su cui hai un'opinione?

Passo molto tempo ad allenarmi e a fare acrobazie nei film. Amo le acrobazie e conosco molti stuntman. Mio fratello è uno stuntman, quindi ho una grande ammirazione e rispetto per la forma d'arte in sé e per quello che fanno e per il contributo che danno a un film. Quindi sì, sento che meriti un po' più di riconoscimento. È un po' al di sopra del mio grado di paga dire cosa fanno o non fanno gli Oscar, ma sarebbe fantastico.

Penso che negli anni '60 ci fosse uno stuntman che vinse un Oscar. vado a cercare questo...

Puoi parlare di ciò che James Gunn ha portato in questo mondo e in questa storia?

Non riesco a pensare a un altro regista che possa recitare così perfettamente su una scala così ampia. Questo film è stato enorme... non so come altro spiegarlo, ma il fatto che possa orchestrare qualcosa di così grande e avere ancora un tono così specifico e il suo specifico tipo di DNA attraverso di esso, è piuttosto sorprendente.

Non diventa un grosso pasticcio omogeneizzato di grandi esplosioni. Ci sono così tanti beat d'azione massicci [e] danno un pugno emotivo allo stesso tempo... È un set di abilità completamente diverso orchestrare qualcosa di così grande e comunque farlo sembrare emotivo, radicato e sorprendente. Non riesco a pensare a qualcuno che lo fa bene come lo fa su quella scala.

A proposito, stavo anche cercando su Google mentre stavo chiacchierando. Lo stuntman era Yakima Canutt . Nome brillante, brillante. Yakima Canutt era uno stuntman e nel 1967 ha ricevuto il premio onorario dell'Academy per i risultati ottenuti dallo stuntman. Ad essere onesti, adoro il suo nome.

È un grande nome.

Nome più grande.

La squadra suicida si apre il 6 agosto nei cinema e HBO Max. Presto avremo altro dalla nostra intervista con Margot Robbie!

Scopri di più su La squadra suicida nell'ultimo numero di Den of Geek !