Spiegazione del finale della suora guerriera

La conclusione di Netflix Guerriero bene lancia i suoi spettatori direttamente da una scogliera, e siamo lasciati in sospeso fino a (una stagione ancora non annunciata). Il finale esplosivo lascia le cose con più domande che risposte. Ma qui ci sono comunque alcuni tentativi di risposta.

All'inizio della stagione, Ava (Alba Baptista) viene resuscitata da un'aureola che guarisce la sua paraplegia e le dona i superpoteri. Ma da un grande potere derivano grandi responsabilità, dal momento che ci si aspetta che prenda il posto di Warrior Nun — e combatta i demoni — per l'Ordine della Spada Cruciforme (OCS). Dopo aver trascorso la maggior parte della stagione scappando dai doveri che le sono stati imposti, alla fine decide di usare il suo potere per fermare il ciclo di 'ragazze usate, abusate e gettate via da uomini potenti'. Nel penultimo episodio, Ava e i suoi alleati, suor Beatrice (Kristina Tonteri-Young), suor Camile (Olivia Declán), Shotgun Mary (Toya Turner), padre Vincent (Tristán Ulloa) e Lilith (Lorena Andrea), si infiltrano nelle catacombe. sotto il Vaticano per trovare la tomba dell'angelo Adriel (William Miller) —proprietario originario dell'aureola— per distruggere le sue ossa e impedire ai demoni di venire in questo mondo.

Quando Ava entra nella presunta tomba, trova Adriel vivo. Racconta immediatamente di essere stato ingannato e derubato, che quasi convince Ava a restituirgli l'aureola. Ma quando la tocca, sperimenta uno stato Avatar come rivivere il passato di Areala, probabilmente alimentato dall'aureola, che mostra Adriel che appare dal nulla, con un'aureola al seguito e un demone Tarask alle calcagna.



Adriel finge di essere un angelo e usa l'aureola per far rivivere Areala (Guiomar Alonso) e convincere i Cavalieri Templari a combattere per lui contro 'i diavoli'. Forgia la sua armatura, lo scudo e la spada Cruciform dai resti fusi di un Tarask, la fonte del Divinium. Areala sa che non è né un uomo né un angelo, ma non lo espone immediatamente per paura che l'aureola e la sua vita vengano portate via. Ava, come Areala, vede attraverso le stronzate di Adriel, quindi lascia cadere la finzione e cerca di strappare l'aureola dal corpo di Ava.

In precedenza, la scienziata Jillian Salvius (Thekla Reuten) ha salvato suo figlio, Michael (Lope Haydn Evans), infondendogli il sangue con il Divinium che ha raccolto dall'armatura di Adriel. A sua insaputa, questo ha creato una connessione tra Michael e il proprietario originale dell'armatura, che ha permesso ad Adriel di manipolarla attraverso suo figlio. Costruisce un portale per portare Michael in un mondo in cui 'la morte non esiste', o almeno così crede. Quando Adriel cerca di strappare l'aureola dal corpo di Ava, il portale si apre e Michael lo attraversa da solo. Il portale si chiude quando Ava riesce a respingere Adriel, suggerendo che l'aureola sia una chiave.

Per tutta la stagione, Mary indaga sulla morte della precedente suora guerriera, sorella Shannon, e quando diventa chiaro che Shannon è stata presa di mira, le prove indicano il cardinale Duretti (Joaquim de Almeda). La colpa di Duretti sembra evidente, mentre tenta di prendere il controllo dell'aureola e minare padre Vincent, incluso portare la propria congrega nell'OCS per sostituire Mary, Beatrice, Camila e Lilith. Quando Ava e la squadra si stanno infiltrando in Vaticano, Madre Superion (Sylvia De Fanti) si confronta con l'attuale Papa Duretti sulle ossa e sull'omicidio di Shannon. Ma non ha idea di cosa stia parlando. Si scopre che padre Vincent ha tirato fuori la lunga truffa. Ha convinto tutti che Duretti ha ucciso Shannon per ottenere il potere, che Duretti ha giocato regnando nell'OCS e salendo al papato, per tutto il tempo in cui era responsabile. Ha manipolato l'OCS per liberare Adriel e restituirgli l'aureola.

Le sorelle devono superare rapidamente il fatto che sono state giocate e fare a pugni con Adriel. Lilith, che è tornata da... da qualche parte, con i suoi poteri, lo sopraffa brevemente, ma lui sopravvive a una freccia fulminea alla testa. Quando Ava si presenta con l'aureola ricaricata, pronta a combattere con la spada Cruciforme, Adriel evoca i demoni Wraith incorporei per impossessarsi dei civili vicini. Le donne si preparano tutte a combattere. Mary, fedele al suo nome, va in fiamme. E nel più irrispettoso cliffhanger che vedo da molto tempo, lo schermo diventa nero mentre Mary viene invasa dai posseduti. Non vediamo cosa succede a lei o agli altri.

Quello che sappiamo è questo. Adriel non è un angelo. Ha rubato l'aureola ed è fuggito in questo mondo, e i Tarask lo vogliono indietro. Ha mentito ai Cavalieri Templari sull'essere un angelo, così avrebbero combattuto il Tarask per lui, e l'Ordine della Spada Cruciforme è stato costruito attorno a quella bugia. Adriel ha tenuto il passo con il mondo esterno attraverso la sua connessione con i suoi artefatti Divinium e ha usato la sua connessione con Michael Salvius per influenzare Jillian per costruirgli un portale interdimensionale, per il quale l'aureola è probabilmente una chiave. Quello che non sappiamo è a cosa serve il portale e a chi appartiene l'alone.

Forse l'aureola appartiene all'angelo caduto OG, Lucifero, in persona. I Tarask potrebbero essere demoni, inviati dall'inferno per recuperare l'aureola per il signore oscuro. O forse l'alone appartiene a un'altra entità, angelica, il che potrebbe significare che i Tarask non sono categoricamente malvagi. La conversazione di Lilith con Adriel prima che i pugni inizino a volare suggerisce che i suoi nuovi poteri provengono dai Tarask, o dal loro mondo, il che rende difficile rispondere alla domanda se siano buoni o cattivi. La controparte dei fumetti di Lilith è metà angelo e metà demone, quindi è altrettanto plausibile che i suoi poteri – e i Tarask – siano di natura angelica.

Dovremo aspettare una seconda stagione per saperne di più su Adriel, Lilith e Tarask. E scoprire cosa è diventata Lilith, dove è andato Michael e a cosa serve il portale. Siamo rimasti con la consapevolezza che Adriel e padre Vincent sono i cattivi. L'OCS è fondato sulle bugie, ma la loro missione, liberare il mondo dai demoni, rimane la stessa. La vera battaglia è appena iniziata e speriamo Guerriero bene ha la possibilità di mostrarcelo in una seconda stagione.