The Walking Dead Stagione 7 Episodio 15 Recensione: Qualcosa di cui hanno bisogno

Questo Morto che cammina la recensione contiene spoiler.

The Walking Dead Stagione 7 Episodio 15

Wow! Il morto che cammina ha fatto molto questa settimana, e niente è sembrato particolarmente affrettato in 'Something They Need', che ha impostato il finale della stagione 7 della prossima settimana. La trama di Hilltop continua ad essere la più debole del gruppo per due settimane di seguito, ma anche quella sottile lotta di potere non è poi così difficile da guardare. È solo difficile competere con tutto il resto dell'episodio.

Non batterò un cavallo morto - l'ho già fatto ha elogiato lo spettacolo per aver cambiato le cose nella seconda metà della stagione, ma queste ultime settimane sono sembrate davvero un ritorno a un'era migliore di Il morto che cammina . Anche se 'Something They Need' non è nemmeno il miglior episodio di TWD nelle ultime settimane, è un ottimo esempio di quanto può essere buono lo spettacolo quando non è sdolcinato intorno alle sue trame. Le cose si sono mosse MOLTO velocemente stasera.



Dobbiamo iniziare con Sasha, che penso ancora stia per andarsene, sia per la storia che per ragioni della vita reale . In realtà ero un po' deluso dal fatto che non avessimo avuto la scena della sua morte la scorsa settimana o all'inizio di questo episodio. Prepararla a morire nel finale è la cosa ovvia da fare, e non sono sicuro che nessuno ne sarà sorpreso. Ovviamente, abbiamo ottenuto un'altra grande interpretazione di Sonequa Martin-Green, che ha condiviso una scena notevole con Negan di Jeffrey Dean Morgan. Potrebbe effettivamente essere la scena migliore che il cattivo abbia avuto dalla premiere. Negan potrebbe anche essere davvero spaventoso questa settimana – quasi! – e otteniamo anche un po' di complessità dal personaggio. È bello sapere che quel figlio di puttana è almeno contro lo stupro.

Non sono sicuro di come leggere Sasha questa settimana. Mi ero chiaramente così sbagliato su Le vere intenzioni di Eugene , quindi ho quasi paura di mettermi su un arto e dire che Sasha sta fingendo tutta la faccenda del suicidio. Voleva davvero che Eugene portasse un oggetto appuntito in modo da poterlo usare contro Negan. Sasha sembra chiaramente delusa quando il muggine le porta invece la pillola suicida di poche settimane fa.

Sasha non morirà per suicidio. Lei non può. Se non si è suicidata nella quinta stagione, in cui ha perso sia Bob che Tyreese, non lo farà ora. Sarebbe un disservizio per il personaggio, che è cresciuto così tanto nel corso degli anni – molto lontano dallo sdraiarsi in una fossa di cadaveri di zombi (che potrebbe essere la mia ripresa preferita dell'intera serie, tra l'altro). La mia ipotesi è che la prossima settimana la coalizione di Salvatori e Rick si scontrerà in qualche modo e Sasha farà il suo colpo e morirà provandoci.

Unisciti ad Amazon Prime: guarda migliaia di film e programmi TV in qualsiasi momento: inizia subito la prova gratuita

Nel frattempo, c'è la svolta di Dwight alla fine dell'episodio, che probabilmente giocherà nell'inevitabile scomparsa di Negan. Abbiamo passato molto tempo con gli scagnozzi accigliati in questa stagione, e sono contento che alla fine sia stato ripagato. Ho davvero odiato come i primi episodi non fossero coerenti con Dwight. Un episodio era in conflitto sui suoi doveri verso Negan e l'altro era solo un lacchè ridacchiante. La fuga e la lettera di Sherry hanno finalmente messo le cose in prospettiva per Dwight, e sembra che aiuterà Rick a prendere il sopravvento sul Santuario la prossima stagione. Speriamo di avere un punto di vista più interessante sul personaggio ora che sta voltando pagina. O sta fingendo?

La seconda metà della stagione ha davvero beneficiato del fatto che gliene fregasse meno dell'adattamento dei fumetti, una dipendenza che ha davvero ferito il modo in cui gli scrittori hanno gestito Negan, tra le altre cose. Jadis e gli uomini della spazzatura (miglior nome di una band di sempre) sono un ottimo esempio degli scrittori che si divertono un po' con lo spettacolo, creando una nuova fazione che è sia completamente originale che si adatta alla mitologia generale dello spettacolo. Anche il tempo che abbiamo trascorso a Oceanside in questa stagione è una gradita sorpresa.

Mentre Oceanside proviene dai fumetti, non è mai stato davvero arricchito da Kirkman, e sembra che lo show abbia davvero trovato un modo interessante per sfruttarlo. Il ritorno a Oceanside non è così esplosivo come mi aspettavo. Pensavo che quella notte ci sarebbe stata una vittima, forse anche Tara per aver infranto la sua promessa. O forse Natania, il capo dell'insediamento, che ha rifiutato di unirsi a Rick nella sua guerra contro Negan.

Il furto relativamente pacifico (cos'altro puoi chiamarlo?) Di armi significa che c'è la possibilità che vedremo visite più estese a Oceanside. Mi piacerebbe rivedere questo particolare insediamento. In The Walking Dead non mancano personaggi femminili forti e ho la sensazione che Oceanside cercherà presto un nuovo leader. Oceanside potrebbe essere il tipo di posto in cui Carol potrebbe prosperare, per esempio.

Una nota sugli zombi di Oceanside: sono davvero disgustosi e fantastici. Greg Nicotero non smette mai di stupire quando si tratta di effetti di trucco, e gli zombi cirripedi di stasera sono stati semplicemente fantastici. Avrei voluto che avessero rappresentato una minaccia più grande per Oceanside, ma è stato semplicemente fantastico ottenere questi particolari orrori lo stesso.

Va bene, allora Il morto che cammina continua la sua serie di episodi che non mi fanno venir voglia di essere sbranato dai vaganti. Riuscirà lo show a mantenerlo nel finale? Onestamente non so come andrà l'episodio della prossima settimana. Non c'è davvero la sensazione che accadrà qualcosa di GRANDE. Mi aspetterei almeno una specie di zuffa tra gli Alessandrini e i Salvatori, quel tanto che basta per innescare la guerra della prossima stagione. E che dire del Regno? Vedremo tutti questi accordi unirsi allo spargimento di sangue nel finale? L'unica cosa sbagliata che lo show potrebbe fare è tirare fuori le cose fino alla premiere dell'ottava stagione. Dacci una battaglia. Rendilo solo l'inizio.

Non dimenticare di ascoltare il podcast di The Walking Dead di Den of Geek, No Room in Hell!

John Saavedra è un editore associato presso Den of Geek US. Trova altri suoi lavori su il suo sito web . o semplicemente seguilo su Twitter .

Autore

Rick Morton Patel è un attivista locale di 34 anni a cui piace guardare i cofanetti, le passeggiate e il teatro. È intelligente e brillante, ma può anche essere molto instabile e un po' impaziente.

Lui è francese. È laureato in filosofia, politica ed economia.

Fisicamente, Rick è in buona forma.