Cosa ci racconta Star Wars: Dark Empire sull'ascesa di Skywalker

Con una sola risata, i ricordi d'infanzia di innumerevoli Guerre stellari i tifosi si sono riaccesi. Anche se in realtà non è visto in nessuno dei marketing per Star Wars: L'ascesa di Skywalker , La risata dell'Imperatore Palpatine alla fine significa che il più oscuro dei tizi del lato oscuro è totalmente tornato. E se riportare in vita il famoso Signore dei Sith sembra il trucco più antico del libro, non ti sbagli. Ma, in questo caso, il libro in questione era una miniserie di fumetti del 1991-1992 chiamata Impero Oscuro , pubblicato da Dark Horse Comics quando le nuove storie di Star Wars erano molto più rare di quanto non lo siano oggi.

Per coloro che potrebbero non ricordare, Impero Oscuro incentrato sulla resurrezione dell'imperatore Palpatine dopo la sua 'morte' in Il ritorno dello Jedi . Pubblicato come miniserie di sei numeri dal dicembre 1991 all'ottobre 1992, è stato il primo grande fumetto di Star Wars dopo la conclusione della serie Marvel nel 1986. Scritto da Tom Veitch con i disegni di Cam Kennedy, Impero Oscuro è stata anche la prima entrata a fumetti nell''universo espanso' degli anni '90, che all'epoca era nuovo di zecca. Come Impero Oscuro stava uscendo, l'unico altro post- Il ritorno dello Jedi Il materiale dell'UE era il Timothy Zahn Trilogia gettata , che ha avuto inizio, notoriamente con il romanzo Erede dell'Impero nel giugno 1991 e concluso nell'aprile 1993 con L'ultimo comando . Pubblicato nel mezzo di questo è stato il Impero Oscuro serie di fumetti, che era - nell'universo - ambientata 6ABY, un anno dopo gli eventi della trilogia 5ABY di Zahn, nonostante avesse terminato la sua corsa un anno prima nella vita reale.

Ulteriori letture: la guida definitiva ai regali di Star Wars



In questi giorni, i fan più esperti sono probabilmente consapevoli che il Trilogia gettata è stato parzialmente ricollegato grazie a Ribelli e alcuni nuovi romanzi canonici. Ma Impero Oscuro ottiene meno amore pubblico, nonostante la sua incalcolabile influenza sul canone. Mentre le Guerre dei Cloni sono menzionate in Una nuova speranza e sono centrali per L'attacco dei cloni e La vendetta dei Sith , era Impero Oscuro che ha introdotto l'idea di clonare un personaggio principale, ben prima che il pazzo clone di Luuke Skywalker (non un errore di battitura) si presentasse nel L'ultimo comando nel 1993. Impero Oscuro ha anche riportato in vita Boba Fett, ha introdotto la Luna dei Contrabbandieri di Nar Shaddaa e ha creato il concetto di Jedi Holocron (in realtà, gli Holocron sono stati creati da Tom Veitch!). I cattivi usano anche alcuni cani da attacco raccapriccianti chiamati Neks nelle prime pagine di Impero Oscuro , che sembrava ispirare quei cani spaventosi su Corellia nella prima grande scena di inseguimento di Solo: una storia di Star Wars .

E, proprio come L'ascesa di Skywalker sembra pronto a fare, Impero Oscuro riportò in vita l'Imperatore e tentò Luke Skywalker di trasformare il male nel processo.

La trama centrale presunzione di Impero Oscuro era che l'Imperatore aveva spostato le sue coscienze in una varietà di corpi clone per molto tempo, ma poiché era un tale duro del Lato Oscuro, la sua energia malvagia significava che bruciava rapidamente attraverso questi corpi, facendo invecchiare rapidamente ogni corpo clone. Questo fatto ha fatto sembrare il Lato Oscuro della Forza una tossicodipendenza che rovina il tuo corpo, precedendo i commenti di Mark Hamill del 2018 che paragonavano La morte di Luca in Gli ultimi Jedi ad un'overdose. Questa spiegazione per riportare in vita l'Imperatore - nella carne - è così buona che se... L'ascesa di Skywalker non lo copia - almeno un po' - sarà un peccato.

Leggi di più: L'ascesa delle previsioni di Skywalker

Esteticamente, L'ascesa di Skywalker non sarà niente come Impero Oscuro . Come potrebbe? L'arte degli interni di Cam Kennedy è lunatica e spesso monocromatica. Infatti, quando Luke ha un duello con la spada laser con un clone dell'Imperatore Palpatine, tutto per diversi pannelli non è altro che verde (gli altri pannelli sono totalmente viola, e tutto è, in una parola, strano). Infatti, in termini di tavolozza dei colori, Impero Oscuro ha più in comune con la direzione artistica sorprendente, quasi minimalista di Gli ultimi Jedi , che la sensazione organica lussureggiante nel teaser per L'ascesa di Skywalker . Come portare un fumetto inchiostro e ruminante nella luce brillante del caldo del deserto, il più piccolo assaggio del prossimo film di Star Wars sembra che il franchise stia mescolando una narrativa oscura e agrodolce con un'estetica simile a Oz. L'ascesa di Skywalker assomiglia più all'arte di Ralph McQuarrie e Chesley Bonestell che a Cam Kennedy. Questo è probabilmente perché J.J. Abrams - almeno visivamente - è meno avventuroso di qualcuno come Rian Johnson. Tuttavia, un'estetica da Impero Oscuro è sopravvissuto, in modo indiretto, alla trilogia del sequel: tutto su Kylo Ren.

Nel 1991, il Luke Skywalker di Impero Oscuro vestito da qualche parte tra un cosplayer mezzo culo di Darth Vader e un vampiro che va nei club techno. Quindi, nella trilogia del sequel, un cifrario per Impero Oscuro Luke esiste chiaramente in Kylo Ren. Nel Impero Oscuro , gran parte della trama è incentrata sull'idea che Luke 'finga' di rivolgersi al Lato Oscuro della Forza per abbatterlo dall'interno. Dopo lo scioccante tradimento di Kylo Ren a Ren la fine di Il Risveglio della Forza , i fan hanno lanciato l'idea che anche lui sia un cinico doppiogiochista. Ora, non sto dicendo che questa teoria sia letteralmente vera, ma i paralleli tra Impero Oscuro Luke e Kylo Ren sono chiaramente lì.

Nel Impero Oscuro , Luke si sente come se l'unico modo per capire veramente suo padre fosse trasformare il lato oscuro e servire Palpatine. Idem per i sentimenti di Kylo Ren riguardo a suo nonno e al servizio di Snoke. Nel Impero Oscuro , Luke è inizialmente fiducioso sul suo piano, ma poi, si perde un po' in esso, questo lo porta a essere beccato dagli ufficiali imperiali che sanno che sta mentendo. Kylo Ren ha lotte di potere simili all'interno del Primo Ordine. E infine, l'unico modo in cui Luke può essere strappato alla morsa dell'Imperatore è con un aiuto esterno, che, nel culmine di Impero Oscuro si presenta sotto forma di una versione Jedi Knight completamente realizzata di Leia Organa.

Leggi di più: Programma completo dei prossimi film e programmi TV di Star Wars

Per L'ascesa di Skywalker , tutto questo sembra una configurazione già pronta per i personaggi esistenti . Invece di Luke e Leia, puoi semplicemente scambiare Kylo Ren e Rey. Il malvagio imperatore clone può rimanere lo stesso, soprattutto perché consente a Ian McDiarmid di tornare come il vecchio imperatore ridacchiante che tutti conosciamo e amiamo, ma poi, quando arriva il momento, salta in un corpo clone più giovane. Questo è ciò che Impero Oscuro ha fatto così bene, e onestamente, se torni indietro e guardi quei vecchi pannelli del giovane imperatore clone, ti ritroverai a chiederti se il personaggio segreto di Richard E.Grant in Episodio IX non è solo il giovane imperatore clonato.

Quindi, cosa significa questo per la trama? Come reagirà Kylo Ren a tutto questo? Sembra che la risposta breve sia: male.

In entrambi Il Risveglio della Forza e Gli ultimi Jedi è chiaro che Kylo Ren pensa che l'unico modo per aggiustare l'universo sia lavorare dall'interno del Lato Oscuro. Questo è proprio come Luke in Impero Oscuro (e Anakin, ovviamente) ma significa anche che non c'è modo che Kylo Ren sarà felice del ritorno di Palpatine. Nel Gli ultimi Jedi , Kylo ha chiaramente chiuso con le 'cose ​​vecchie'. Semmai, Palpatine rappresenta tutto ciò che Kylo Ren afferma di odiare: un'ossessione per la nostalgia e il passato. Anche così, sembra improbabile che Kylo possa prendere l'Imperatore da solo. Il che significa che una squadra tra Rey, Kylo Ren e letteralmente tutti nella galassia potrebbe essere l'unico modo per sbarazzarsi dell'Imperatore per sempre.

Leggi di più: Perché l'imperatore Palpatine è il personaggio di Star Wars più divertente?

J.J. Abrams ha affermato che il nuovo film presenterà la 'nuova generazione' di personaggi che affrontano il 'male supremo'. Ma, poiché La minaccia del Fantasma , ciò che ha reso il male dell'Imperatore così interessante è che non siamo nemmeno sicuri di quali siano le sue motivazioni. Per lo più, i personaggi di Star Wars fanno accordi con Palpatine perché ha qualcosa che vogliono. Amidala accompagna Palpatine in La minaccia del Fantasma perché lei ha bisogno di lui politicamente. Anakin passa al Lato Oscuro perché Palpatine gli promette il segreto dell'immortalità (pssst... sono solo corpi clonati). E infine, in Impero Oscuro , Luke decise che l'Imperatore aveva una conoscenza emotiva della Forza che voleva anche lui. In tutti questi modi, l'Imperatore fa paura perché i bravi ragazzi tendono ad aver davvero bisogno di lui.

Quindi se L'ascesa di Skywalker prende qualsiasi pagina da Impero Oscuro , al di là dell'ovvio ritorno dell'Imperatore, dovrebbe essere collegato a ciò di cui i protagonisti hanno bisogno a partire dal l'imperatore. Avere un cattivo super-distruttivo è una cosa. Ma avere un cattivo seducente che offre alle brave persone cose da cui non possono allontanarsi è molto più interessante. Il che significa che la domanda centrale su Palpatine in L'ascesa di Skywalker non si tratta davvero di come i buoni lo abbatteranno. Invece, si tratta di ciò che offrirà loro per unirsi a lui.

Star Wars: L'ascesa di Skywalker è uscito ovunque il 20 dicembre 2019. Abbiamo tutto quello che devi sapere su Episodio IX Qui.

Ascolta le ultime Star Wars Blaster Canon podcast:

Sottoscrivi: Podcast Apple - Spotify - cucitrice - Un cast - RSS

Ryan Britt è l'autore del libro Luke Skywalker non sa leggere e altre verità geniali (Piuma/Penguin Random House). Puoi trovare altri suoi lavori Qui .

Iscrizione alla prova gratuita di Disney+