Recensione dell'episodio 10 di The Vampire Diaries stagione 7: Hell Is Other People

Questa recensione contiene spoiler.

7.10 L'inferno sono gli altri

Bene, questo è tempestivo. È il giorno della marmotta nel mondo reale e The Vampire Diaries ha finalmente fatto ricorso al proprio episodio time-loop. Ci sono voluti sette anni interi allo show per farlo davvero, il che è lodevole da solo, ma in qualche modo è anche riuscito a prendere quel tropo e creare l'episodio più forte della sua stagione attuale. Direi persino che è uno degli episodi più forti che lo show abbia fatto negli ultimi anni.



Parte di questo ha a che fare con quanto sia focalizzato, mostrandoci il mondo da una sola prospettiva per tutti tranne una singola scena. Per uno spettacolo che di solito brucia trame e rivelazioni più velocemente di quanto sia decisamente consigliabile per un dramma serializzato, è un grosso problema quando trascorre un intero episodio di 40 minuti a trattare un problema e nemmeno a risolverlo con i titoli di coda. Questo è un rischio e paga.

La trama iniziale è questa: Damon, catturato nella pietra di fenice dopo l'attacco del finale di metà stagione, si sveglia durante la guerra civile nel momento in cui ha ricevuto una lettera da Stefan. Valerie lo ha appena lasciato nei guai, e la lettera di Stefan è una raccolta di lamentele su quanto sia difficile per lui tornare a Mystic Falls con il padre. Nel frattempo, Damon (che sta combattendo per la sua vita in guerra) decide che deve andare immediatamente ad aiutare suo fratello.

Richiede due settimane di ferie ma, per ottenerle, deve recarsi in una fattoria vicina e arrestare un gruppo di disertori. Basti dire che le cose non sono andate bene, e tutti tranne Damon e il suo partner sono stati massacrati.

Una delle parti più divertenti di questo episodio è stata vedere Ian Somerhalder riabitare il vecchio Damon umano. Questo spettacolo va avanti da così tanto tempo che ho dimenticato che l'attore potrebbe interpretare qualcosa di diverso dal Damon dei giorni nostri, ma qui è un maestro nel trasformare le due versioni del personaggio mentre si rende conto lentamente di cosa sta realmente accadendo. Questo, ovviamente, rende gli elementi del 'Giorno della marmotta' ancora più esilaranti.

Questo non è un episodio a ciclo temporale tradizionale, tuttavia, con una serie di scenari diversi consegnati a Damon per spingerlo verso un'epifania. Apprendiamo che l'incidente della fattoria è la prima volta che si è macchiato di sangue le mani, ma che lui e il suo partner lo hanno coperto dopo il fatto. Ha represso il senso di colpa, successivamente ritenuto insignificante dopo essere diventato un vampiro e aver commesso centinaia di altre atrocità.

Ma non è così semplice, perché la mente di Damon vuole che si renda conto che sua madre è stata in realtà il fattore motivante dietro così tante cose nella sua vita. Ha altre scuse – Stefan, Alaric, Elena – ma in realtà è solo un ragazzino spaventato che ha bisogno di sua madre più a lungo di quanto avrebbe mai ammesso. Non è una rivelazione strabiliante per chiunque abbia passato del tempo a guardare il personaggio, ma il modo in cui ci arriviamo è più che compensato.

Perché dopo che Lily è apparsa nel suo primo sogno della Guerra Civile, Damon si risveglia a Mystic Falls pensando di essere stato salvato da Bonnie e dal resto della banda. Quando si scopre che questo è l'ennesimo sogno nel sogno dopo che Julian ha ucciso Stefan, il ciclo ricomincia e lui è di nuovo in guerra.

L'intera faccenda è progettata per spodestare il pubblico, con noi che seguiamo Damon e quindi insicuri quanto lui su cosa sia reale e cosa non lo sia. Solo una scena non presenta un Damon cosciente, e presumo che sia per stabilire che c'è un mondo reale ancora in corso da qualche parte. In questo modo, quando Damon sembra svegliarsi in questo mondo, supponiamo che la sua follia omicida sia destinata a durare.

Certo, è improbabile che lo show abbia effettivamente ucciso il suo intero cast, ma è sicuramente un buon cliffhanger per lasciarci. Anche se è tutto ricollegato e ci rendiamo conto che tutti sono stati semplicemente messi fuori combattimento, piuttosto che uccisi, Damon sa qualcosa di se stesso che prima non sapeva, e questo dovrebbe essere un cambiamento divertente da guardare.

Proprio quando pensavi The Vampire Diaries aveva esaurito il ritmo, torna dalla sua pausa con uno dei suoi episodi più divertenti e fantasiosi da un po' di tempo. Speriamo che il passaggio al venerdì sia stato effettivamente una buona cosa, e diventeremo più simili in futuro.

Leggi Caroline recensione dell'episodio precedente, Cold As Ice, qui .