La guerra dei mondi: cosa ha cambiato la versione della BBC rispetto al libro

Attenzione: contiene spoiler per gli episodi da uno a tre di La guerra dei mondi .

Pubblicato per la prima volta nel 1897, H.G. Wells' La guerra dei mondi è uno dei grandi classici del genere fantascientifico. Il racconto in prima persona di un'invasione aliena ha catturato l'immaginazione per tutto il XX secolo e oltre. Da Orson Welles a Steven Spielberg passando per Jeff Wayne, la storia dell'adattamento del romanzo di Wells è famoso quanto il romanzo stesso. Seguire questi famosi adattamenti non è un'impresa da poco, quindi come ha fatto la versione della BBC One a trovare una nuova interpretazione di un vecchio classico? Cosa è stato mantenuto e cosa è stato modificato?

Mantieni: l'impostazione del periodo

Se sei lo sceneggiatore Peter Harness, torni subito alla fonte. Ambientato nel 1905, poco dopo l'epoca della scrittura e dal vittoriano all'eddoardiano, l'adattamento di Harness è il primo sullo schermo ad abbracciare l'ambientazione d'epoca e a combinare treppiedi e frac. Non solo riporta la narrazione nel suo contesto originale, ma ci garantisce anche la gloriosa giustapposizione dei treppiedi marziani high-tech con le loro armi enigmatiche contro una società che era ancora solo sull'orlo della modernità. Sottolinea quanto siano potenti i marziani, un confronto che Wells ha costantemente fatto quando si riferisce all'umanità come formiche contro la potenza della minaccia aliena. Tuttavia, Harness si espande sulla linea temporale, offrendoci uno scorcio della vita di Amy dopo l'invasione in una Terra resa più simile a Marte a causa dell'invasione.



Modifica: i personaggi

Nella storia di Wells, un narratore senza nome documenta l'invasione marziana dall'arrivo del primo cilindro. Come osserva Harness, i libri si leggono 'più come un pezzo di reportage' che come una storia d'avventura. C'è poca caratterizzazione di questo narratore o delle persone che incontra. Sua moglie e suo figlio vengono spediti a Leatherhead per la loro sicurezza, per non essere visti fino alla fine del romanzo. Suo fratello interviene per salvare una signora Elphinstone e sua cognata più giovane, i tre che stanno evacuando in Europa per assistere all'evacuazione.

'Una delle cose più difficili da scovare nel processo di adattamento è popolare la storia con i personaggi e trasformarla nel loro viaggio personale', afferma Harness in un'intervista alla BBC, che ha portato allo sviluppo di George (Rafe Spall) e Amy ( Eleonora Tomlinson). In un tributo piuttosto toccante, George e Amy prendono il nome da Wells (George era il nome con cui veniva chiamato più spesso) e da sua moglie.

George è una versione ampliata del narratore senza nome, un giornalista in difficoltà che ha sfidato le convenzioni per lasciare il suo matrimonio infelice per vivere con Amy, la donna che ama. Ha un rapporto irritabile anche con suo fratello Frederick (Rupert Graves), che è segretario privato del ministro della Guerra e quindi rappresentante dell'establishment e della tradizione che George sta sfidando.

Amy è una delle maggiori deviazioni dal materiale originale e Harness si è assicurata che 'avesse una forza di carattere a sé stante'. In termini di contesto storico, Amy è un buon esempio di Edwardian New Woman, termine coniato alla fine del XIX secolo per descrivere l'ondata di giovani donne determinate ad affermare la propria indipendenza, accedere all'istruzione superiore e perseguire le proprie relazioni.

Ogilvy (Robert Carlisle) è un'altra interessante svolta sul personaggio del libro originale. La versione del libro di Ogilvy è, come il narratore, appena abbozzata e non dura molto a lungo, incenerita dal raggio di calore come parte della prima delegazione dell'umanità ai marziani. Nell'adattamento, viene accennato all'inizio che è omosessuale e quindi comprende lo status di paria di George e Amy, avendone uno tutto suo; Oscar Wilde era stato in prigione per atti osceni con gli uomini durante il periodo in cui Wells stava scrivendo.

Keep: I pezzi del set

Come osserva Harness, 'il pubblico vorrà vedere le sequenze più ampie' del romanzo e le consegna con disinvoltura. George, Amy e Frederick sono lì per assistere al terrore dell'invasione a livello del suolo. Sono gli occhi del pubblico in questo nuovo panorama apocalittico. La regia di Craig Viveiros lo usa particolarmente bene, inclinando la telecamera su treppiedi su Londra e inseguendo l'Inghilterra. Il panico iniziale creato dall'uso del raggio di calore è brutale come nel libro e il fumo nero viene utilizzato in una sequenza sbalorditiva mentre si diffonde su Londra, oscurando la cantina in cui sono nascosti Amy e Frederick.

Le scene della vecchia scuola sono una svolta particolarmente efficace nella seconda metà della storia di Wells, in cui il narratore si trova intrappolato con un curato in una scuola mentre i marziani si avvicinano. È una sequenza estremamente tesa e scioccante nella sua violenza quando il curato è finalmente preso. L'adattamento trova George, Amy e Frederick che si rifugiano nella scuola abbandonata. Questa versione della signora Elphinstone è con loro, morendo di quello che è probabilmente il tifo, ed è la sua morte che porta la prima vista di un marziano al di fuori del suo treppiede. La brutalità non finisce qui nemmeno perché il terzo episodio usa le scene nella scuola per recitare come un film horror in cui i nostri eroi sono inseguiti da un mostro.

Modifica: i marziani

Nel romanzo di Wells, i marziani si vedono molto prima di essere nella serie televisiva. Il narratore li osserva dopo l'apertura del primo cilindro, ma lottano con la gravità e l'atmosfera della Terra, quindi strisciano di nuovo all'interno per mettersi in salvo. Il narratore li descrive come 'grigiastri' e delle dimensioni di un orso con tentacoli e due grandi occhi di colore scuro. I marziani assemblano gli enormi treppiedi sulla Terra. L'adattamento di Harness, al contrario, mantiene i marziani distanti e quasi inconoscibili per la maggior parte. I treppiedi arrivano completamente formati e il loro raggio di calore li rende invulnerabili. Anche più tardi, quando emergono, camminano su gambe affilate, più alte degli umani e anche più veloci.

Naturalmente una cosa rimane la stessa; i marziani sono annullati dagli agenti patogeni che gli umani trasportano. In un cenno all'idea di adattamento e sopravvivenza darwiniana che attraversa sia il libro che l'adattamento, i marziani non possono sviluppare l'immunità richiesta alle malattie che gli uomini portano. Nella linea temporale futura, Amy e Ogilvy lo risolvono e infettano l'erba rossa con il tifo che sta facendo ammalare il figlio di Amy, permettendo finalmente alle piante della Terra di crescere.

Modifica: il finale

Mentre le due linee temporali volge al termine nella serie televisiva, scopriamo come Amy e il suo bambino non ancora nato scappano dai marziani che li tengono a scuola; è attraverso il sacrificio di Frederick e George. Nel romanzo, il narratore supera il suo incontro ravvicinato con i marziani, fuggendo mentre sono distratti dal consumare il corpo del curato.

Il romanzo si conclude piuttosto bruscamente con il narratore che ritrova la sua famiglia e riflette sull'invasione, osservando il trauma duraturo che essa lascia. Nell'adattamento, Harness sceglie di proiettarsi nel futuro, dove l'invasione marziana ha cambiato il clima della Terra rendendolo quasi inospitale, coperto di erbacce rosse e soffocato dalla polvere.

In questo, Harness porta un'ansia moderna con quelle contemporanee di Wells. I marziani potrebbero essere morti, ma hanno lasciato un'eredità che ha colonizzato l'ambiente per loro. Se George ha ragione e la costruzione dell'impero britannico e la rivoluzione industriale hanno portato i marziani sulla Terra, allora è anche responsabile della trasformazione rossa della Terra. È appropriato che la visione distopica di Harness di una Terra post-invasione trovi il clima trasformato in qualcosa di quasi inospitale, ma ancora con un barlume di speranza.

Leggi la nostra recensione del terzo episodio piena di spoiler qui .