The Walking Dead Stagione 9 Episodio 1 Recensione: Un Nuovo Inizio

The Walking Dead Stagione 9 Episodio 1

Siamo stati qui prima: Il morto che cammina è tornato, promettendo un nuovo inizio e un cambiamento nello status quo all'indomani di un grande conflitto che ha cambiato per sempre la vita dei personaggi. Rick Grimes e il suo cast di amici si sono stabiliti nelle loro nuove vite e stanno ricostruendo le comunità che hanno lavorato così duramente per proteggere dai loro nemici. Il nuovo mondo, che è in viaggio da almeno cinque stagioni, è finalmente arrivato e tutti i suoi abitanti sono in pace. Giusto?

È impossibile sfuggire a quanto dolorosamente dipingi con i numeri Il morto che cammina L'apertura della nona stagione, 'A New Beginning', a volte sembra come se si stesse leggendo una lista di controllo dei tropi più stanchi dello show. Ma la premiere commette un peccato ancora più grande di quello: è un po' noioso. L'episodio esteso (che Il morto che cammina non dovrebbe mai fare) non crea mai veramente alcuno slancio. Solo dopo aver introdotto la sua versione di una maglietta rossa l'episodio inizia, ma anche in quel caso, il dramma sembra immeritato.

“A New Beginning” non è tanto un nuovo inizio quanto più un promemoria dei problemi che hanno afflitto lo show negli ultimi anni. Dopo nove stagioni, quanto può Il morto che cammina cambiare davvero? Ogni stagione, almeno dalla sesta, è consistita in una narrazione a cascata, una lenta fatica fino alla successiva morte del personaggio principale. Sì, ci sono stati alcuni momenti salienti lungo la strada, momenti che hanno parzialmente riscattato lo spettacolo, ma Il morto che cammina inevitabilmente ricade sempre nello stesso esatto ritmo di prima, e l'orologio ricomincia.



Quell'orologio è più forte che mai in questa stagione mentre ci prepariamo a saluta Rick Grimes e Maggie Rhee, entrambi i quali usciranno dallo show entro la metà della stagione. Anche se non sappiamo che i personaggi di Andrew Lincoln e Lauren Cohan sono necessariamente condannati a un destino raccapricciante, sappiamo che hanno solo poche settimane nei loro rispettivi ruoli. Che la maggior parte del dramma nell'episodio ruota attorno a Rick e Maggie non ispira esattamente speranza. Cosa resterà da guardare dopo che entrambi se ne saranno andati? Perché questo spettacolo conta ancora?

Per lo meno, 'A New Beginning' cerca di rivolgersi all'elefante nella stanza, sostenendo Daryl e Carol come successori di Rick e Maggie. Mentre lo spettacolo è all'altezza dei suoi soliti trucchi con il covo di Daryl , che continua a lottare con il suo posto in una società civilizzata, la premiere fa un ottimo lavoro nel dare a Carol (ancora la mia preferita Morto che cammina personaggio) il suo primo pezzo interessante di materiale dalla sesta stagione. È tornata a una vita circondata dai suoi amici e ha persino assunto un nuovo ruolo all'interno delle comunità che dovrebbe entusiasmare i fan. A un certo punto, Carol si trova in una situazione inaspettata e Melissa McBride interpreta la scena con sfumature e tempi comici sorprendenti. Inutile dire che Carol è sicuramente un punto culminante dell'episodio.

Danai Gurira, appena uscita dalla Marvel, ottiene il maggior tempo sullo schermo che ha avuto in almeno una stagione, ma la maggior parte coinvolge Michonne che supporta Rick e lo costruisce come leader de facto di un piccolo stato-nazione di sopravvissuti. Michonne agisce più come consigliere politico di Rick, anche se è già chiaro che è in grado di guidare. Si spera che questa sia la direzione che lo spettacolo prenderà con il personaggio dopo così tanto tempo trascorso a bordo campo.

Cohan è meglio che mai nei panni di Maggie, che ha abbracciato il suo ruolo di leader di Hilltop. Non più contenta di essere una seguace di Rick, Maggie è astuta e a un certo punto sfida persino il processo decisionale di Rick. È un momento di tensione che pone le basi per un potenziale conflitto tra i due leader. Sappiamo che i problemi si stanno già preparando tra Alexandria e Hilltop dopo che Rick ha risparmiato Negan in il finale dell'ottava stagione e la premiere è felice di mescolare ancora un po' la pentola.

La parte incentrata su Maggie di 'A New Beginning' offre anche il momento più significativo dell'episodio, che non è proprio un pugno ma almeno lega una fine in sospeso della scorsa stagione. Lungo la strada, i personaggi hanno un'avventura fin troppo breve a Washington D.C., mentre un Capitol Building postapocalittico incombe sullo sfondo, un duro promemoria di ciò che è stato perso ma che potrebbe essere riconquistato. Le scene sono un bel teaser per potenziali futuri imbrogli zombi nella capitale, ma è un vero peccato che non passiamo più tempo lì.

In generale, i momenti interessanti sono pochi e rari nella premiere della nona stagione, che ha offerto la nuova showrunner Angela Kang , che ha scritto alcuni dei miei episodi preferiti della serie, un po' una tabula rasa, ma alla fine sembra più lo stesso. La mia unica speranza è che 'A New Beginning' non sia un segno delle cose a venire.