Recensione di The Walking Dead: The Grove

Questo Morto che cammina la recensione contiene spoiler. Molti di loro. Sei stato avvisato.

Santo Gesù Cristo in un maglione cardigan, Lizzie è pazza. Come reagisci a questo? Come si fa a dare un senso all'insensato come Il morto che cammina fa un passo avanti? Ricordi quando gli zombi erano un piccolo sporco segreto di genere? Qualcosa nascosto negli scaffali bassi di Blockbuster, film con nomi di registi stranieri attaccati, qualcosa da divorare a tarda notte con pizza fredda e birra a buon mercato? Il morto che cammina , grazie a episodi come 'The Grove', ha preso quel piccolo sporco segreto e lo ha trasformato in una televisione da Emmy. I segugi dell'orrore festeggiano, il nostro giorno è arrivato.

Come e perché? A causa di episodi come 'The Grove'. Un episodio che presenta tabù e li fa a pezzi in un milione di piccoli pezzi e fa una discarica sui loro resti. Ecco perché Il morto che cammina è diventato un fenomeno culturale e perché i fan sono ossessionati da ogni minimo dettaglio dello spettacolo. Questo episodio è il motivo Il morto che cammina regole.



Facciamo solo un crollo prima di reagire alla santa merda, hanno davvero, per davvero, fatto quel momento, vero?

“The Grove” inizia con una tranquilla inquadratura da una finestra che rivela Lizzy, ridacchiando, che gioca a taggarsi, come ogni bambina normale ma… con un deambulatore. Ora, se questo non stabilisce un tono, niente lo fa. Prevede anche tanto.

Lo spettacolo vero e proprio inizia con Carol e Lizzie che vegliano sugli altri, due assassini, due anime che hanno preso vite umane e hanno avuto reazioni completamente diverse all'atto. Carol è l'assassino pragmatico, la donna che ha fatto il suo dovere, non le piace ma abbraccia l'atto mentre Lizzie, la piccola Lizzie spezzata, si crogiola nella morte. Hanno una discussione toccante su Sophia. Carol confessa che sua figlia è morta perché, come dice Carol, 'non aveva un osso cattivo nel suo corpo'. La morte di Sophia sembra così tanto tempo fa, e l'accettazione di Carol è agghiacciante.

Il gruppo si avventura verso Terminus, l'unico punto della trama che lega i più gruppi insieme in questa stagione. Farei un'intera dissertazione sul potenziale simbolico di Terminus, ma questo episodio mi ha risucchiato dal midollo ogni discorso accademico. Ad ogni modo, Carol è preoccupata che Lizzie veda i vaganti come 'diversi', non come i sacchi di omicidio infestati dalla malattia che sono. Carol richiama la conversazione su Sophia esprimendo la sua preoccupazione che Mika sia troppo simile a sua figlia. Mika ha ancora addosso la puzza di civiltà. Carol capisce che non c'è posto per l'innocenza in questo mondo.

Ragazzo, non potrebbe avere più ragione. Ogni volta che vengono mostrati i bambini, viene esemplificata la tragedia di questo mondo. Carol paragona le due bambine a Tom Sawyer e Huck Finn, sottintendendo che Lizzie è la sopravvissuta selvaggia come Huck, perché non ha paura dei conigli morti. Purtroppo, è affascinata dalla morte non abituata ad essa. Confrontare le ragazze con Huck e Finn è un immaginario potente; tienilo a mente, anche se non è del tutto preciso.

Il gruppo di maschio alfa ferito e scontroso, pragmatica signora drago, straccione ossessionato dalla morte, piccolo girasole innocente e bambino inutile trova una casa abbandonata. Carol e Tyreese entrano, lasciando Lizzie e Mika a fare la guardia. Lizzie ha il bambino mentre Mika ha la pistola. Ovviamente, salta fuori un deambulatore. Ehi, forse Lizzie dovrebbe essere l'assassino e Mika il portatore del bambino. Sorprendentemente, Mika uccide il Walker, dimostrando che è diventata un po' più abituata a questo mondo. Ucciderà quando deve, ma a differenza di Lizzie, non le piacerà, né ha uno strano fascino per i vaganti. Mika sta maturando e, ragazzo, questo diventa orribilmente tragico molto, molto presto.

L'equipaggio si sistema in cabina e, come tanti altri nello show hanno avuto un assaggio, le ragazze sperimentano un po' di felicità domestica. Non ha funzionato per gli altri due gruppi, e per la possente barba di Robert Kirkman, non funziona neanche qui. Lo spettacolo fa un ottimo lavoro mostrando il pazzo PTSD di Lizzie. Rappresenta uno sguardo onesto su ciò che il mondo farebbe alla mente di un bambino, specialmente uno che ha già alcune tendenze borderline.

Mentre Lizzie è ossessionata da Walkers, Carol cerca di indurire Mika a essere un sopravvissuto, perché Carol sa che Mika dovrà proteggere Lizzie, perché la sorella maggiore ha dei fiori seri in soffitta. Con tutto questo, le due bambine hanno abbattuto più zombie di Tyreese. A questo punto, Judith potrebbe essere più utile del depresso Tyreese.

Nel frattempo, Lizzie sta dando da mangiare ai topi a uno zombi bloccato nei binari del treno mentre la sua discesa nella follia è passata da Dexter Morgan a May Dove Canady con un pizzico di Aileen Carol Wuornos. Questa è seguita da una sequenza di chiasso di culo con i vaganti che ancora fumano a causa dell'incendio del country club di Daryl. L'equipaggio deve tenere a bada i vaganti, e anche il piccolo Mika è diventato un piccolo tiratore di zombi. Lo sguardo sul viso di Mika è fragoroso poiché ora comprende la natura della sopravvivenza. Questo è il motivo per cui lo spettacolo ne ha così tanti così avvincenti, l'intreccio di momenti di personaggi crudi con un'intensità da stronzo.

Il personaggio di Lizzie sarà sezionato e discusso negli anni a venire. Vede che i vaganti non provano dolore, che possiedono tutto il potere, quindi li invidia. È comprensibile dal punto di vista di una bambina, il che, ovviamente, non significa che non sia pazza lecca-finestre. Per quanto riguarda Carol, è un promemoria costante che uccidere ha delle conseguenze. Ora porta questo fardello delle sue azioni. È difficile immaginare che questa donna potente provenga dal personaggio debole dei fumetti che si è suicidato da zombie .

Ok, occupiamoci dell'elefante nella stanza. Mentre Tyreese e Carol tornano da una caccia al cervo senza successo, mentre condividono uno scherzo, scoprono che Lizzie, questo è persino difficile da digitare, niente merda, ha ucciso Mika. Vuole vedere la sua innocente sorellina, una bambina che si sta adattando con successo al mondo pur mantenendo il suo spirito di speranza, tornare come camminatrice, e stava per fare lo stesso con Judith. Lascia che affondi per un minuto.

Il mondo ha così danneggiato Lizzie che vede essere uno zombi come preferibile all'essere viva. Le è piaciuto uccidere gli uomini del Governatore, ma è andata in crisi isterica alla morte di un vagante, e ora ha preso la sua perfetta sorellina e l'ha condannata a una non vita di dolore e fame costante.

Fa freddo proprio lì.

Carol porta Lizzie in un campo e le dice di guardare i fiori. Guarda l'ultimo pezzo di bellezza in un mondo in cui una bambina desidera vedere sua sorella tornare come un abominio.

Carol poi le spara alla testa.

Lizzie e Mika non erano Huck e Tom Sawyer, due bambini puri e innocenti che esploravano le potenzialità del vasto cuore dell'America. No, quell'allusione letteraria non era esatta. Erano davvero Lennie Small e George Milton di Di topi e uomini , due anime senza posto in un mondo crudele. Come Lennie, Lizzie è stata uccisa in un campo da una persona che non poteva permettere altre sofferenze all'anima innocente.

Accidenti, questa è una televisione intelligente.

Tutta questa sofferenza offre una catarsi mentre Carol confessa a Tyreese di aver ucciso Karen, l'amante di Tyreese, in prigione. Tyreese perdona Carol, concludendo in qualche modo questo desolante episodio con una nota di promessa.

Un capolavoro se mai ne ho visto uno.

Uccisione di zombi della settimana: No, non lo farò questa settimana. Sono un po' troppo vergognoso.

Metti mi piace su Facebook e seguici su Twitter per tutti gli aggiornamenti di notizie relative al mondo dei geek. E Google+ , se questo è il tuo genere!