The Walking Dead Stagione 7 Episodio 5 Recensione: Go Getters

Questo Morto che cammina la recensione contiene spoiler.

The Walking Dead Stagione 7 Episodio 5

Il morto che cammina si è tirato fuori dall'oscurità questa settimana con un episodio molto più promettente. 'Go Getters' è una tregua molto gradita da una stagione 7 straordinariamente cupa e mediocre che finora ha offerto un sapore di narrazione. Fatta eccezione per l'episodio Kingdom, che sembrava davvero fuori luogo come seguito della macabra premiere della stagione. Anche se l'episodio della scorsa settimana, 'Service', era anche notevolmente austero , 'Go Getters' è una svolta meno brusca nella direzione opposta, con diversi bei momenti che alla fine gli valgono un punteggio di passaggio.

Sono sollevato che gli scrittori abbiano deciso contro un intero episodio di Maggie in lutto per Glenn. Avevo davvero paura che avremmo avuto un'ora in cui Maggie piangeva sulla sua tomba mentre i flashback (e forse un'altra scena alternativa della cena futura) ci ricordavano quanto fossero grandi Maggie e Glenn prima che Negan schizzasse il cervello per terra. Invece, otteniamo una Maggie potenziata, che decide di andare avanti in un momento in cui ha tutto il diritto di essere devastata e immobile. Questo non vuol dire che Maggie non sia in lutto, ma è solo che incanala la tristezza in forza, che è qualcosa che amo davvero di questo personaggio.



Questa forza permette a Maggie di mettere al suo posto il perfido Gregory (Xander Berkeley). Possiede il capo codardo di Hilltop, che è praticamente segnato per la morte nel mio libro, e arriva persino a colpirlo dritto a un certo punto quando trova l'orologio di suo padre in suo possesso. Questa è una scena particolarmente importante poiché imposta il passaggio dell'orologio, un momento significativo da non sottovalutare.

Maggie che lascia l'orologio sulla tomba di Glenn potrebbe essere interpretata come la sua perdita di speranza nel futuro, lasciando che questo artefatto di un lontano passato arrugginisse sotto la pioggia. E se è vero che il nuovo mondo non sembra aver bisogno di orologi, quell'orologio è un simbolo di speranza, tramandato di eroe in eroe. Il fatto che Enid, che ha continuato ad apparire negli episodi senza un motivo particolare se non per ricordarci che ci sono adolescenti in questo show, ottiene l'orologio è un indizio che forse è destinata a cose più grandi. O almeno è destinata a essere una forza del bene il più a lungo possibile.

Unisciti ad Amazon Prime: guarda migliaia di film e programmi TV in qualsiasi momento: inizia subito la prova gratuita

In effetti, 'Go Getters' fa un ottimo lavoro nell'enfatizzare il nuovo legame tra Maggie, Sasha ed Enid. Queste tre donne hanno subito molte perdite dall'epidemia, ma ne sono uscite più forti e più determinate ad andare avanti. È una cosa che mi è sempre piaciuta Il morto che cammina . Anche quando personaggi come Carol o Sasha o Rosita sono nei loro momenti più bassi, questo spettacolo non li lascia semplicemente piangere e morire (qualcosa che è successo praticamente a Carol nei fumetti). Invece, si rinnovano. Se e quando moriranno, moriranno combattendo. Il morto che cammina ha continuato quel tema stasera.

Devo menzionare brevemente quanto mi è piaciuta la scena d'azione di stasera. La settima stagione è stata piuttosto a corto di azione, ma le due grandi sequenze consegnate finora sono state assolutamente eccellenti. Sebbene non sia all'altezza della terrificante caccia al tesoro di Rick nella premiere della stagione, il mix di azione veicolare, corpo a corpo e kung fu (?) di stasera ha davvero elevato questo episodio altrimenti loquace. Ho esultato quando Maggie ha investito quei vaganti con il trattore, e guardare Jesus dare un calcio in faccia (???) ai non morti è diventata la mia nuova cosa preferita. È un divertimento campy che rende omaggio ai film di zombi di un tempo. La scena sembrava anche un po' surreale, come se quasi non stesse accadendo davvero, mentre i camminatori apparivano attraverso il fumo al suono della musica classica. Era quasi di natura onirica.

Anche 'Go Getters' ha raccolto alcuni pezzi dall'episodio della scorsa settimana, il che ha contribuito a farlo sentire collegato al quadro più ampio. Carl sta ancora attraversando un periodo difficile con la nuova gestione di Alexandria e decide di prendere in mano la situazione. Questo ragazzo è ovviamente fuori di testa, ma in realtà è piuttosto eccitante. Non solo gli sceneggiatori gli hanno concesso un po' di tempo sotto i riflettori in questa stagione, ma gli hanno anche permesso di fare errori per una volta. Carl è sempre stato una perfetta macchina per uccidere adolescenziale che raramente si ribella a Rick o agli altri adulti. L'unica volta che lo abbiamo visto in contrasto con Rick è stato nella quarta stagione, nella premiere di mezza stagione, 'After', uno dei migliori episodi di quell'anno (quello con il budino al cioccolato). Ora che Carl è in missione per trovare il Santuario e uccidere Negan, gli scrittori hanno la possibilità di creare davvero un personaggio indipendente che non sia solo un'estensione di Rick.

I lettori che hanno tenuto il passo con il materiale di partenza sanno che lo spettacolo sta seguendo i fumetti di Robert Kirkman abbastanza da vicino con la trama di Carl in questa stagione, ma il fatto che Gesù stia accompagnando il viaggio remixa le cose un po', sebbene anche lo scout di Hilltop si diresse alla base del Salvatore nel libro. Sarà interessante vedere come andrà a finire tutto questo.

Steven Ogg è tornato questa settimana come braccio destro di Negan, Simon, e ha offerto un'altra divertente esibizione. Con solo due apparizioni importanti a suo nome (è apparso solo brevemente nella premiere della stagione), Simon è già un cattivo molto più interessante di Dwight, che è tornato a fare il bastardo accigliato la scorsa settimana dopo una svolta simpatica in 'The Cell'. Adoro il fatto che Simon non abbia cambiato idea questa settimana o che non abbia fatto qualcosa di particolarmente orribile a nessuno dei personaggi – beh, tranne che per aver preso lo scotch di Gregory, che è stato semplicemente esilarante. Preferisco di gran lunga il suo comportamento amichevole da stronzo di quartiere al torvo di Dwight o alle urla di Negan. Ovviamente questo è Il morto che cammina ed è probabilmente solo una questione di tempo prima che venga rivelato che a Simon piace mangiare i bambini o qualcosa del genere...

Fino ad allora, sono felice che 'Go Getters' ci abbia tirato fuori dalla miseria abbastanza a lungo da ricordarmi cosa remind Il morto che cammina sembra proprio il meglio: una storia di persone che si sforzano di trarre cose buone da situazioni molto brutte. In altre parole, al suo meglio, Il morto che cammina è uno spettacolo sulla speranza.

Non dimenticare di ascoltare Den of Geek's Morto che cammina podcast, Nessuna stanza all'inferno !

Punti a piedi

– Ho detto che ci sono stati alcuni momenti spensierati e anche un po' di umorismo in questo episodio. Un momento sottile è stato quando Sasha ha rivelato a Enid che aveva messo i palloncini sulla tomba sbagliata. ho riso.

– Enid e Carl hanno finalmente dato il loro primo bacio stasera. Buon per loro. Inoltre, hanno avuto modo di pattinare!

– Quante volte Enid ha scavalcato quel recinto a questo punto? Alessandria ha bisogno di maggiore sicurezza.

– Spero davvero che in questa stagione impariamo di più su Gesù. È ancora un personaggio piuttosto vago. Non sappiamo quasi nulla di lui. Voglio sapere perché gli piace prendere a calci gli zombi invece di pugnalarli. Sembra inefficiente.

– Non ho parlato molto di Sasha stasera. Ha avuto dei bei momenti, inclusa la scena in cui era disposta a rinunciare a una vita a Hilltop per assicurarsi il posto di Maggie nell'insediamento.

– Mi piacerebbe vedere Carl guidare ancora un po'. Forse un viaggio con Enid e gli altri adolescenti. Forse uno spin-off? Velocità oltre i morti che camminano.

John Saavedra è un editore associato presso Den of Geek US. Trova altri suoi lavori su il suo sito web . o semplicemente seguilo su Twitter .