Watchmen: Jeremy Irons, Ozymandias e il mistero di Adrian Veidt

Questo articolo contiene importanti spoiler per Watchmen episodio 3 e il libro.

Il peggior segreto custodito in TV è finalmente uscito. Watchmen episodio 3 rivela ciò che la maggior parte del pubblico sapeva da sempre: Jeremy Irons interpreta Adrian Veidt, ex supereroe noto come Ozymandias. Mentre c'è ancora un sacco di mistero che circonda Veidt nella serie HBO, in particolare su quale progetto sta lavorando mentre sta faticando in 'cattività' in qualche luogo sconosciuto, la conferma ufficiale della sua identità significa che è tempo per alcuni dei più grandi Watchmen pezzi per iniziare a cadere al loro posto.

Per chi non lo conoscesse, Adrian Veidt era un membro della seconda generazione di combattenti del crimine mascherati nel Watchmen universo, che è salito alla ribalta a metà degli anni '60 insieme al secondo Silk Spectre ( che ora è l'agente dell'FBI Laurie Blake, interpretata da Jean Smart ), il secondo Nite Owl, Rorschach, e il sovrumano dottor Manhattan . Come quasi tutti gli eroi del Watchmen universo, Veidt non ha abilità metaumane, ma è un atleta di livello olimpico con una vasta fortuna e una mente acuta che gli è valso il soprannome di 'l'uomo più intelligente del mondo'.



Da giovane, Veidt idolatrava Alessandro Magno, il generale macedone che aveva conquistato vaste aree del mondo prima della sua morte a 33 anni. Veidt trascorse la sua prima età adulta seguendo le orme di Alessandro, cercando un significato nella speranza che potesse raggiungere un duraturo eredità che corrisponderebbe a quella del suo eroe. Ma alla fine, Veidt rimase deluso quando si rese conto che Alexander 'non aveva unito tutto il mondo, non aveva costruito un'unità che gli sarebbe sopravvissuta'. Dopo una visione alimentata dall'hashish, ha adottato l'identità supereroica di Ozymandias. 'Così iniziò il mio percorso di conquista', ricorda Veidt in Watchmen , “Conquista non degli uomini ma dei mali che li assalgono”.

Ma nel giro di pochi anni di avventure in costume, era chiaro per 'l'uomo più intelligente del mondo' che non stava facendo abbastanza differenza per fermare l'inevitabile marcia verso il collasso della civiltà, attraverso una guerra nucleare o una catastrofe ambientale. Quindi Veidt ha ideato un piano per unire i governi del mondo convincendoli che dovevano affrontare un attacco da entità extradimensionali. Una campagna diffamatoria accuratamente orchestrata ha portato il dottor Manhattan a lasciare la Terra per un esilio su Marte, e ha ucciso Edward Blake quando il super soldato e agente del governo si è imbattuto nel suo piano... un piano che ha richiesto la morte di tre milioni di newyorkesi attraverso la creazione di un calamaro gigante, geneticamente modificato ( i suoi effetti si fanno ancora sentire nella HBO Watchmen universo ).

Irons non aveva familiarità con tutti i dettagli selvaggi sul passato di Veidt quando ha assunto il ruolo. 'Ero completamente vergine', dice. “Nessuna idea. Non ne avevo sentito parlare. Non avevo visto il film di Zack Snyder. Non avevo letto la graphic novel'.

Ma era un tiro esteso da Watchmen produttore esecutivo e scrittore Damon Lindelof che lo ha coinvolto.

'Ho ascoltato Damon parlare di questa storia e non riuscivo a capire la maggior parte di quello che stava dicendo e non potevo credere al resto', dice Irons. “Un uomo di grande energia [e] meravigliosa immaginazione. E alla fine, mentre stavamo concludendo, ho pensato, beh, fantastico entusiasmo, fantastica mente. Questo sarà molto interessante. E così sono andato via e ho letto la graphic novel per farmi una sorta di idea su questo mondo e poi sono andato avanti con le idee di Damon'.

L'ultima volta che vediamo Veidt nel fumetto, era un uomo di 36 anni che celebrava in privato la sua vittoria, poiché gli Stati Uniti e l'Unione Sovietica, in precedenza sull'orlo di trasformare la Guerra Fredda in una fase molto calda, avevano deciso di mettere da parte le loro divergenze al fine di combattere la minaccia percepita dei calamari alieni. HBOBO Watchmen riprende 34 anni dopo, e il Veidt che incontriamo qui è più vecchio e forse più eccentrico di quello che abbiamo lasciato nel libro. Si trova anche in una misteriosa località sconosciuta con una serie di servitori identici che seguono i suoi ordini al meglio delle loro capacità.

'Puoi suonare una sorta di roba bidimensionale in una graphic novel, [ma] devi aggiungere colori diversi, penso', dice Irons. “E penso che ci fosse il desiderio di interpretarlo come un po' eccentrico e bizzarro, forse con un tocco di umorismo per contrapporre a ciò che stava accadendo, cosa di cui ovviamente non avevo idea perché ero dove ero, da solo con queste due persone piuttosto noiose che si sono prese cura di me”.

Mentre Watchmen l'episodio 3 rivela finalmente che Irons interpreta Veidt, le circostanze della sua 'cattività' rimangono un mistero. Sembra essere molto vivo, nonostante un titolo di giornale nell'episodio 1 che recitava 'Veidt dichiarato morto'. Il motivo di ciò è rivelato nei materiali supplementari Peteypedia della HBO, che rivelano il testo completo di quell'articolo di giornale . Tra gli altri dettagli, è stato rivelato che Veidt non faceva un'apparizione pubblica dal 2007 e 'è stata dichiarata scomparsa nel 2012' proprio mentre Trieu Industries stava finalizzando l'acquisto di Veidt Enterprises. Nonostante la pubblicazione del giornale di Rorschach , la colpevolezza di Veidt nell'incidente del calamaro gigante e i milioni di morti ad esso associati, è stata respinta dal pubblico.

A Irons è stato dato un quadro abbastanza completo di Veidt da Lindelof, che gli ha raccontato tutti i dettagli che saranno rivelati fino all'ottavo episodio della serie di nove episodi. È stato sufficiente per l'attore per formare un'immagine chiara del personaggio e delle sue qualità essenziali, che riassume come 'enigmatico...incoerente...umano'.

leggi di più: Watchmen Episodio 3 Spiegazione delle uova di Pasqua

'Penso che [Veidt] possa essere leggermente più grande della vita, ma a parte questo ingrandimento, è abbastanza simile alla maggior parte di noi in qualche modo in cui abbiamo segreti, abbiamo cose che stiamo cercando di fare che forse altre persone non possono capire. Sembriamo comportarci in modo piuttosto strano a volte', dice. “Quindi, non la vedevo così diversa da me. Le regole leggermente diverse, forse [uno] scopo leggermente diverso, un luogo leggermente diverso da quello in cui vivo normalmente, ma penso che ci sia una verità dietro di lui e una natura umana essenziale e accurata'.

Riusciamo persino a vedere Irons indossare il memorabile costume viola e oro di Ozymandias, maschera e tutto, in un momento dello spettacolo che è allo stesso tempo strano e debolmente trionfante.

'È molto interessante che i supereroi indossino maschere e costumi', dice. “Li allontana dalla realtà quotidiana e forse dà loro una sensazione di potere e fanno lo stesso con i soldati… e con i poliziotti. Li mette in quel ruolo in cui si comportano forse in modo diverso da come farebbero a tavola con i bambini ... Vediamo cosa succede quando ha il suo costume e lo vediamo indossarlo. Non vediamo cosa poi va a fare. Penso che sia la sua persona definitiva quando il costume si accende. Mi sentivo un po' strano come attore, ma ci siamo. Ci sono elementi, suppongo, in tutti i costumi che possono farti sentire un po' bizzarro'.

leggi di più: Watchmen – Spiegazione dello scherzo di Laurie Blake

Con il mistero dell'identità di Veidt risolto, il prossimo pezzo del puzzle è proprio dove diavolo potrebbe essere e cosa sta combinando. Con ogni episodio, le sue circostanze diventano più surreali e le sue azioni più oltraggiose. Il mistero di Veidt è rimasto finora una storia secondaria in HBO's Watchmen , e Irons ha cercato di mantenere quel senso di isolamento mentre leggeva le sceneggiature.

“Non ero a conoscenza, come lui non è a conoscenza, di quello che stava succedendo altrove. Quindi ho appena vissuto in questa casa piuttosto grande cercando di tenermi occupato, interessato e cercando di avere qualche effetto sul mio futuro', dice. 'Ho letto un po' di altre cose, ma ho pensato: 'Non ce la faccio. Non so cosa sia questo. Non ho bisogno di saperlo.' Così mi sono concentrato, come facciamo nella vita. Viviamo solo le nostre vite, no? Siamo in un certo senso consapevoli che altre persone hanno altri problemi e stanno facendo altre cose, e ne abbiamo letto sui giornali, ma nel complesso, seguiamo la nostra strada'.

La misteriosa strada di Adrian Veidt continua su HBO Watchmen la domenica sera alle 21:00.

Tieniti aggiornato con tutte le nostre notizie e recensioni di Watchmen qui.

Mike Cecchini è l'Editor in Chief di Den of Geek . Puoi leggere più del suo lavoro qui . Seguilo su Twitter @wayoutstuff .

Autore

Rick Morton Patel è un attivista locale di 34 anni a cui piace guardare i cofanetti, le passeggiate e il teatro. È intelligente e brillante, ma può anche essere molto instabile e un po' impaziente.

Lui è francese. È laureato in filosofia, politica ed economia.

Fisicamente, Rick è in buona forma.