Thor: Ragnarok Post Credits Scene spiegate

Come ci si potrebbe aspettare, questo articolo contiene importanti Thor: Ragnarok spoiler. Non leggere se non hai visto il film!

Guardiani della Galassia Vol. 2 potrebbe aver messo in imbarazzo altri film Marvel con la sua successione di non meno di cinque scene post-crediti, ma non pensare che sarà come al solito - Thor: Ragnarok è tornato solo a due. Ma se sei scappato dal teatro per perderti la cotta o semplicemente non sai cosa hai visto e hai bisogno di chiarimenti, ecco la nostra analisi...

Pungiglione 1: Siamo tornati sulla nave dei rifugiati asgardiani con Thor, Loki e una tonnellata di rifugiati asgardiani. La coppia sta discutendo su dove andare e, naturalmente, la Terra sembra la scelta logica per loro. Thor assicura a Loki che andrà tutto bene... finché una grande astronave non scenderà davanti a loro. All'esterno della nave, c'è una forma gigante e astratta. Sembra una faccia assolutamente enorme e arrabbiata.



Abbiamo davvero bisogno di dirti chi c'è dentro? Sfortunatamente, non ci sono ulteriori conferme e la scena finisce.

Cosa significa: Significa che la Marvel ha usato 'Thanos sta arrivando!' come presa in giro post-crediti per circa l'ottava volta dal 2012. Ma questa volta è QUASI qui, quindi almeno sappiamo che non sarà così a lungo. Thanos arriverà finalmente in Avengers: Infinity War .

Thanos sul suo trono nei fumetti Marvel

Più seriamente, questo suggerisce che Thor, Hulk e i loro alleati asgardiani potrebbero mirare alla Terra, ma è discutibile che la raggiungeranno. Il piano, presumibilmente, è quello di creare una versione di Asgard sulla Terra, proprio come hanno fatto i personaggi nel film di J. Michael Straczynski. Thor dove la città risultante, Asgardia, aveva sede in Oklahoma. Beh, leggermente al di sopra.

La realtà è che è improbabile che questo piano si realizzi prima Avengers: Infinity War . Nella migliore delle ipotesi, Thor, Hulk, Loki e Valkyrie sono in una lotta piuttosto grande. Nel peggiore dei casi, inizieranno il prossimo film catturato. Ad ogni modo, sembra che possiamo attribuirne uno a Thanos prima ancora che il film sia iniziato.

Pungiglione 2: Siamo tornati su Sakaar, e dal relitto di un'astronave precipitata Jeff Goldblum ( scusa, intendo 'il Gran Maestro' ) emerge. Circondato dai suoi ex sudditi recentemente ribelli, guarda con paura prima di dichiarare che è stata una grande rivoluzione e che tutti hanno fatto la loro parte. Poi dice loro, nonostante un'evidente posizione di sconfitta, che 'È un pareggio!'

Cosa significa: Significa che il Gran Maestro è ancora vivo, almeno, anche se è discutibile se lo rivedremo mai più. Allo stesso modo, significa che probabilmente c'è spazio per qualcuno di nuovo in cima a Sakaar. Forse Korg e Miek potrebbero accettare il lavoro?

Personalmente, spero che il Gran Maestro torni, solo così possiamo vederlo insieme al collezionista di Benicio Del Toro sullo schermo. Nei fumetti, questi ragazzi sono entrambi Anziani dell'Universo, esseri immortali e senza età che si divertono ad adottare attività apparentemente arbitrarie (ma ehi, non lo facciamo tutti?). Al Collezionista piace collezionare e al Gran Maestro piacciono i concorsi.

Anche nei ranghi degli Anziani ci sono l'Esploratore, il Giudicatore, il Contemplatore e, ehm, Padre Tempo, a cui piace prendere figure del folklore e della leggenda americana per poi sigillarle per sempre in una bolla a prova di tempo in modo che possano ottime condizioni. Non ho idea di chi venga satirizzato lì.

Gran Maestro dei fumetti Marvel

È interessante notare che nei fumetti, un gruppo di Anziani una volta aveva una Gemma dell'Infinito ciascuno, portando Thanos a rintracciarli e tentare di prenderli per sé. Sono piuttosto affezionati alle gemme, dato che sono uniche e onnipotenti in ogni universo, quindi spesso le porta a combattere con altri aspiranti collezionisti, anche se è sicuro dire con solo due di loro in gioco che potrebbe uscire da questa lotta solo a causa dei numeri.

E hey, se sei già stufo di Thanos e Infinity Stones, beh, aspetta un altro anno per il resto di noi, per favore. Non manca molto ora.